Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA NOTTE DELL'INCROCIO

All'interno del forum, per questo film:
La notte dell'incrocio
Titolo originale:La nuit du carrefour
Dati:Anno: 1932Genere: giallo (bianco e nero)
Regia:Jean Renoir
Cast:Pierre Renoir, Georges TÚrof, Winna Winifried, Georges Koudria, Dignimont, G.A. Martin, Michel Duran, Jean Gehret
Note:Primo film tratto da un romanzo di Simenon: "Il mistero del crocevia".
Visite:100
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/1/15 DAL BENEMERITO GI¨AN

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Gi¨an
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Daniela


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 3/4/19 10:29 - 7712 commenti

Film importante perchÚ si tratta della prima trasposizione sullo schermo delle indagini del personaggio creato da Simenon. Tuttavia il risultato lascia pi¨ perplessi che ammirati: la mano di Renoir si avverte poco, la trama Ŕ contorna, di difficile decifrazione per chi non conosce il romanzo, ed anche la scelta del fratello del regista come Maigret non risulta felice. Per contro, da segnalare la bella resa dello sperduto sobborgo in cui si svolge la vicenda e la sensualitÓ morbosa di Winifried, circe sinuosa che si ammanta d'innocenza.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Gi¨an 8/1/15 22:50 - 2565 commenti

Maigret deve far luce su un duplice delitto che vede coinvolti gli abitanti di un crocevia alla periferia di Parigi. Cosý difforme dai vorticosi caroselli del Renoir a venire, il film rende merito della volontÓ di adesione del maestro francese al cupo universo narrativo di Simenon. Ecco allora che a dispetto di una trama spesso disordinata, a emerger Ŕ la sordida oscuritÓ di uomini e luoghi, un senso di opprimente claustrofobia. Se Maigret conoscerÓ migliori incarnazioni, indimenticabile resta invece la impudica sensualitÓ appiccicosa della Winifried.
I gusti di Gi¨an (Commedia - Horror - Thriller)