Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OTJ - ON THE JOB

All'interno del forum, per questo film:
OTJ - On the Job
Titolo originale:On the Job
Dati:Anno: 2013Genere: gangster/noir (colore)
Regia:Erik Matti
Cast:Joel Torre, Gerald Anderson, Piolo Pascual, Joey Marquez, Michael De Mesa, Leo Martinez, Angel Aquino
Note:Ispirato alla scoperta di una organizzazione criminale che utilizzava come killers carcerati, fatti uscire clandestinamente dalle prigioni per il tempo necessario a portare a termine le loro missioni, grazie alla complicitÓ di guardie e funzionari corrotti.
Visite:154
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/5/15 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole! a detta di:
    Daniela
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Capannelle
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Schramm


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 29/8/15 15:21 - 2259 commenti

Chiasma tra carcerati statalmente riciclati come sicari e scacchieri statali che riequilibrano il mondo usandoli come pedina in una doppia mandata narrativa che di continuo shifta dal parallelo al perpendicolare, e che non profuma propriamente di Svitol, grazie a diramazioni e sottoinsiemi narrativi che zavorrano troppo la locomozione: sulla marcescenza che ha i suoi semi nel Potere non aggiunge granchÚ di illuminante, e non fosse per le dirompenti parentesi action dirette con mano di Mida e irrorate di una crudezza ferina che non offre convenzioni, concluderlo presupporrebbe sforzo erculeo.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 28/5/15 9:14 - 7792 commenti

Due coppie a confronto: la prima Ŕ quella formata da due sottoproletari carcerati, killers su commissione per spianare l'ascesa politica di un potente generale, l'altra da due poliziotti che indagano sulla serie di omicidi. In entrambi i casi si delinea un rapporto mentore-discepolo destinato a concludersi tragicamente. Film filippino cupissimo che presenta un quadro sociale marcio, senza possibilitÓ di salvezza, in cui i pochi onesti sono mosche bianche destinate a sbattere contro un muro di corruzione ed omertÓ. Epilogo che non fa sconti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio dentro l'ospedale; l'abbraccio dei due uomini in carcere nel finale .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 7/8/16 15:01 - 3530 commenti

Il film Ŕ godibile e raggiunge i 3 pallini grazie al disegno dei quattro protagonisti (non epici abbastanza ma genuini), alla raffigurazione "modello brasileiro" di baracche e prigioni, alla potenza delle scene d'azione e anche per le note musicali. Come narrazione perde qualcosa per strada e non Ŕ il massimo della credibilitÓ, ma fa comunque il suo sporco lavoro e offre alcuni passaggi palpitanti.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)