Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• VAMPIRISMUS

All'interno del forum, per questo film:
• Vampirismus
Dati:Anno: 1982Genere: horror (colore)
Regia:Giulio Questi
Cast:Antonio Salines, Roberto Tesconi, Gino Maringola, Maria Grazia Marescalchi, Francesca Archibugi, Adolfo Geri, Gerardo Panipucci
Note:Filmtv appartenente al ciclo "Il fascino dell'insolito".
Visite:1151
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/1/15 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 18/1/15 17:09 - 5737 commenti

Balzano subito all'occhio, da un lato, il caldo turgore cromatico, la cura dei costumi e degli ambienti d'epoca, in ossequio alle romantiche pagine di Hoffmann; dall'altro, l'impianto tipicamente teatrale-televisivo, che genera una narrazione lenta ed interpretazioni caricate; pressoché nullo il senso di mistero e paura, risvegliato solo a sprazzi negli ultimi minuti. Topless a sorpresa per Francesca Archibugi: la Rai dell'82 ha ormai rimosso il tabù del nudo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il festino vampirico presso la tomba della defunta.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rufus68 25/10/16 14:35 - 2695 commenti

Grazie a scenografie parche ma accurate e alla perfetta recitazione degli attori (un po' al di sotto della media generale è solo la Archibugi), Questi (che si concede qualche piccola licenza licenziosa) riesce a rendere con mestiere l'impervia atmosfera di Hoffmann, sospesa fra sovrannaturale ed erudizione. Il mistero si dipana lento, fra dialoghi posati e brillanti e ha un culmine di sicuro effetto nel mostruoso banchetto finale.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Minitina80 12/7/17 8:12 - 2032 commenti

L’impostazione è quella da sceneggiato televisivo, ragion per cui le interpretazioni sono alquanto impostate e di chiaro rimando teatrale. Piuttosto asettico sul piano emozionale, da qualunque punto lo si voglia analizzare, con un inizio stentato e appesantito da verbosità di varia natura. Inizia a osare qualcosa nella seconda parte, nettamente migliore oltre che audace nel lasciar intuire qualcosa di raramente vedibile in televisione. Resta un’opera di nicchia, ammirevole per le intenzioni e il coraggio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il banchetto cimiteriale; Il funerale della baronessa.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)