Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PASTORAL: TO DIE IN THE COUNTRY

All'interno del forum, per questo film:
Pastoral: To die in the country
Titolo originale:Den-en ni shisu
Dati:Anno: 1974Genere: drammatico (colore)
Regia:Shūji Terayama
Cast:Kantarō Suga, Hiroyuki Takano, Sen Hara, Yoshio Harada, Masumi Harukawa, Isao Kimura, Kan Mikami, Keiko Niitaka
Note:Aka "Pastoral hide and seek".
Visite:243
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/4/15 DAL BENEMERITO GIłAN

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Schramm
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Cotola
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Giłan


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 4/7/15 14:09 - 2359 commenti

Continente che vai, Jodorowsky che trovi. Un gavettone di spremuta di sogni che lascia impregnate iridi e sinapsi, ghermisce animo mente e occhio e spiazza di frame in frame: molteplici, da subito, le figure che picchettano la memoria. Un cine-haiku che non smette di dimostrare fin dove possono spingersi estro compositivo e epistassi immaginativa: Freud speronato da Dalģ, erotismo a crudo, secchi quadretti di brutalitą, elogio dell’ermetismo in un meta-maelstrom che manda la Poesia al potere, dove conta pił carpire che capire. Cinema mostruoso, che stava, e ancora sta, avanti di un secolo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Basterebbe da sola l’avanguardistica fotografia che gioca con l'omnipossibile cromatico a farne un capo d’opera immortale.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Cotola 30/6/16 23:54 - 7084 commenti

Follia al potere per questo trip giapponese che mescola Jodorowsky, Fellini e molto altro. Un ottovolante impazzito che delizia l'occhio, a pił riprese e quasi senza interruzioni, e la mente. Un frullato di simbolismo, psicanalisi, ermetismo dove non tutto č sempre immediato e di facile comprensione: forse alcune cose sono comprensibili pienamente solo ai nipponici. L'unico difetto č quello che non riesce a coinvolgere del tutto lo spettatore, scuotendo pił il cervello che il cuore e le viscere. Ma in ogni caso č una di quelle visioni imperdibili.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Giłan 30/4/15 7:26 - 2667 commenti

Giovane ragazzo di un villaggio rurale sfugge alla madre iperprotettiva e diventa regista cinematografico in continuo confronto col suo passato. Iperbolico, turgido e ridondante, il film di Terayama č all'insegna di un autobiografismo parafelliniano che oscilla tra allucinazioni fantastiche (la donna cannone "gonfiata" dal nano) e immagini che vorrebbero esser allegoricamente emblematiche ma restano, per il pubblico non nipponico, perlopił criptiche e oscure. Certamente originale ma troppo compiaciuto, estetizzante e autoreferenziale per coinvolgere.
I gusti di Giłan (Commedia - Horror - Thriller)