Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IDIOTI

All'interno del forum, per questo film:
Idioti
Titolo originale:Idioterne
Dati:Anno: 1998Genere: commedia (colore)
Regia:Lars von Trier
Cast:Bodil Jorgensen, Jens Albinus, Katrin Michelsen, Anne Hessing, Troels Lyby, Henrik Prip, Luis Mesonero, Louise Mieritz
Visite:1475
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 3/6/09 21:14 - 3875 commenti

Si sputa sul cinema di Polselli e si eleva agli onori del capolavoro un prodotto "amatoriale" e non-sense quale questo Idioti rappresenta. Forse è difficile (o impossibile?) calarsi nell'umorismo di un doppio senso che, dietro alla scemenza, celerebbe testi di tolleranza e significati profondi. Difficile perché, quel che appare, è un gruppo di imbecilli (come titolo promette) intenti a fare cose sceme, tipo correre ignudi e dire stronzate. Il filo conduttore c'è: sta tra Dogma 95 e Festen. Ma da qua a dire che tale legame abbia un senso ce ne corre. Allora, a questo punto, molto meglio Oscenità.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Pigro 19/4/10 9:34 - 7282 commenti

Verità e finzione: è su questa partita cruciale che Trier costruisce il suo film più provocatorio. Fingendo di raccontare di un gruppo di idioti (in senso comune) che fa finta di essere idiota (in senso clinico) per smascherare l'idiozia della società (il tutto è molto anni 70), ci mostra invece le ambiguità e i trabocchetti sia della rappresentazione che della realtà, distruggendo l'idea di un cinema-verità (il Dogma che finge di seguire) che non può esistere perché non esiste una verità. Concettualmente intrigante ma filmicamente supponente.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 11/11/09 23:49 - 6982 commenti

Sintesi perfetta del cinema di Von Trier e della sua combriccola dogmatica: stile inutilmente leccato e, in barba ai proclami del manifesto comunque artefatto, provocazioni fini a se stesse, storie dai ritmi dilatati fino all’estremo. Solo forma (brutta e discutibile) e nessuna sostanza (ovviamente a mio modesto avviso). Prendere o lasciare. Io, come intuibile da quanto scritto, lascio senza rimpianti.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 29/12/09 8:32 - 8008 commenti

Programmaticamente sgradevole e provocatorio ma anche fastidiosamente compiaciuto, fasullamente "spontaneo" ed immediato, inaspettatamente noioso, tanto che dopo un pò la mente mi vagava altrove. Se volessi vedere un gruppo di grulli in azione, guarderei una puntata del Grande fratello, se volessi ascoltare per oltre un'ora un blaterare insensato mi sintonizzerei su uno dei tanti talk-show televisivi. Quanto ai piselli al vento, ma chi scandalizzano ancora? Neppure la mi'mamma ottantenne. Un solo pallino per la presunzione.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Herrkinski 28/8/08 18:39 - 4376 commenti

Forse uno dei meno noiosi film di Trier, dotato di un certo humour tutto nordico e perfettamente in linea con le regole del "Dogma 95" del regista. Quindi aspettatevi una camera a mano (spesso e volentieri tremolante), uno stile semi-documentaristico, un realismo portato ai massimi livelli (tanto da inserire addirittura una scena "hard" nella pellicola) e varie situazioni assurde e potenzialmente offensive. Sicuramente bizzarro, ma ho seri dubbi sulla effettiva qualità di un prodotto del genere.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Redeyes 11/1/08 18:11 - 2022 commenti

Pellicola sgradevole, che di questo sentimento si nutre, vuoi per l'adesione a Dogma (il manifesto culturale che nel suo decalogo obbliga il regista a certi anti-artifizi tecnologici, vuoi per una trama che disgusta). Capolavoro? Banalità? Non saprei. Certamente non così profondo come crede di essere, ma nemmeno fine a se stesso. Interessante per comprendere il movimento Dogma e buona parte del cinema di Lars. Io lo consiglio. Ovviamente tagliuzzato dalla censura in Italia nelle scene di sesso esplicito (quelle teniamocele per il varietà!)
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Belfagor 13/2/13 14:37 - 2591 commenti

Tipico film da Dogma 95 e nel senso peggiore. Questa tanto sbandierata trasgressione altro non è che facile sensazionalismo atto a smerciare uno dei film più compiaciuti e presuntuosi che abbia mai visto. Non vi è la minima traccia di spontaneità né di naturalezza, la critica sociale è inesistente, gli idioti protagonisti girano con le chiappe al vento tanto per scandalizzare, ma l'unico risultato che si ottiene è la noia. Uno dei film più inutili che abbia mai visto.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Didda23 2/4/14 10:10 - 2103 commenti

Ulteriore e incontrovertibile conferma di quanto Von Trier non mi piaccia. La sensazione provata è un susseguirsi di rabbia e vergogna; pur sforzandomi non riesco a trovarci nulla di "cinematograficamente" interessante e/o degno di nota. Si percepisce una continua voglia di provocare a tutti costi e ideologicamente è un'operazione aberrante, poco sincera. Purtroppo, rispetto ad altri casi, la forma non è nemmeno preziosa. Cito un caro amico che per messaggio mi ha dato la sua opinione: "Voto? meno infinito".
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Minitina80 22/6/17 15:05 - 1976 commenti

Difficile digerire un blocco di granito di tali proporzioni in cui la particolare natura che lo contraddistingue non aiuta nemmeno a comprenderne il senso. Non solo annoia nel breve termine, ma non si riesce a mantenere quel minimo di attenzione necessaria per non perdere il filo logico. È un’impresa arrivare all’ultimo fotogramma senza il fiatone e con la certezza di aver incamerato o compreso qualcosa di quello che Von Trier voleva comunicare. La dimostrazione che bisogna avere le capacità per stupire e provocare lo spettatore.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Ryo 19/1/14 1:36 - 1875 commenti

Primo film di Lars Von Trier che segue le regole del Dogma 95. La storia alquanto grottesca sembrerebbe una grande metafora. Tirando fuori "l'idiota" che è in loro, i personaggi si esprimono in completa libertà spogliandosi di tabù, pregiudizi, freni inibitori. Ma tutto ciò non riescono a metterlo in pratica nella vita normale davanti alla loro famiglia o nel proprio posto di lavoro, svelando così un'ipocrisia che viene messa in atto per ottenere una comoda facciata esteriore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jeppe lasciato insieme ai motociclisti che lo portano persino a pisciare; L'ammucchiata; Il funzionario comunale cacciato via.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Fauno 26/3/16 13:44 - 1809 commenti

Qui Von Trier scivola sulla classica buccia di banana e sbatte male. Va bene l'originalità del film e la capacità di saper motivare l'arte di far gli idioti, ma perfino gli scherzi più riusciti, vedi quello agli energumeni tatuati, le statuette artigianali fatte pagare una follia o le scenate isteriche reali o fittizie non divertono neanche un po'. Viceversa lo scherzo che non riesce è quello più verosimile ed è l'unico che fa meditare. Se era quello il punto focalizzato da Lars tanto di cappello, ma 90 minuti per arrivarci sono davvero troppi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Anche quello della carta di credito (altrimenti Kathreen avrebbe continuato a sgambettare Axel) è un double-face...
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Mickes2 11/10/11 19:47 - 1551 commenti

Incredibile com Von Trier riesca, in ogni sequenza, ad enfatizzare inutilmente o togliere mordente alla narrazione. Privo di qualsivoglia respiro narrativo; si blatera, si blatera, si blatera... si scade nello sgradevole e nell'autocompiacimento. Insostenibile, specie nella prima ora di film, dove sembra tutto un'accozzaglia di scene prese e incollate come capita. In discussione non metto l'idea alla base (che per quanto interessante, sa troppo di riempitivo), ma il modo in cui Trier ha scelto di raccontare il suo film. Davvero pessimo.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 7/4/10 10:12 - 1521 commenti

Sarebbe meglio ricordare che anche se un regista si lancia in una sperimentazione cinematografica "spinta", con tanto di dogmi da rispettare (a cui poi va quasi sempre in deroga) non può poi permettersi di tralasciare una scrittura decente, o almeno di dare un forte significato alle scene girate con macchina a spalla come fosse il filmino della festa di compleanno. Anche l'ammucchiata, che poteva diventare un momento "cult", si trasforma in un simil film-porno.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Enricottta 20/4/10 16:50 - 507 commenti

Discutibile, è sicuramente la parola che suscita ogni film di Von Trier. Idioti si sviluppa male e ad un certo punto incespica su se stesso. Era prevedibile, trattandosi di tema delicato, eppure stimolante. La deviazione perde il suo significato per fare posto al significante. Disturbante, il "dogma", è poco rispettato, così come lo spettatore, che viene appunto trattato come un idiota.
I gusti di Enricottta (Erotico - Giallo - Musicale)

Fulcanelli 19/8/15 11:05 - 100 commenti

Ho sempre apprezzato questo film di von Trier per la sua spontaneità e l'originalità del tema trattato. La storia (anche riprendendo diversi movimenti cinematografici) è decisamente fine a se stessa, senza la pretesa di voler imporre a tutti i costi concetti che si rivelerebbero comunque innaturali al di fuori della cinematografia. Molti potrebbero vedere in questo un difetto che ne invalida il valore, ma bisognerebbe accantonare i consueti parametri di giudizio e confidare completamente nelle idee e nel lavoro di von Trier.
I gusti di Fulcanelli (Avventura - Fantascienza - Horror)