Cerca per genere
Attori/registi più presenti

DELITTO PERFETTO

All'interno del forum, per questo film:
® Delitto perfetto
Titolo originale:A perfect murder
Dati:Anno: 1998Genere: thriller (colore)
Regia:Andrew Davis
Cast:Michael Douglas, Gwyneth Paltrow, Viggo Mortensen, David Suchet, Sarita Choudhoury, Michael Moran, Novella Nelson
Note:Remake di "Il delitto perfetto" (1954).
Visite:1277
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 21
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
A fare i remake di Hitchcock (perché è chiaro che riferimento primo è il film del maestro inglese, non la pièce teatrale omonima di Frederick Knott da cui entrambe le pellicole provengono) ci si perde sempre: l'unico che è stato capace di aggiungere qualcosa a un suo lavoro con un remake è stato Hitchcock stesso, che ha ri-diretto L’UOMO CHE SAPEVA TROPPO con James Stewart al posto di Peter Lorre. Per il resto solo inutili appendici ad altrettanti capolavori. Questo PERFECT MURDER (strano che il titolo originale cambi da DIAL M FOR MURDER al corrispondente inglese della traduzione italiana dell'epoca) non è purtroppo un’eccezione, pur vantando la recitazione intensa di un asso come Michael Douglas e l'intento di non riprendere pedissequamente la sceneggiatura dell'opera di Hitchcock. La nuova versione è al passo coi tempi, molto standardizzata e aderente ai canoni del cinema americano di oggi; così si passa da quello che fu un ineguagliato connubio tra giallo e commedia (con tanta suspense) a un giallo tendente al thriller (con poca suspense). Ci sono più sangue, più violenza, una musica invadente (di James Newton Howard), ma Andrew Davis, il regista, ha dimenticato che ciò che fece di DIAL M FOR MURDER un capolavoro era la sceneggiatura semplicemente perfetta, senza una sola falla: complessa ma spiegata e messa in scena con chiarezza esemplare, esaltata da un Ray Milland in forma smagliante. Qui invece molti particolari sembrano solo abbozzati, proposti per essere poi spesso dimenticati. Per fortuna il cast, ottimo, salva la situazione: Douglas, nei panni a lui consoni del solito megamanager d’alta borghesia, è impeccabile e sa talora rendersi spiritoso, Viggo Mortensen è credibile nei panni dell'artista seduttore (e del resto i quadri che vediamo nel suo magazzino sono realmente opera sua) e Gwyneth Paltrow, presenzialista cinematografica dell'anno in corso, è tanto inconsistente quanto l’algida Grace Kelly, ma funzionale. Dimentichiamoci allora le raffinatezze verbali di Hitchcock, i meccanismi svizzeri di DIAL M FOR MURDER (irraggiungibili) e concentriamoci sul remake, comunque piacevole e con il grande merito di aver cambiato quasi totalmente le parti dei personaggi in causa; resta il tentativo fallito d'omicidio ai danni della moglie del protagonista, ma poi ogni cosa cambia: ricatti su ricatti, soldi su soldi, offese e storie d'amore troncate senza possibilità di ritorno... Davis trasforma il suo PERFECT MURDER in un perfetto film “alla Michael Douglas”, con tanto di doppigiochi e colpi di scena inattesi. Ecco, se non altro questo remake, pur rivelandosi in ultima analisi inutile, è sufficientemente godibile e sa quasi coinvolgere. Se ci si scorda la pesante eredità hitchcockiana ci si può anche divertire, dimenticando però quella coerenza nella sceneggiatura che il maestro inglese avrebbe preteso come prima cosa.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 17/1/12 9:25 - 7364 commenti

Dell’originale hitchcockiano rimane poco. Fortunatamente, perché così questo remake si sottrae al confronto (che risulterebbe impietoso) e impone di essere valutato in maniera autonoma. In questo modo, il film si attesta su un buon livello di thriller, in cui la storia del marito che per uccidere la moglie assolda un sicario (che qui è pure l’amante di lei) si arricchisce di ulteriori livelli e percorsi. Alla fine la suspense diminuisce, ma lo spettacolo mantiene le promesse. Anche grazie a un cast di buon livello.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 14/11/18 10:55 - 4357 commenti

Thriller un po' troppo costruito e artificioso, che può però contare su un Douglas particolarmente cinico e su una Paltrow in versione sprovveduta (spesso sembra cadere dal pero), debole (ma solo all'apparenza) e alla disperata ricerca dell'amore. La tensione è a discreti livelli; e la narrazione non subisce particolari rallentamenti, grazie al fatto, che gli imprevisti, per il protagonista, non mancheranno di certo ("E se non dovesse andare così?". "Non preoccuparti, andrà così". Come no...). Nel complesso, non male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Anch'io so fare il lavoro sporco".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 9/12/08 7:07 - 8246 commenti

Cos'è che rende perfetto il film/delitto di Hitchcock? L'essenzialità. Pochi personaggi, pochi ambienti, una sceneggiatura rigorosa in cui ogni elemento si incastra con gli altri, come la tessera di un puzzle. Cos'è che rende così irritante il finto remake di Davis? Lo spreco, il moltiplicarsi dei particolari superflui e dei colpi di scena a ripetizione. Impossibile trepidare per la protagonista e nello stesso tempo fare il tifo per il marito, come accadeva con Grace Kelly e Ray Milland.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tentativo di omicidio in cucina, in cui, in mezzo all'abbondanza di forbici, coltelli, spiedini, il killer dovrebbe colpire con una pentola.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Ciavazzaro 19/7/08 12:44 - 4729 commenti

Mamma mia, se si fa il confronto con l'originale si finisce proprio per rimanere delusi. Anche se i tre attori principali sono bravi, non sono neanche paragonabili a Milland e la Kelly. Tra le poche cose curiose il "doppio" personaggio di Mortesen (amante prima e assassino dopo) e l'omicidio col termometro per arrosti, ma per il resto...
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Capannelle 21/3/08 9:03 - 3583 commenti

Remake non all'altezza dell'originale ma sicuramente riuscito. Douglas, la Paltrow e i problemi del loro menage sono resi bene, lui del resto è una garanzia. Il personaggio di Mortensen è meno credibile ma se la cava ugualmente. Le due ore scorrono fluide e l'intreccio dei cambi di rotta non penalizza la godibilità.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Magnetti 25/5/07 18:01 - 1103 commenti

Dial M for Murder era un'altra cosa. Rinunciando ai confronti, però, si riesce a gustare un film che propone alcuni spunti interessanti: il termometro per arrosti, l'enigmatico personaggio di Mortensen e il sempre valido Michael Douglas impegnato in un ulteriore ruolo alla Gordon Gekko (Wall Street). Rimane il giochetto della chiave ma, ahimè, il ruolo dell'ispettore di polizia viene ridimensionato a favore della Paltrow. Peccato perché David Suchet aveva il volto e la presenza scenica giusti. Paltrow inconsistente e inadatta al ruolo. Godibile.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Lovejoy 17/2/08 0:48 - 1825 commenti

Quando presentò il film alla stampa, Douglas arrivò ad affermare, tra l'altro, che il classico di Hitchcock era un "film minore", nella carriera del maestro del brivido. Ad avercene di film minori come quello e non minorati come questo! La sceneggiatura si rifà in parte al dramma teatrale che aveva ispirato Hitch ma cambiando alcune cose, di cui una davvero fondamentale. Ma resta la noia, che regna sovrana per tutta la durata. E i personaggi sono ben poca cosa. Douglas recita con il pilota automatico e gli altri sono inconsistenti. Da evitare.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Trivex 5/12/13 16:07 - 1421 commenti

Anche senza fare confronti col film di Hitchcock (lo ricordo poco), prende un pallino e mezzo. E non va sotto solo per la discreta performance della protagonista e del detective; maluccio Douglas (sopra le righe quando è arrabbiato e cioè quasi sempre). Non credibile l'assalto al palazzo signorile (con la sorveglianza inerte e le serrature di burro, ma per favore!) ed eguale ragionamento per il tentativo di uccidere la vittima designata. Si prosegue nella monotonia totale, fino al banalissimo finale.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rambo90 1/3/19 1:47 - 5941 commenti

Un buon remake, perché sa discostarsi dall'originale usandone solo alcuni spunti per costruire un proprio intreccio. Intreccio che funziona, con un paio di twist ben giocati e la regia di Davis che sa come amministrare la tensione. Ottimo Douglas in uno dei ruoli più perfidi della sua carriera, ma brava anche la Paltrow, personaggio molto più arguto di quanto non fosse Grace Kelly. Tra i comprimari meglio Suchet investigatore che un Mortensen un po' imbambolato. Buono.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 1/7/11 11:48 - 4099 commenti

Se non fosse un remake (e il remake di che film), il giudizio sarebbe diciamo facile, forse anche scontato e banalotto, del tipo: discreto thriller, con attori professionisti (non professionali), mezzi tecnici adeguati, un prodotto di intrattenimento, vedilo e scordalo. Due pallini e mezzo. Ma è un remake e quindi per definizione un lavoro presuntuoso, ancor più presuntuoso per le varianti introdotte, presumo (anche io sono presuntuoso) con l'intenzione di arricchire e migliorare il predecessore. E allora, solo due pallini.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Lucius  1/9/13 17:44 - 2755 commenti

Siamo lontanissimi dal capolavoro di Hitchcock, ma il film si fa apprezzare per le interpretazioni e per l'alta tensione. Il mio consiglio quindi è di visionarlo senza pregiudizi; vedrete cha saprà sorprendervi, nonostante la trama risaputa. I personaggi sono tratteggiati con realismo e la storia appare credibile, grazie anche all'ambientazione nel mondo finanziario newyorkese.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Belfagor 21/11/13 18:56 - 2601 commenti

Gli attori sono in parte, la fotografia è buona e il tono meno irritante di molti altri thriller anni '90, eppure il film funziona poco. Il problema non è tanto l'essersi voluti cimentare con l'opera di un regista del calibro di Hitchcock, quanto il non aver colto i meccanismi che rendevano l'originale un gioiello di tensione. L'impostazione teatrale e l'essenzialità vengono scartate per una bulimia di luoghi e situazioni non necessarie, che appesantiscono il remake e lo fanno sprofondare nel pacchiano.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Paulaster 3/10/14 10:27 - 2376 commenti

Magari come thriller non è così trascinante, ma comunque regge nella sua struttura sebbene le dinamiche di sospetto matrimoniali rappresentino una realtà alquanto marcata. Confezione stereotipata ma sempre accattivante di NY, dove il ruolo del senza scrupoli calza come un guanto per Douglas. Meno adatta la Paltrow, risultando amante insipida e killer; Mortensen con un ruolo nel quale risalta la sua fisicità da scagnozzo. Finale col fiato corto che non lascia sorprese (usando un buon caratterista come Suchet).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Paltrow che parla spagnolo.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Nicola81 29/11/16 9:29 - 1722 commenti

Valutato autonomamente sarebbe anche un buon thriller, ma per sua sfortuna è il remake di uno dei migliori film di Hitchcock, del quale non possiede certo l'ingegnosità e la raffinatezza. Davis rimescola le carte riunendo in una sola persona l'amante della moglie e l'assassino e ridimensionando il ruolo della polizia, ma anche così non può sottrarsi a scomodi confronti, che non risultano troppo impietosi solo perché la storia bene o male coinvolge. Ottimo Douglas, discreto Mortensen, la Paltrow non può minimamente competere con Grace Kelly.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 18/7/13 4:01 - 1604 commenti

Considerata l'impresa folle (manco un remake qualsiasi, ma di uno dei capolavori di Hitchcock) il risultato è tutto sommato superiore alle aspettative: la variante principale (unificare l'amante della moglie fedifraga e il suo sicario in un solo personaggio) ha il sapore del sensazionalismo gratuito, ma la Paltrow e Mortensen riescono così odiosi che si fa il tifo per Michael Douglas ancor più che volentieri che per Ray Milland. Il vero vincitore dell'ingrato confronto è però David Suchet nel ruolo del sospettoso detective.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio in treno. .
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Ultimo 13/7/19 18:15 - 1260 commenti

Modesto thriller remake del celebre capolavoro. La recitazione è buona, ma il film divaga troppo e lo sviluppo narrativo ne risente, specie nella seconda parte. Michael Douglas rimane un attore di livello, bloccato qui però in un ruolo non originale. Insipida la prova di Viggo Mortensen, più convincente la Paltrow. C'è anche Suchet, che però se la cava molto meglio nei panni di un noto detective belga. Si può guardare, rimanendo consapevoli di essere lontani dai fasti di Hitchcock.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Lou 24/5/18 17:49 - 836 commenti

Meglio lasciar perdere l'originale di Hitchkock, col quale questo classico thriller anni 90 ha poco da spartire. E' comunque un film discreto, dotato di buon ritmo e giusta dose di suspense, peraltro impreziosito da un ottimo trio di attori tra cui un Michael Douglas che come ormai sappiamo sa adattarsi perfettamente al ruolo di finanziere newyorkese senza scrupoli. Musica un po' troppo invasiva a sottolineare le fasi cruciali.
I gusti di Lou (Avventura - Azione - Drammatico)

Ira72 26/1/17 12:39 - 797 commenti

Più che un remake, un'ispirazione: dell'originale resta poco e dal mio punto di vista è apprezzabile, così non si cade in petulanti paragoni. Il thriller non è male, comunque in linea con i più meritevoli degli anni 90 (senza chissà quali guizzi, comunque guardabili). A riscattare non poco il giudizio Mortensen e Douglas, una certezza: il primo nei panni del tipico artista squattrinato e scapigliato, il secondo, al contrario, elegantissimo, di successo ma sull'orlo del fallimento. Paltrow algida e compunta, come sempre (dunque noiosetta e sostituibile).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ho sempre pensato che "massacrata" dia un'idea di non premeditato". (Steven Taylor).
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Mutaforme 18/1/14 0:55 - 383 commenti

Evitando qualsiasi comparazione con l'originale, si può catalogare questo film come un sofisticato thriller di buona fattura. La trama è veramente ben congegnata ed è tale da ribaltare continuamente la situazione in modo che lo spettatore non riesca mai a prevedere con facilità lo svolgimento dei fatti. La tensione è viva fino alla fine e in fondo è quello che più conta, in un film del genere. Buona prova degli attori. ***
I gusti di Mutaforme (Avventura - Fantascienza - Fantastico)

Festo! 19/8/18 18:00 - 78 commenti

Se Hitchcock avesse visto questo film, si sarebbe rivoltato nella tomba, tanto la sua opera è stata snaturata. Il marito non ha più l'eleganza che lo contraddistingueva nell'originale, di paragonare la Paltrow a Grace Kelly non ne parliamo, la polizia ha la stessa utilità di un set di ghiaccioli al Polo Nord. Idem per la sceneggiatura, che si rivela in più punti debole; gli attori fanno quello che possono, purtroppo invano… Se invece non si è visto l'originale, sarà solo uno scontato thriller "guarda e dimentica"…

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Lo so fare anch'io il lavoro sporco!" (frase di Douglas in cui avviene l'apice dello snaturamento).
I gusti di Festo! (Animazione - Commedia - Giallo)

Tnex 19/12/10 20:37 - 62 commenti

Sarebbe inutile un confronto con Hitchcock, quindi questo film andrebbe recensito per quello che è: un thriller americano moderno patinato e ben confezionato per il pubblico di massa. Douglas, nel ruolo del ricco finanziere, è veramente impeccabile e persino la Paltrow e Mortensen, pur non brillando, fanno la loro parte. Non si può chiedere di più. Pellicola più che degna.
I gusti di Tnex (Commedia - Drammatico - Guerra)