Cerca per genere
Attori/registi più presenti

AMARO DESTINO

All'interno del forum, per questo film:
Amaro destino
Titolo originale:House of Strangers
Dati:Anno: 1949Genere: drammatico (colore)
Regia:Joseph L. Mankiewicz
Cast:Edward G. Robinson, Susan Hayward, Richard Conte, Luther Adler, Paul Valentine, Efrem Zimbalist Jr., Debra Paget, Hope Emerson, Esther Minciotti, Diana Douglas, Tito Vuolo
Visite:93
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/12/15 DAL BENEMERITO COTOLA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Cotola
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Cotola 9/12/15 23:12 - 6692 commenti

Melodramma dagli echi shakespiariani (Re Lear) in cui si racconta la storia di un padre-padrone e della sua famiglia. La storia Ŕ interessante e riesce a coinvolgere anche se non Ŕ elettrizzante. Quel che pi¨ colpisce, come spesso accade nei film di Mankiewicz, sono i personaggi molto ben pennellati ed i rapporti che si instaurano tra loro e la loro progressione. Finale roseo ma non buonista a cui per˛ si pu˛ imputare una maturazione "emotiva" troppo veloce del protagonista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La splendido movimento di macchina che prelude al lungo flashback attraverso il quale viene narrata buona parte della storia. .
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 8/2/18 8:18 - 7290 commenti

Immigrato dall'Italia fa fortuna in America come banchiere ma la vita di sacrifici e privazioni lo ha reso insensibile nei confronti dei figli che tiranneggia ed umilia fino a quando... Cupo melodramma familiare che non rientra nel novero delle migliori opere del regista: i dialoghi risultano pesanti ed il tiramolla sentimentale fra Conte e Hayward toglie spazio alla descrizione dei rapporti fra i fratelli ed anche alla figura della madre. Merita comunque la visione per l'ennesima prova eccellente di Robinson in un personaggio negativo condannato alla solitudine dal proprio carattere.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)