Cerca per genere
Attori/registi più presenti

NOI E LA GIULIA

All'interno del forum, per questo film:
Noi e la Giulia
Dati:Anno: 2015Genere: commedia (colore)
Regia:Edoardo Leo
Cast:Luca Argentero, Edoardo Leo, Stefano Fresi, Claudio Amendola, Carlo Buccirosso, Anna Foglietta, Federico Torre
Note:Tratto dal libro "Giulia 1300 e altri racconti" di Fabio Bartolomei.
Visite:1563
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 21
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/2/15 DAL DAVINOTTI
Comincia come tanti, raccontando l'insoddisfazione di tre sedicenti falliti: Diego (Argentero) lavora svogliatamente in un concessionario d'auto, Fausto (Leo) vende orologi ad aste televisive da quattro soldi, Claudio (Fresi) ha appena fatto chiudere la gastronomia ereditata dai suoi che esisteva dal 1910. Tutti e tre, scorso un depliant invitante, accarezzano separatamente l'idea di aprire un agriturismo; il giorno dell'appuntamento con l'agente immobiliare si conoscono e decidono di unire le forze per pagare una cifra che scoprono essere più alta di quanto non s'aspettassero. 60000 euro a testa e l'affare si fa. Subentra nel gruppo anche un “amico” (Amendola) di Fausto e s'inizia così a lavorare - con l'aiuto di un ghanese che abita nei pressi - alla complessa ristrutturazione dello stabile. Ma bastano pochi giorni e passa l'esattore della camorra (Buccirosso) a far capire che i veri permessi per aprire un'attività bisogna pagarli a loro; Sorpresa: i nostri, invece di pagare, pigliano a pugni l'uomo e lo segregano in cantina seppellendogli lì davanti l'auto (una Giulia 1300 in cui ogni tanto lo stereo s'accende da solo creando un effetto assolutamente unico, per chi ascolta senza capire da dove possa uscire la musica). Ma un camorrista tira l'altro, come noto, e non si possono rinchiudere tutti nella stessa stanzetta come niente fosse... Intanto, con l'aggiunta di una ragazza un po' fulminata (Foglietta) chiamata ad occuparsi delle pulizie, il gruppo di valorosi "resistenti" va a completarsi proprio mentre il film, ahinoi, prende a declinare lentamente: quello che s'era da dire s'è detto, le battute più indovinate ce le si è giocate e la storia prende ad addolcirsi troppo, come da difetto comune alle commedie di questi anni. Fortunatamente l'ottimo assortimento del cast consente di mantenere vivo un certo interesse: Argentero non è un fenomeno ma a fare la parte del piemontese un po' tonto e spaurito casca in piedi, Leo è il solito campione di naturalezza e spontaneità, Amendola come guappo di rimando e comunista da falce e martello taglienti ci sta benissimo. Forse il solo Fresi, pur non demeritando, non riesce troppo bene come versione italiana di Galifianakis. E mentre la Foglietta non ha certo il ruolo migliore ma sa svolgerlo con sufficiente simpatia (anche se esibendo eccessivamente il pancione), la palma del migliore se l'aggiudica Buccirosso come camorrista da operetta: attore di rango, ha lo spazio necessario a far valere la sua poliedricità e dà al film quella marcia in più che comunque è assicurata da un copione valido, più divertente della media. Si nota bene che non c'è improvvisazione, che le battute sono studiate e che la regia di Leo sa dare i giusti tempi comici. Prima di arenarsi nelle sabbie di un'ultima parte debole e facilona (compreso il lungo pistolotto pre-titoli di coda), il film ha modo di brillare in più occasioni valorizzando l'idea nuova che colpisce (la ribellione ingenua e avventata ai soprusi della criminalità organizzata). Una bella sorpresa, che dimostra quanto si possa ancora divertire partendo da un soggetto indovinato (il racconto “Giulia 1300” di Fabio Bartolomei) sviluppato con gusto e attenzione. Leo si conferma abile in più ranghi (sceneggiatore, regista e attore) dirigendo bene il cast e scivolando solo quando c'è da tirare i remi in barca. Buona l'ambientazione: se si esclude il prologo con la presentazione dei personaggi il film è girato per intero dentro e fuori al casolare di campagna attrezzato ad agriturismo, col sole a picco del sud.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 8/6/15 15:45 - 10489 commenti

Edoardo Leo dirige ed interpreta una storia di redenzione che passa per l'apertura di un agriturismo da parte di un gruppo di personaggi a vario titolo insoddisfatti della propria vita. La sceneggiatura è ben equilibrata tra momenti brillanti e parti maggiormente "riflessive", mostrando qualche cedimento nella seconda parte (una minore durata avrebbe giovato). Ben scelti ed affiatati tutti gli attori, dai protagonisti a quelli impegnati nei ruoli minori, tipo l'esilarante Carlo Buccirosso.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Puppigallo 25/2/15 18:43 - 4073 commenti

Non male. Parte come allegra cavolata, diventa quasi favola (la piega presa dopo il rifiuto con papagnone) e si conclude con un ritorno alla realtà, che lascia però uno spiraglio, perchè in fondo, i protagonisti, seppur diversi l'uno dall'altro, sono dei sognatori, anche senza saperlo. Gli attori se la cavano dignitosamente, i simpatici siparietti non mancano; e se non fosse per la parte con i clienti (meno riuscita) e per l'inserimento piuttosto forzato della flippata incinta, il risultato sarebbe una buona pellicola. Ma anche così, merita sicuramente un'occhiata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Al lento alla guida "Hai la media de na seggiovia"; Il coatto sulla semina "Si fa con la ciabatta da quando hanno inventato l'erba".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Daniela 3/5/17 9:05 - 7232 commenti

Tre falliti in cerca di riscatto, un comunista duro e puro, una ragazza incinta apparentemente svampita, un camorrista semi-pentito: sono i principali personaggi di questa commedia che, pur partendo da uno spunto non originale e con qualche concessione modaiola di troppo, riesce ad intrattenere piacevolmente. Giova il fatto di non essere il solito ricalco di un successo straniero oppure la consueta storia intimistico/ombellicale e soprattutto il possedere una dose di imprevedibilità superiore alla media nazionale. Assai godibile anche la prova del cast, con Buccirosso e Foglietta in testa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I due ragazzotti che sembrano usciti da "Gomorra"; Tom Cruise nella lista degli ospiti "certi".
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Markus 23/2/15 10:18 - 2534 commenti

L’idea dei trenta/quarantenni stressati da una vita insoddisfacente che sono alla ricerca di una “svolta”, diciamolo subito, è un soggetto che già vent'anni fa aveva detto tutto; quindi, se la sceneggiatura è il trionfo del “già visto”, la pellicola regge essenzialmente grazie alla buona interpretazione del parterre d’attori e da alcune intuizioni che, soprattutto nella prima parte, scandiscono l’opera di ritmo e divertimento. Drastico calo di tensione nell'ultima parte del film; peccato.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 21/6/15 15:18 - 3418 commenti

Ottima scoperta questo film: diverte davvero senza ricorrere a offese, soluzioni sguaiate od ochette svestite e mantiene in sottofondo anche una riflessione sulla piaga della "protezione". Bravo Leo nella scrittura e direzione, cast affiatato dove solo Fresi appare ripetitivo, coinvolgimento assicurato con battute azzeccate a ripetizione. Un po' di zucchero e favolismo nel finale non mina il risultato complessivo e l'auspicio è che la commedia all'italiana punti sempre a questo genere di prodotti.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Redeyes 3/1/16 11:29 - 1939 commenti

Questa storia di tre sfigati assolutamente diversi tra loro sulle prime potrebbe far temere di esser dinanzi all'ennesima sciocchezzuola italiana, mentre invece la pellicola piace eccome! Ottimo cast, con un Buccirosso mattatore, battute che strappano più di un sorriso e salvo un paio di passaggi a vuoto (vedi i primi clienti) tutto molto ben disegnato. Piacevole l'atmosfera quasi fiabesca mitigata da un ritorno alla realtà e un finale che ci piace. Bravo Leo!
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Mco 5/3/17 18:52 - 1941 commenti

Palingenesi bucolica per i protagonisti di questo bel film di Edoardo Leo. In mezzo alla natura si riflette sulla propria esistenza, si cercano nuovi spiragli di redenzione e ci si oppone alle consuetudini del pizzo. Il tutto con il sorriso disegnato sulle labbra e, quando serve, anche con qualche cazzottone. Bravo Amendola in questa nuova veste, al pari di Leo, carina la Foglietta. Argentero, invece, rischia di esagerare a intonare sempre echi di Macario nel suo proporsi... Sebbene prolisso, sicuramente godibile.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Rambo90 26/2/15 2:09 - 5184 commenti

Sono pochissimi i film italiani che oggi riescono a far ridere molto regalando anche qualche piccolo spunto di riflessione. Questo ci riesce benissimo, grazie alla regia sempre più spigliata di Leo e a una sceneggiatura che sa miscelare gli ingredienti in modo agrodolce, senza mai perdere il ritmo. Ottimo il cast, in cui spicca Amendola versione Bud Spencer comunista ma che sa regalare i giusti ruoli anche a tutti gli altri (Buccirosso divertentissimo). Da vedere sicuramente.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Giùan 11/1/17 11:10 - 2434 commenti

Niente nuove buone nuove!?! Mah! In effetti il film di Leo aggiunge zero di nuovo dal punto di vista cinematografico, ma almeno si dimostra in grado di rimasticare, aggiornandole con discreta dose di scaltrezza, empatia e senso del ritmo, topoi classici della nostra commedia (il gruppo eterogeneo "costretto" dai mala tempora corrunt a lottare per lo stesso obiettivo) senza ricorrere a mortificanti traslazioni d'oltralpe. Tra "regionalizazzione" dei personaggi, grossolanità sociologiche e qualche lungaggine, un bel cast in cui spicca la brillante Foglietta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La incoercibile autoradio della Giulia; Amendola comunista manesco.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Il ferrini 22/11/16 22:36 - 1166 commenti

Si ride. Ottima la regia, che sa raccontare con dialoghi brillanti e situazioni comiche una storia dai tratti paradossali che tuttavia parte da un presupposto assai reale; il pizzo camorristico. Personaggi ben delineati, anche attraverso i vari dialetti che usano (sebbene la Foglietta toscana possa ingannare solo chi toscano non lo è). La recitazione non è male, su tutti spicca senz'altro Buccirosso, ottime le musiche, specialmente quelle sepolte. Pioggia - meritata - di premi per il "perfetto sconosciuto" Leo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La leggenda della nobildonna Giulia, innamorata del maestro di musica Vito, povero ma di talento.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Furetto60 26/8/15 11:11 - 1129 commenti

Gradevole commedia che riesce a unire comicità e la triste ironia dei nostri tempi, legata alla crisi economica e all’ormai vittorioso stato d’illegalità a un garbato lirismo. Attorno all’idea originale della musica proveniente da un vecchio modello di Giulietta ruota una vicenda che non conosce momenti di stanca, ottimamente interpretata da autori che mostrano di credere al progetto. Merita i riconoscimenti ricevuti.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Ultimo 9/3/15 18:28 - 1124 commenti

Edoardo Leo non è più una sorpresa ma una solida realtà, nell'ambito registico italiano, e questo "Noi e la giulia" ne è la conferma. Il film parte a rilento ma la sceneggiatura è solida e quando si entra nel vivo ci si rende conto che la pellicola, pur nella sua semplicità, mostra pochi punti deboli. Cast ben assortito (solo Fresi è un po' sottotono e leggermente ripetitivo), con un ottimo Amendola barbuto e condottiero e un Carlo Buccirosso tutto da gustare. Bravi anche Argentero e la Foglietta. Davvero notevole!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo di Buccirosso; Il finale.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Gabrius79 22/2/15 1:11 - 1043 commenti

Edoardo Leo dirige e interpreta questo film con maggior mestiere rispetto alle precedenti opere (già di per sè di tutto rispetto). Merito di un cast ben assortito con Amendola, Argentero, Fresi e la Foglietta (ma fra tutti spicca un bravo Carlo Buccirosso) e di una serie di battute piacevoli disseminate qua e là. La storia è senza dubbio curiosa e ben costruita e arranca giusto un po' all'inizio e poco prima dei titoli di coda.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Jandileida 31/7/16 20:25 - 1039 commenti

Scappo dalla città: la vita, l'amore e... la camorra. Se il quarantenne in crisi frustrato dal clima economico dell'italico stivalone non è in sé un soggetto originale, Leo ha il merito di metterci del suo e di dare vita a una commedia divertente in cui il totemismo onirico dell'"agriturismo" da ristrutturare permette di mettere insieme un cast affiatato e di dare un buon ritmo alla vicenda. Almeno fino al momento in cui arriva l'inevitabile amore (nella forma di Foglietta) che dà il via a una deriva fiabesca sostanzialmente inutile. Peccato.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Samuel1979   7/5/16 0:03 - 425 commenti

Dopo aver visto questo film ho realizzato che Leo, oltre a essere un onesto attore, è soprattutto un ottimo regista nonché un valido sceneggiatore. La commedia è semplicemente deliziosa e la bravura di Leo risiede inoltre nell'aver trovato la giusta alchimia fra i vari attori, lasciando solo allo straripante Buccirosso qualche licenza in più.
I gusti di Samuel1979 (Avventura - Comico - Commedia)

Stelio 20/6/15 21:40 - 380 commenti

Leo confeziona un prodotto di classe, mostrando una crescita davvero notevole come regista, sceneggiatore e anche attore. Nella fattispecie la storia è efficace oltre che originale e gli interpreti si dimostrano tutti bravi: è indicativo che perfino la Foglietta si riveli all'altezza della situazione con un'ottima interpretazione, ben recitata e non forzata. Un po' stucchevoli le solite differenze aprioristicche tra ideali "buoni" e "cattivi" e gli stereotipi che emergono, ma per il resto si tratta di una commedia di assoluto livello.
I gusti di Stelio (Animazione - Commedia - Drammatico)

Mutaforme 14/1/16 19:23 - 375 commenti

Al cast del divertente Smetto quando voglio si aggiungono stavolta Argentero e Amendola. Quest'ultimo, nei panni del veterano, sembra un po' troppo paternale per far parte di un gruppo di simpatici sfigati. Il film non è da buttare, ma il divertimento e la verve non sono all'altezza del precedente. Manca il guizzo vincente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le angosce del simpatico Stefano Fresi.
I gusti di Mutaforme (Avventura - Fantascienza - Fantastico)

Blutarsky 27/6/15 15:32 - 348 commenti

Per un tempo Leo costruisce un buon film, senza grossi guizzi ma con ottimi attori (Amendola, Buccirosso e la Foglietta), ben ritmato e con una sceneggiatura basica ma godibile (con diverse battute azzeccate). Purtroppo il secondo gira invece a vuoto, non succede più nulla di interessante (debole l'idea della musica sotterranea) e i personaggi hanno un'involuzione preoccupante nel macchiettistico e tutto scivola in uno stucchevole buonismo senza battute degne di nota. Finale sconclusionato per una commedia che non mantiene le promesse iniziali.
I gusti di Blutarsky (Giallo - Poliziesco - Western)

Ianrufus 4/3/15 21:48 - 139 commenti

Un buon film, divertente, dialoghi vivaci soprattutto nella prima parte. Argentero gioca facile col piemontese per rendersi simpatico, Leo è brillante, Fresi esaurisce il suo personaggio nei primi 5 minuti. Discorso a parte per Buccirosso e Amendola, le carte vincenti del film. Anna Foglietta fa la sua prova d'accademia giocando col toscano. In ogni caso film del genere fanno bene al nostro cinema. Consolante che gli incassi lo abbiano premiato.
I gusti di Ianrufus (Commedia - Poliziesco - Western)

Azione70 23/2/15 1:03 - 115 commenti

Ben riuscita trasposizione cinematografica del libro Giulia 1300 e altri miracoli di Fabio Bartolomei, grazie a una efficace regia e una valida prova corale del cast. La trama piuttosto strampalata esalta in particolare le battute di Leo, i complessi di Fresi e la grinta di Amendola, ma in generale tutti gli attori tengono alto il ritmo, trasmettendo al pubblico il divertimento che verosimilmente essi stessi hanno sperimentato durante le riprese. Colonna sonora gradevole (e parte integrante del plot). Consigliato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le password utilizzate da Leo e Amendola per il sito web dell'agriturismo.
I gusti di Azione70 (Comico - Commedia - Poliziesco)

Macbeth55 31/3/15 20:16 - 32 commenti

La sensazione è quella di un trasbordo di idee un po' datate, riversate in un film lungo e dispersivo; appaiono personaggi già visti, compresi i "guagliuni" di gomorroide ispirazione. Le mille e cento battute completamente off topic di Buccirosso e quelle scontate degli altri portano infine a un rinsavimento collettivo verso una morale inesistente. Tutto si trascina in una trama con qualche spunto di originalità risucchiata però verso una voglia di strafare, da parte della regia, che alla fine non convince.
I gusti di Macbeth55 (Commedia - Documentario - Fantascienza)