Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL VENDITORE DI MEDICINE

All'interno del forum, per questo film:
Il venditore di medicine
Dati:Anno: 2013Genere: drammatico (colore)
Regia:Antonio Morabito
Cast:Claudio Santamaria, Isabella Ferrari, Evita Ciri, Marco Travaglio, Roberto De Francesco, Ignazio Oliva, Giorgio Gobbi, Vincenzo Tanassi, Leonardo Nigro
Visite:600
Il film ricorda:Americani (a Tarabas)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/12/14 DAL BENEMERITO NADIR

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 19/6/16 8:10 - 10957 commenti

Rappresentazione cinica ma tutto sommato realistica del mondo degli informatori farmaceutici, vittime dell'ansia da profitto che li porta a comportamenti eticamente assai discutibili. Il misto di spregiudicatezza e lassismo morale è bene impersonato dal personaggio interpretato da Claudio Santamaria, che offre una bella interpretazione, così come è incisiva quella della Ferrari, nella parte della capo area. La vicenda personale del protagonista è meno calzante e riuscita, quasi un riempitivo. Non male.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 31/12/14 9:29 - 4339 commenti

Film di denuncia, che parte dai "galoppini" (i venditori di medicine, o rappresentanti), che per conto di avvoltoi che si nutrono di guadano sulla pelle dei malati, cercano di garantire vendite di farmaci, spesso obsoleti, o addirittura dannosi. La pellicola ha una sua dignità, sia dal punto di vista registico, che attorico, anche se, proprio Santamaria (il protagonista) e la Ferrari (il suo capo) risultano più forzati delle figure in secondo piano, che invece hanno nella naturalezza della recitazione il loro punto forte (persino Travaglio, nelle due apparizioni, risulta convincente". Non male

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Con i colleghi "Spingiamo gli antibiotici"; La cavia; "Ora possiamo avere figli". Detto dopo quello che aveva combinato poco prima, è da demente. .
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Tarabas 21/8/18 13:58 - 1621 commenti

Il mondo degli informatori farmaceutici visto da dentro, tra riunioni motivazionali sadomaso, corruzione, illegalità e immoralità diffusa. Premesso che il tema merita una denuncia, il film funziona solo in parte, gravato di una sottotrama familiare (il rapporto del protagonista con la moglie) di scarso interesse e di una sceneggiatura che non ha climax, ma procede piatta fino all'epilogo, altrettanto poco interessante. Cast eterogeneo e non indimenticabile.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 4/1/15 11:45 - 8139 commenti

Può un medicinale essere considerato come una merce qualunque, da piazzare a qualsiasi costo? La cronaca riporta spesso i rischi che questo può comportare. Lodevole quindi l'intento di Morabito nell'affrontare un argomento tanto delicato, ma la troppa carne al fuoco e l'esplicito intento didascalico - confermato dalla presenza di Travaglio - invece di rendere più incisiva la denuncia rischiano di farla apparire forzata, mentre dispersivo appare l'intreccio fra guai lavorativi e familiari del protagonista. L'interesse del soggetto giustifica comunque la visione al di là della riuscita del film

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le riunioni di lavoro, con i discorsi "motivazionali" di Isabella Ferrari.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Nando 1/8/16 10:00 - 3323 commenti

Amara e realistica analisi del settore farmaceutico tra imposizioni, intrallazzi e corruzioni varie. Un informatore farmaceutico e il suo capo area, in una narrazione cinica in cui la speranza e l'ottimismo non si vedono minimamente perché soverchiati da un forte alone di negatività. Bravi Santamaria e la Ferrari.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 13/6/16 8:41 - 2662 commenti

Data l'importanza dell'argomento avrebbe meritato un diverso sforzo produttivo e un migliore comparto tecnico. E invece IVDM presenta i soliti, annosi, problemi di un certo cinema italiano: audio pessimo al limite della comprensibilità dei dialoghi, regia incerta, montaggio scialbo e delle recitazioni semidilettantesche. Mi domando infatti cosa ci faccia Travaglio nel film quando in Italia ci sono tanti bravi caratteristi. E la sua presenza purtroppo è la cifra dell'intera operazione. Male anche Santamaria e la Ferrari.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Paulaster 18/12/14 10:59 - 2342 commenti

Tra la deontologia del giuramento di Ippocrate e il business delle case farmaceutiche chi ci sta? I pazienti di nome e di fatto (guai a chiamarli malati). Quando in ballo c’è la salute ci si dimentica degli informatori scientifici che siedono accanto nelle sale d’aspetto. Morabito un poco alza il pentolone e qualche riflessione la fa fare. Peccato che le fasi familiari vengano esasperate oltre il dovuto. Santamaria bravo finché non esagera, Travaglio si arrangia. Regia che gioca sull’imperfezione visiva e sulla freddezza.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Il Dandi 26/8/19 16:58 - 1594 commenti

Al suo primo lungometraggio Morabito racconta (come tornerà a fare con toni più grotteschi in seguito) l'incarognimento della nuova società attraverso i suoi nuovi mestieri: la vecchia etica del lavoro è sostituita dalla necessità di aumentare gli obiettivi e raggiungerli a qualunque costo. Con un informatore farmaceutico al posto del recupero crediti ne esce un film di denuncia realisticamente pessimista e senza riscatto. Grande prova di Santamaria, adeguata la fotografia buia e l'uso (simbolicamente forte) di un Travaglio corruttibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Non sarai mica stanco?" leitmotiv della dirigente che ulteriori capi rivolgono a loro volta anche a lei.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Giacomovie 14/11/15 17:54 - 1319 commenti

Quando un film mette in luce aspetti di denuncia su situazioni di malaffare è utile a prescindere dal risultato finale. Il rischio di pellicole di questo tipo è quello di non risultare attrattive nonostante l’impegno che richiedono, ma vale comunque la pena vederle. Qui Morabito si accolla il rischio della staticità del tema ma sa rendere scorrevole la vicenda, riuscendo a inserire diversi risvolti paralleli della trama in un travagliato doppio binario tra inchiesta e conseguenze private. Attori concentrati e tutti ben immedesimati nel ruolo.
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Nadir 13/12/14 15:38 - 56 commenti

Un informatore farmaceutico discende ai piani più bassi di un mondo che è già un piccolo inferno popolato da manager e medici più o meno compiacenti e dove i pazienti sono semplici numeri e strumenti di profitto. Film di chiara denuncia [con toni forse un po' distaccati, vedi scena del suicidio, all'inizio] che è ben reso dal regista, facendo un uso interessante e non convenzionale delle inquadrature. Buono il ritmo e bravi gli attori.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La storiella della doppia impossibilità.
I gusti di Nadir (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)