Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PRIDE

All'interno del forum, per questo film:
Pride
Titolo originale:Pride
Dati:Anno: 2014Genere: drammatico (colore)
Regia:Matthew Warchus
Cast:Bill Nighy, Imelda Staunton, Dominic West, George MacKay, Ben Schnetzer, Abram Rooney, Jim McManus, Monica Dolan, Matthew Flynn, Andrew Scott, Joseph Gilgun, Faye Marsay, Freddie Fox
Visite:408
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/12/14 DAL BENEMERITO MYVINCENT

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 20/5/15 19:47 - 10958 commenti

Nessuno come gli inglesi sa realizzare la commedia sociale; qui siamo lontani da Mike Leigh o Ken Loach e forse più dalle parti di Full Monty; basato su avvenimenti rigorosamente reali, Pride è un film che assembla benissimo la componente drammatica e quella più leggera, grazie ad una sceneggiatura equilibrata, una pregevole ambientazione e un ottimo gruppo di attori che affronta con la dovuta leggerezza argomenti non facilissimi sulla carta benché trattati forse con toni troppo edulcorati. Edificante.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 1/7/18 8:27 - 7335 commenti

Il supporto di un gruppo gay allo sciopero dei minatori poté sembrare bizzarro e forse anche controproducente, ma questo film riesce a dimostrare come invece i diritti e la dignità umana non abbiano steccati. E lo fa in modo intelligente, arguto, facendo filtrare densi sensi politici sotto un’impalpabile atmosfera da commedia. Una storia vera che ha il sapore di una favola didattica, ma guidata da uno spirito garbato, emozionante e divertito, che restituisce bene quella vicenda e tutte le sue implicazioni. Da vedere, con orgoglio.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 17/4/15 9:03 - 8145 commenti

La cosa migliore del film sono le didascalie nel finale, a riprova che quella a cui abbiamo assistito non è stata solo una parabola edificante ma anche il racconto di un reale momento di solidarietà fra marginalizzati sociali (gay) e marginalizzati economici (minatori gallesi nell'era Thatcher) Per il resto, si tratta della solita commedia agro/dolce di cui gli inglesi sembrano avere la ricetta infallibile: ben dosata fra momenti drammatici e comici, ben recitata, ben ritmata, ma anche piaciona, prevedibile e consolatoria. Gradevole certo, ma anche troppo convenzionalmente anticonvenzionale.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Nando 17/12/15 11:19 - 3323 commenti

Una vicenda realmente accaduta genera questa pellicola in cui s'incontrano due mondi molto diversi tra loro: la comunità gay e i minatori gallesi. Atmosfere drammatiche miscelate con momenti più spensierati che conducono al finale previsto. Lo stile è comunque tipico d'oltremanica, in cui le problematiche popolari vengono analizzate con stile classico ma talvolta senza prendersi del tutto sul serio.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Paulaster 13/1/15 9:39 - 2344 commenti

Versione edulcorata dell’inedita accoppiata gay/minatori in chiave diritti civili. Si pesca nello stile Loach per le parti più drammatiche (associazione canora con Bread & Roses) e con siparietti alla Full monty per i quadretti musicali. Un mezzo pasticcio di generi con le battutine scontate delle anziane, richiami tragici all’Aids e lieti fini familiari. Di certo emerge il patriottismo gallese nel suo orgoglio proletario, nel viso furioso della Staunton e con le simboliche immagini di repertorio.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Myvincent 19/12/14 21:04 - 2317 commenti

Splendido film che racconta un episodio cruciale (e poco conosciuto) del movimento gay inglese nell'acquisizione giuridica dei diritti per gli omosessuali: uno sparuto gruppo di "pervertiti" sostiene lo sciopero dei minatori del Galles e, fra imbarazzi, rifiuti, cattiverie, esploderà come vero e proprio "fenomeno". Pur indugiando forse in romanticismo, si rivela come un'opera pienamente centrata in tutte le suoe componenti e dove la lunga durata finalmente non si traduce in elemento penalizzante...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)