Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE DANISH GIRL

All'interno del forum, per questo film:
The danish girl
Titolo originale:The Danish Girl
Dati:Anno: 2015Genere: drammatico (colore)
Regia:Tom Hooper
Cast:Alicia Vikander, Eddie Redmayne, Tusse Silberg, Adrian Schiller, Amber Heard, Emerald Fennell, Henry Pettigrew, Claus Bue, Matthias Schoenaerts
Visite:1012
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/2/16 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS POI DAVINOTTATO IL GIORNO 28/10/16
Lui (Redmayne) è paesaggista, lei (Vikander) ritrattista. Sono una bella coppia di Copenhagen apparentemente senza problemi, almeno finché lei non gli fa indossare abiti feminili per sostituire una modella assente. Le pulsioni sopite si riaccendono e Einar prova un forte piacere, che ritrova ogniqualvolta si rimette nei panni di Lili, il suo alter ego femminile. Cominciata per scherzo, la cosa precipita e il rapporto tra i due inevitabilmente s'incrina. Resta l'affetto, ma l'interesse unico di Einar sembra ormai quello di diventare una donna a tutti gli effetti. E' su questo desiderio che Hooper centra l'intero film. Benché riesca a far vincere alla Vikander un meritato Oscar come attrice non protagonista, DANISH GIRL porta l'attenzione sul volto e i tormenti di Redmayne, indubbiamente bravo (lui l'Oscar lo perse causa DiCaprio) ma a volte un po' troppo lagnoso; migliore quando deve rendere una fugace allegria velata da uno sguardo costantemente turbato, meno quando la lacrima scorre, per quanto timidamente. E spesso la narrazione tende ad incantarsi, a crogiolarsi in aperture pasaggistiche di grande effetto o in riprese anche molto ricercate (si noti come più volte si ritrovi l'inquadratura di una lunga linea prospettica centrale affiancata ai lati da porticati o edifici tutti uguali) perdendo di vista il focus della vicenda o limitandosi a portarlo avanti senza l'incisività che meriterebbe. E' un lungo percorso che salta forse troppo velocemente dal momento in cui Einar si accorge di sentirsi femmina a quello in cui lo accetta e lo fa accettare come un dato di fatto per poi ristagnare nella fase successiva, comunque valorizzata da momenti molto riusciti come l'incontro con l'amico d'infanzia (Schoenaerts) con cui Einar aveva scambiato da bambino il pimo bacio ancora inconsapevole. Hollywoodiano fino al midollo, studiato in ogni sua parte per colpire come deve (specie quando ci si avvia al finale), difetta forse proprio per questo in personalità; sembra adagiarsi senza grande estro nel seguire una sceneggiatura calibrata quanto calcolata in ogni scena, ideale per suggerire a Redmayne un'interpretazione che non riserva grandi sorprese ma lascia trasparire tutta la volubilità e la fragilità del protagonista rendendolo a suo modo indimenticabile. Una torrida storia d'amore che lentamente si trasforma in un rapporto d'affetto, più freddo ma mai distaccato, un sentimento che sempre lega lui e lei (poi lei e lei) senza mai interrompersi.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 2/8/16 5:54 - 10734 commenti

Soggetto intrigante quello su un transgender ante litteram; il regista Tom Hooper lo affronta con un approccio piuttosto neutro, che non prevede giudizi, ma cerca piuttosto di ricostruire la complessità del personaggio. Il risultato è una pellicola tecnicamente impeccabile, con scene, costumi e ambientazione curati e che si avvale di prove attoriali degne di nota, ma nello stesso tempo si tratta di un opera poco personale che evita i facili scandalismi ma non sfrutta a fondo il potenziale della storia.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Pigro 19/9/16 10:09 - 7157 commenti

Non è solo la storia della prima trans operata, ma è soprattutto l’immersione nella psicologia di una persona che inizia ad avvertire la propria diversità e pian piano vi si lascia andare con trepidazione e sofferenza al tempo stesso: un’opera esistenziale prima che a sfondo sociale. Film esteticamente raffinatissimo (eccellenti ricostruzioni e sensibilità pittorica), interpretato magistralmente (specie dal protagonista Redmayne, capace di sottigliezze da ovazione), capace di emozionare senza tèma di toccare tasti mélo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: “Ho voluto bene a poche persone nella mia vita, e tu sei due di loro”.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Homesick 6/3/16 9:17 - 5737 commenti

Si confronta con problematiche oggi all'ordine del giorno come transessualità latente e un amore vero che trascende i generi, ma lo spirito patetico aleggia sui toni romanzeschi e leziosi della vicenda, volando sempre più basso sino a posarsi nel finale, avvolgendola del tutto. Curati i costumi e persuasive le prove di Eddie Redmayne - prima efebico marito, poi donna mascolina - e di Alicia Vikander, fine cesellatrice di attimi carichi di turbamento e apprensione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'operazione.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 26/2/16 23:56 - 6835 commenti

La storia ed il suo protagonista sarebbero anche interessanti: peccato che lo svolgimento non sia all'altezza delle aspettative e delle ambizioni. Non certo per la confezione che è sicuramente professionalissima e molto tirata a lucido, quando piuttosto per una sceneggiatura banalotta ed oltremodo didascalica: ci sono tutte, ma proprio tutte le scene che ci aspetterebbero da una pellicola del genere. Almeno ha il merito di non essere morboso e di mantenersi sobrio per tutta la sua durata. Bravi Redmayne e la Vikander.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 27/2/16 23:15 - 7566 commenti

Per interpretare il primo transgender della storia, inizialmente era stata candidata un'attrice, poi la scelta è caduta su Redmayne: attore bravo ma qui paradossalmente troppo femminile, vibratile ed umbratile, tanto che risulta più interessante la figura della moglie, che ha nei suoi confronti un atteggiamento ambiguo: quanta rivalità professionale c'è nel suo assecondare le inclinazioni di lui facendolo diventare la modella preferita? Film ben fatto ed assai curato nelle ambientazioni e negli accostamenti cromatici, ma sul filo della maniera e poco convincente negli sviluppi melodrammatici.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prima volta che il pittore posa per Gerda, sostituendo una ballerina in ritardo.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 21/11/16 16:13 - 2073 commenti

Stupisce il tatto con cui Hooper inquadra un'identità che attinge alla permeabilità di genere, restituendo l'affiorare graduale e irresistibile del femmineo in un corpo maschile. Certo, mancano temi importanti della transessualità - il travaglio fisico di un'apocalisse ormonale - e l'evoluzione sentimentale risponde ad una logica sessista (perché l'amore tra Lili e Gerda si estingue?): ma l'accademismo accoglie l'urgenza insopprimibile e vitale che sfida le convenzioni sociali, la conflittualità intestina; la cura dell'altro come tutela della sua individualità - straordinaria Alicia Vikander.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 25/2/16 13:37 - 3501 commenti

Molto ben fatto, con due attori e una regia fantastiche nella prima ora di proiezione. Confezione visiva e ambienti di alto livello, poche concessioni alla morbosità e la sensazione di vivere sentimenti genuini. Il venire al dunque e il drammatizzarsi della storia smorzano in parte il tono brillante, la freschezza delle situazioni, ma ciò non gli impedisce di emozionare lo spettatore e segnalarsi come una delle narrazioni più interessanti dell'anno.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Rambo90 22/2/16 22:29 - 5486 commenti

Ottima fotografia e splendida ricostruzione d'epoca, con attenzione particolare ai costumi, per un drammone nel classico stile che piace agli Oscar. Per fortuna i toni, seppur molto tristi, non scadono mai nel patetico anche grazie alla straordinaria interpretazione di Redmayne, che senza caricare e con grande naturalezza dona linfa a tutto il film. Brava anche la Vikander, buono il lavoro su trucco e acconciature. Notevole.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 22/2/16 9:56 - 4099 commenti

Molto curato e con un'ottima fotografia, rappresenta un'epoca di quasi cent'anni fa tra Danimarca e Francia. La sceneggiatura punta molto sul rapporto tra Gerda e Einar, marito e moglie, pittori entrambi; un rapporto d'amore che non muta anche quando quello che, iniziato come un gioco, diventa una vera e propria tragedia. Redmayne, adatto al ruolo, riesce a trasmettere tutta la sofferenza del suo stato assieme a tutta la determinazione di riuscire nel suo intento. Propedeutico per tutti coloro che danno giudizi superficiali in materia.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 28/2/17 15:45 - 3226 commenti

Una vicenda reale che narra le vicissitudini del (probabilmente) primo transessuale della storia europea, un valente paesaggista danese. Una confezione importante con ricostruzioni e scenografie degne di plauso ma soprattutto due interpretazioni sofferte e vissute che consacrano i due mirabili protagonisti nell'Olimpo cinematografico.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Lucius  28/8/16 9:36 - 2679 commenti

La presa di coscienza del protagonista transgender, imbrigliato in un corpo che non gli appartiene e pronto anche ad affrontare un duplice intervento mai realizzato prima pur di sentirsi pienamente se stesso, è affidata alla maestria di un interprete straordinario in un'opera in grado di emozionare a ogni fotogramma grazie a una regia sensibile e attentissima. Una storia d'amore che travalica la sessualità tra mimesi e mutazione, tormento e liberazione. Il tema centrale rifugge l'aspetto sessuale prediligendo quello interiore. Toccante e unico, nel suo genere.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Ryo 9/3/16 20:47 - 1804 commenti

Avevo già ammirato Eddie Redmayne nella Teoria del tutto e dopo averlo visto in The Danish Girl posso dire di considerarlo uno dei migliori talenti in circolazione. Al di là della storia, commovente e frustrante per certi versi, del primo transessuale della storia, l'interpretazione di Eddie è davvero esemplare, racchiudendo una sensibilità fuori dal comune, ricca di dettagli e microespressioni sempre perfette e, insieme ad Alicia Vikander, il film decolla. Suggestive anche le stupende inquadrature e il colore usato che richiama grandi opere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo bacio e il sangue dal naso; Gerda lascia volare via la sciarpa.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Taxius 6/9/16 15:34 - 1154 commenti

Il film, tratto da una storia vera, racconta la vita della prima transessuale nella storia. Viene raccontato principalmente il rapporto che c'è tra il protagonista e la moglie e ovviamente la sua trasformazione caratteriale; vengono invece lasciati in secondo piano i pregiudizi dell'epoca. Esteticamente il film è molto bello soprattutto per quanto concerne i costumi. Redmayne è favoloso e soprattutto convincente nella parte; stesso vale per la Vikander.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Xamini   14/2/18 18:37 - 861 commenti

Vicenda dagli esiti prevedibili che racconta di un amore al di là dei generi, per questo ancora più intimo, solido, duraturo. Le circostanze ricamate dalla sceneggiatura sono tuttavia secondarie: in primo piano troviamo l'interpretazione dei due protagonisti, toccanti, intensi, una maniera recitativa che trapassa lo schermo e raggiunge agevolmente lo spettatore. Niente affatto secondaria la regia di Tom Hooper, che sottolinea, riquadra quasi con l'ossessione di un dipinto (non a caso una coppia di pittori), si sofferma, quasi pudicamente. Più grezzo (in senso hollywoodiano) il finale.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Lou 6/9/16 18:24 - 762 commenti

Un film molto curato, con raffinate riproduzioni delle ambientazioni artistiche danesi e parigine del primo Novecento, ben interpretato dalla coppia Redmayne/Vikander. A dispetto del tema scandaloso e rivoluzionario per l'epoca, l'andamento è però molto classico e lento e concentrato sull'evoluzione del rapporto sentimentale all'interno della coppia, dove la moglie risulta figura ancor più rivoluzionaria, in grado di accettare il cambiamento della natura sessuale del marito preservando intatto il forte legame affettivo.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Ira72 10/2/17 12:08 - 641 commenti

Onore al merito per aver trattato un tema così delicato e drammatico senza cadere in facili piagnistei, né in giudizi di sorta. Al contrario Hooper concentra la propria sensibilità su una sceneggiatura asciutta ma non sterile in cui si muove l'impeccabile Eddie Redmayne, ben spalleggiato dalla consorte che dà una sferzata ad alcune scene più lente. Ben ricreati costumi dell'epoca e ambientazioni. Ma se il film fosse stato meno platonico e candido, certamente, avrebbe lasciato maggior segno.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Bubobubo 16/1/19 13:23 - 612 commenti

Molto bello e delicato nel ritratto psicologico, specialmente sul finale, anche grazie alla sensibilità dello straordinario Redmayne e alla sua affinità con la composta Vikander. Adeguata, nel merito, la regia sobria di Hooper, qui tendente alla composizione di quadri quasi pittorici da cui traspaiono con efficacia gli umori dello spaziotempo in cui si muove la vicenda. Funziona molto meno come strumento di indagine sociale: un difetto non secondario, data la portata di per sé dirompente e divisiva del tema. Media ponderata.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Thedude94 21/12/16 19:15 - 310 commenti

Della volte la perfezione artistica non coincide con il regalare allo spettatore l'emozione giusta: è questo il problema del film. Gli scenari sono rappresentati ottimamente, la fotografia è caratteristica e gli attori recitano degnamente; ma a mancare è una buona storia da raccontare, nonostante le premesse siano grandiose e non manchevoli di emotività da provocare. Dare troppo risalto all'esteriorità è sintomo di disattenzione ai dettagli interiori dei personaggi: la Vikander sovrasta il protagonista e lo mette da parte, in alcune fasi!
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)