Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ORFANO

All'interno del forum, per questo film:
Orfano
Titolo originale:The Orphan
Dati:Anno: 1979Genere: horror (colore)
Regia:John Ballard
Cast:Peggy Feury, Mark Owens, Afolabi Ajayi, Stanley Church, David Foreman, Jane House, Malachy McCourt, Joanna Miles, Eleanor Stewart, Donn Whyte
Visite:193
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/12/14 DAL BENEMERITO DIGITAL

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Anthonyvm
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Digital


ORDINA COMMENTI PER:

Anthonyvm 24/3/18 2:42 - 1568 commenti

Un film talmente peculiare che non riesco a capire fino a che punto mi sia piaciuto. Parte come un dramma con punte di banalità quasi caricaturali (i flashback gioiosi da spot TV), poi si tinge di morboso (il bambino voyeur) e di angosciante (le visioni dello stesso bambino, che comprendono un vero gallo decapitato). C'è anche un sottotesto mistico legato all'Africa che ricorda vagamente suggestioni à la Mafu, con uno scimpanzè impagliato che diventa oscura divinità mortifera. Unica regia di Ballard, che dimostrava di avere qualche intuizione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio selvaggio della cuoca, avvolta in un lenzuolo e pugnalata a morte; Charlie lo scimpanzé; Le crisi nervose del ragazzino.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Digital 29/12/14 10:17 - 1110 commenti

Orfano viene preso in custodia dalla di lui zia la quale si dimostrerà assai dispotica. Classico film centrato sulla figura dell’imberbe problematico incline al delitto. La regia - proto televisiva - dell’ignoto Ballard non riserva grosse sorprese, tanto più che il primo “scossone” si ha dopo un’ora, grazie a un omicidio piuttosto feroce. Ciò che rimane maggiormente impresso è l’inquietante rapporto che si instaura tra lo psicotico ragazzino e la scimmia impagliata, ma anche alcune sequenze oniriche abbastanza d’impatto.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)