Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MADNESS - GLI OCCHI DELLA LUNA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/12/14 DAL BENEMERITO DUSSO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto! a detta di:
    Fauno
  • Davvero notevole! a detta di:
    Marcolino1
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Daidae
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Homesick
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Dusso
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Iochisono


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 3/1/17 16:06 - 5737 commenti

Sorretto, nella sua povertà di mezzi, dalle impetuose musiche dei Capsicum Red e dal secco montaggio alternato, si sofferma a lungo su tòpoi del periodo e su nevrosi e nefandezze dello psicopatico Hunter, per poi culminare in un selvaggio party all'LSD. Il nocciolo duro (in tutti i sensi) del film è negli ultimi minuti: il colpo di coda thriller che aggiunge il tassello mancante e, soprattutto, il concitato inseguimento e la lotta tra Hunter e la Coluzzi dove, anche in contesto tutt'altro che comico, l'indimenticata stangona del cinema italiano dimostra di non lasciarsi menare da nessuno.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Hunter che contempla la bambola; la Coluzzi che dorme all'aperto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Iochisono 21/12/14 21:48 - 133 commenti

Titolo azzeccatissimo. Qui il racconto cinematografico non c'entra nulla. Anzi, non si vede neanche alla lontana. Sprazzi di scene girati alla bell'e meglio, di tanto in tanto risolti con uno dei tre trucchi più usati da chi non sa raccontare per immagini: due personaggi che seguono la vicenda si riepilogano tra loro i fatti accaduti, cercando di raccordare il filo del discorso per lo spettatore. Si salvano le sequenze iniziali con Red Canzian che canta coi suoi Capsicum Red: tenute lunghe per fare metraggio, rappresentano almeno un documento.
I gusti di Iochisono (Commedia - Horror - Poliziesco)

Daidae 4/12/18 14:15 - 2522 commenti

Ci si aspettava qualcosa di più, ma nel complesso è un valido thriller a sfondo psicologico. Il variegato cast vede il valido Benjamin Lev, l'attrice Francesca Romana Coluzzi che anche nei ruoli drammatici non sfigura e il grande Pietro Zardini, indimenticato "Ragionier Fonelli" della saga fantozziana, in un ruolo minore. Il film è lento fino agli ultimi 20 minuti quando esplode: un grande recupero.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Fauno 19/12/14 14:30 - 1755 commenti

Film geniale come pochi e da quel che ho capito io la voce della luna è la risata isterica del maniaco. Il finale a sorpresa sarebbe galattico; trattandosi di produzione minore forse erano finiti i fondi per svilupparlo meglio... Quello che fa urlare di gioia sono le atmosfere casuali e surreali di una Roma notturna che è come stranita dall'assieme, le bivaccate e le decorazioni dei giovani di allora, una Coluzzi che con la parrucca è orrenda per tutto il film salvo poi farsela strappare alla fine e tornare quella stupenda pertica di donna che è...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ragazza che sta in auto con Lev: se si sta attenti dà l'impressione di essere una in più nella lista...
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Dusso 13/12/14 7:28 - 1533 commenti

Tre matti scappano da un ospedale; il più giovane, Hunter (maniaco sessuale), inizia a uccidere per poi nascondersi in una villa di campagna dove arriva un gruppo di giovani. Anticipatore del genere rape and revenge, questo film di Rau contaminato ancora dal '68 (il droga party con le zollette) è girato alla "buona la prima" con recitazioni spesso approssimative. La compianta Coluzzi nella resa dei conti finale fa valere il suo fisico come non mai. Non male alcuni brani. Due pallini con generosità...
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Marcolino1 24/11/16 18:01 - 299 commenti

La vicenda del serial killer in fuga è un tema classico qui diretto approssimativamente e con pochi mezzi. La seconda parte è la più interessante (quella in campagna col droga-party che ricorda il sesso degli angeli); vi si evidenziano la superficialità e l'irresponsabilità dei giovani anche di fronte alla morte e dove la Colussi dimostra poliedricità nel passare (con un simbolico cambio di parrucca) da ragazza sensibile e dolce a combattiva e spietata amazzone.
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)