Cerca per genere
Attori/registi più presenti

A CIVIL ACTION

All'interno del forum, per questo film:
A civil action
Titolo originale:A civil action
Dati:Anno: 1999Genere: drammatico (colore)
Regia:Steven Zaillian
Cast:John Travolta, Robert Duvall, Tony Shalhoub, William H. Macy, John Lithgow, Stephen Fry, Kathleen Quinlan
Note:Tratto da un romanzo di Jonathan Harr.
Visite:373
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 12
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Uno dei tanti legal thriller saltati fuori come funghi verso la fine dei Novanta, in cui il protagonista è quasi sempre un avvocato belloccio e rampante che prende a cuore una causa difficile ma umanamente premiante. A CIVIL ACTION è tratto da una storia vera (raccontata in un libro di Jonathan Harr) e si occupa di un danno ecologico perpetrato dalla solita multinazionale che non si fa scrupoli a disperdere le proprie scorie tossiche nel fiume avvelenandone l'acqua e provocando di conseguenza la morte per leucemia di molti ragazzini del luogo. Il problema è dimostrarlo. Ci proverà John Travolta, costantemente in giacca e cravatta: la sua interpretazione però, pur sentita, non è delle più convincenti: monoespressivo, privo di mordente, segue la strada tracciata dai vari Tom Cruise precedenti senza averne il carisma. Così, anche per colpa di una regia (Steven Zaillan) fiacca, si finisce per assistere a una stanca ripetizione delle medesime situazioni senza che intervengano fattori determinanti nel cambiamento della struttura narrativa. Le parti più riuscite riguardano le transazioni e gli accordi monetari sottobanco tra le parti in causa, con Robert Duvall prima e Sydney Pollack poi pronti sì a concedere un certo risarcimento, ma mai adeguato alle richieste dell’arrembante avvocato Travolta. Qualche guizzo nella sceneggiatura c'è (e chi li sfrutta meglio è Duvall), ma non è abbastanza per salvare dalla stanchezza un prodotto preconfezionato e con troppi momenti morti. Oltretutto il finale, che sembrerebbe promettere bene, si blocca proprio quando la storia si faceva interessante, risolvendo tutto con le immancabili note conclusive pronte a una breve chiarificazione di quanto avvenuto in seguito.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 28/9/07 6:07 - 10867 commenti

Film non originale ma coraggioso nelle sue premesse (lotta alle industrie contro l'inquinamento); la realizzazione è altalenante: accanto a sequenze molto riuscite sono presenti alcune lungaggini evidentemente dovute ad una sceneggiatura non molto calibrata, le quali appesantiscono il film che nemmeno l'impegno degli attori (bravo Travolta, davvero notevole ma non è una novità Duvall) riesce a risollevare.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Cotola 17/10/10 20:47 - 6896 commenti

Mediocre legal thriller che, pur basandosi su un caso realmente verificatosi, non riesce quasi mai ad appassionare lo spettatore e a coinvolgerlo nelle vicende narrate Colpa di una regia e di una sceneggiatura piatte, senza guizzi, ma in compenso piene di luoghi comuni del genere. Lo scontro tra i due attori (Travolta vs Duvall) viene vinto nettamente dal secondo grazie alla sua grande bravura ma anche per la pochezza e la manifesta inferiorità del primo. Se proprio non avete di meglio o siete amanti incalliti del genere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 23/5/13 15:23 - 7866 commenti

Nonostante i lodevoli intenti ed il fatto di essere ispirato ad una storia vera, legal thriller nella norma, che potrà appassionare solo i patiti del genere procedurale - inflazionatissimo nel cinema americano. Ritmo lasco anche se, fra una banalità e l'altra, c'è pure spazio per alcune sequenze riuscite, che non a caso vedono protagonista Duvall, grande in un ruolo odioso. La buona prova complessiva del resto del cast, compreso Travolta, e un finale nel segno dell'amarezza rendono il film potabile ma non bastano a renderlo memorabile. 2+
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 25/9/07 13:28 - 2444 commenti

Film di denuncia dalle buone intenzioni ma che purtroppo risulta decisamente noioso. La storia è vera e tratta dei danni fatti da una multinazionale con i suoi scarichi, ma la sua trasposizione sullo schermo non riesce a trasmettere emozioni più per carenza di sceneggiatura e regia che per demerito degli interpreti. Un'occasione mancata per realizzare un buon prodotto.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Magnetti 22/5/13 9:55 - 1103 commenti

Il film aveva grandi potenzialità: la vicenda legale dell'inquinamento delle falde (praticamernte la stessa di Erin Brockovich) era perfetta per farci un legal-thriller. Il prodotto finale, pur risultando godibile (o meglio "vedibile) nel complesso, delude nei troppi punti morti anche nella parte del dibattimento: la colpa è da ricercare nella sceneggiatura e nella regia e perciò sarebbe ingiusto incolpare gli attori, che anzi se la cavano (con Duvall su tutti). Il finale è poco Hollywoodiano e dà un tocco di originalità, ma non sbroglia bene la matassa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo della busta finale a Duvall, con l'esito della vicenda.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Rambo90 2/6/14 17:25 - 5682 commenti

Un film non eccezionale ma piacevole, che scorre liscio fino alla fine, apprezzabile per la trama impegnata ma a volte incerto sulla strada tra prendere tra dramma giudiziario e commedia. Il coinvolgimento è dato soprattutto dall'ottimo cast, con il grande Duvall e un Travolta particolarmente ispirato, ma ottime anche le caratterizzazioni di Macy o di Gandolfini. La confezione è buona e alcune scene sono molto riuscite, come il cameo di Pollack.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Pinhead80 8/5/15 18:20 - 3367 commenti

Un film che ti fa arrabbiare per due motivi: il primo è che ovviamente racconta una storia triste fatta di potenti che fanno il bello e cattivo tempo con uomini e ambiente; il secondo è che è sviluppato in maniera tale da concentrare tutta l'azione sui dibattiti processuali che alla lunga finiscono per tediare. Le premesse per poter creare qualcosa di buono c'erano, ma non sono state sfruttate a dovere. Peccato.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Nando 26/4/13 23:21 - 3278 commenti

Un piccolo studio legale contro multinazionali, una storia vera che appare gravata da lungaggini narrative, nonostante le lusinghiere intenzioni. Travolta gigioneggia con garbo mentre Duvall mette a disposizione tutto il suo carisma interpretativo. Una sceneggiatura più snella avrebbe lasciato il segno.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 14/4/14 10:02 - 2614 commenti

Anche se questo è uscito un anno prima è impossibile non fare il parallelo con Erin Brockovich visto che la storia giudiziaria, anche se con finali diametralmente opposti, è pressoché identica. E il guaio è che A civil action perde malamente ai punti perché, anche se Travolta e Duvall dimostrano grande capacità nell'interpretare i loro personaggi, la storia ha pochi sfoghi e uno svolgimento unilineare. Troppo algido l'ambiente per coinvolgere lo spettatore a fondo, e a lungo la pellicola paga dazio proprio per questo.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Il Dandi 10/10/13 3:10 - 1540 commenti

Più "legal" che "thriller" questo film dai chiari (fin dal titolo) intenti di denuncia di fatti reali. Purtroppo la vicenda, dopo una promettente partenza, indugia in una lenta e noiosa sequela di interrogatori e dibattimenti, con pochi sprazzi di arguzia nella sceneggiatura. Travolta, dopo la resurrezione post-tarantiniana, si preoccupa di recuperare il suo pubblico più tradizionale infondendo sentimentalismo al suo personaggio; ma il perfido rivale Duvall (pur dallo spessore solo abbozzato) è troppo più convincente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bicchiere d'acqua rovesciato.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Mdmaster 3/10/10 1:23 - 802 commenti

Perché abbia sentito il bisogno di comprare il dvd di A Civil Action è una domanda che passerà ai posteri. Sì, perché il legal thriller (termine usato molto estensivamente in questo caso) è sicuramente solido e interessante... ma non merita proprio una seconda visione. Bravo Duvall in un ruolo antipatico che sfrutta con esperienza, Travolta si limita a fare il simpatico poverino ma il resto fa un po'... ehm, acqua. Insomma, se andate pazzi per i tribunali americani, non mancate di darci un'occhiata.
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Lou 27/6/18 23:39 - 792 commenti

Il tema merita attenzione: la denuncia di reati ambientali a carico di industrie multinazionali che negli anni '80 in Massachusetts hanno contaminato l'acqua potabile causando decessi per leucemia. La rappresentazione della causa segue però senza particolari guizzi il classico schema del filone cinematografico giudiziario americano. Discreta la prova del cast, con Duvall che sa sempre farsi apprezzare.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)