Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE CAPTIVE - SCOMPARSA

All'interno del forum, per questo film:
The captive - Scomparsa
Titolo originale:The Captive
Dati:Anno: 2014Genere: drammatico (colore)
Regia:Atom Egoyan
Cast:Ryan Reynolds, Scott Speedman, Rosario Dawson, Mireille Enos, Kevin Durand, Alexia Fast, Peyton Kennedy, Bruce Greenwood
Visite:596
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/12/14 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 9/8/16 5:49 - 10961 commenti

Atom Egoyan continua a parlare di bambini violati, come nel suo film precedente. Quest'opera ha potenzialmente un forte impatto drammatico che il regista tenta (volutamente ?) di "raffreddare" con una struttura narrativa non lineare. Il risultato Ŕ un film discontinuo in cui le motivazioni dei personaggi sono talvolta poco comprensibili e che paga un finale molto fiacco rispetto al soggetto trattato. Buona la prova degli attori. Nel complesso deludente.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 30/12/14 8:55 - 8155 commenti

Il rapimento di una bambina getta i genitori nella disperazione. Anni dopo, la banda di pedofili responsabile della sua segregazione se ne serve per adescare in rete altri bimbi... Egoyan insiste sul tema (abusi su minori) e sul clima (freddo) del film precedente, risultando ancor meno convincente. Thriller confuso nella narrazione al incastri temporali, con personaggi poco definiti o sospesi nel vuoto come il pedofilo musicomane, indizi incomprensibili, epilogo fiacco. Sul tema dei rapimenti infantili, meglio rivolgersi altrove se ci cercano emozioni e coinvolgimento.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bisogna essere davvero perversi per guardare per ore le riprese di una donna che fa le pulizie di camere d'albergo.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Hackett 20/11/16 14:22 - 1603 commenti

Thriller dal passo lento e frammentato (a volte troppo) da un montaggio che segue pi¨ strade temporali e qualche volta finisce per disorientale lo spettatore; rimane comunque un discreto film nel quale la mano del regista e il suo modo di girare fanno la differenza nei migliori momenti. Egoyan Ŕ un buon regista che poteva essere un ottimo regista, purtroppo dai film degli esordi (lo splendido Exotica) la sua filmografia ha ridotto un po' i propri orizzonti.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Nando 19/11/16 7:24 - 3323 commenti

Una pellicola rarefatta con sbalzi temporali che mostra un inizio interessante, tra sterminate distese innevate, salvo poi implodere in uno sbrigativo finale che, nonostante la linearitÓ, si mostra totalmente poco esplicativo. Il tema della pedofilia qui appare straniante senza mostrare crudeltÓ ma puntando sul fattore psicologico e imbonitore. Cast nella media che vede prevalere Reynolds.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 9/12/16 10:09 - 2665 commenti

Come spesso accade nei film di Egoyan le buone premesse vengono presto smentite dal prosieguo nella narrazione. A poco serve questa volta il gioco dei continui salti temporali. Anzi, a tratti mettono pure in difficoltÓ lo spettatore. Resta un film che ha il sapore dell'incompiuto, visto che la sceneggiatura non ha il coraggio di andare fino in fondo al problema della pedofilia e si limita a scalfirne solo la superficie. Buona la fotografia e discrete le prove attoriali con una Fast improbabile dodicenne. Finale poco convincente e troppo ruffiano.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Taxius 19/12/18 20:26 - 1352 commenti

Thriller gelido ambientato in mezzo alle montagne innevate americane con tema la pedofilia e il rapimento di bambini da parte di questi deviati. The Captive tratta l'argomento molto alla leggera senza riuscire a sconvolgere lo spettatore, cosa che invece aveva fatto benissimo il film greco Miss violence (un vero pugno nello stomaco). Fastidiosi i continui salti temporali che rischiano di confondere anche lo spettatore pi¨ attento. Pessimo il finale all'acqua di rose, davvero fuori luogo. Film inutile.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)