Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA GRANDE RAZZIA

All'interno del forum, per questo film:
La grande razzia
Titolo originale:Razzia sur la chnouf
Dati:Anno: 1955Genere: gangster/noir (bianco e nero)
Regia:Henri Decoin
Cast:Jean Gabin, Marcel Dalio, Lino Ventura, Albert Rémy, Lila Kedrova, Pierre-Louis, Jacqueline Porel, Roland Armontel, Françoise Spira, Josselin, Magali Noël, Simone Sylvestre
Visite:175
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/1/16 DAL BENEMERITO RUFUS68

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 24/1/18 1:28 - 7285 commenti

Quando il boss che controlla il traffico di droga parigino viene fatto fuori dalla sua stessa organizzazione, questa lo rimpiazza con un malavitoso appena rientrato dall'America... Poliziesco dignitoso ma poco esaltante per colpa di una sceneggiatura fiacca e, nella versione italiana, della censura che taglia i momenti più drammatici. Più della trama, valgono le facce: Gabin è una rocca, Dalio perfetto nei panni di un tipo losco ed untuoso, Ventura e Rémy sono una bella coppia di sicari, Noel alle prime armi punta sulla bellezza, Kedrova batte tutti nel ruolo di una povera tossica.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rufus68 7/1/16 20:36 - 1952 commenti

Gangster noir ambientato nel mondo della droga (con la naiveté che i tempi richiedevano). Il boss Jean Gabin e il killer Lino Ventura giustificano il prezzo del biglietto, anche se la trama, pur scorrevole, si dipana piattamente e il colpo di scena è davvero prevedibile. Il bianco e nero, però, ammalia ancora, al pari d'una bellissima e giovane Magali Noël.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Il Dandi 26/5/17 1:15 - 1296 commenti

Jean Gabin, uomo di fiducia della mala appena rientrato a Parigi dall'America, riorganizza il traffico di droga (anzi droghe: marijuana, cocaina, oppio) ma una debolezza sentimentale e l'intervento della polizia complicheranno tutto. Singolare film d'exploitation (anche in chiave sex e black, come dimostra la scena del night-club dei neri) con un taglio inevitabilmente datato per quanto riguarda il sensazionalismo dei temi, ma assolutamente imperdibile per chi ama le atmosfere fumose del jazz parigino anni '50 e nobilitato dal bel cast.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La danza nel jazz-club centrale di spaccio.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)