Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL NUDO E IL MORTO

All'interno del forum, per questo film:
Il nudo e il morto
Titolo originale:The naked and the dead
Dati:Anno: 1958Genere: guerra (colore)
Regia:Raoul Walsh
Cast:Aldo Ray, Cliff Robertson, Raymond Massey, Lili St. Cyr, Barbara Nichols, William Campbell, Richard Jaeckel, James Best, Joey Bishop, Jerry Paris
Note:Soggetto dal romanzo omonimo dello statunitense Norman Mailer, pubblicato nel 1948 ed ispirato alle sue esperienze di guerra nel Pacifico.
Visite:107
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/2/16 DAL BENEMERITO CAESARS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 23/4/19 19:55 - 7922 commenti

Durante la guerra nel Pacifico, dopo essersi messo in urto con il generale reazionario che lo aveva nominato suo attendente, un tenente viene messo al comando di un drappello di soldati incaricato di una pericolosa missione ricognitiva... Walsh traspone il famoso romanzo di Mailer smorzandone la carica antimilitaristica tanto da cambiare il senso della vicenda, per cui la visione pessimistica dello scrittore diventa un più convenzionale inno alla solidarietà fra compagni d'armi. "Tradimento" del romanzo a parte, un film solido, avvincente, ben interpretato.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 5/2/16 10:16 - 2452 commenti

Raoul Walsh si cimenta col cinema bellico, anzi più precisamente anti-bellico. Il risultato è sicuramente soddisfacente, considerata l'età della pellicola; anche le parti (non molte in realtà) che virano verso la commedia stonano un po' col resto del materiale. Buono il cast attoriale, tra cui spicca un giovane Cliff Robertson e belle le musiche del grande Bernard Herrmann. Qua e là affiora il tipico tono enfatico della grande Hollywood, ma è cosa inevitabile, in pellicole di questo tipo.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)