Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL CONTE DI MONTECRISTO

All'interno del forum, per questo film:
Il conte di Montecristo
Titolo originale:Le comte de Monte Cristo
Dati:Anno: 1943Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Robert Vernay
Cast:Pierre Richard-Willm, Michèle Alfa, Aimé Clariond, Marcel Herrand, Ermete Zacconi, Alexandre Rignault, Henri Bosc, Jacques Baumer, André Fouché, René Bergeron, Marie-Hélène Dasté, Yves Deniaud, Fred Pasquali, Joffre, Paul Faivre
Note:Film suddiviso in due parti, rispettivamente di 90' e 94' ("Il conte di Montecristo" e "La rivincita di Montecristo"). In tv è stato proposto in una versione molto più corta, della durata di circa 115'.
Visite:200
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/11/14 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Daniela
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Homesick


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 2/11/14 16:39 - 5737 commenti

Condensate in meno di due ore, le due parti del film frammentano la sceneggiatura e la riducono a semplice sinossi del romanzo di Dumas, svuotandone la carica drammatica e banalizzandone le sottigliezze della vendetta; biasimevole inoltre la scelta di aver cancellato del tutto la figura, diegeticamente rilevante, del banchiere Danglars. Nel grigio cast l'unico a brillare è Pierre Richard-Willm negli abiti sontuosi dell'eponimo conte. Il giudizio sul film è comunque da considerarsi provvisorio, nella speranza di un futuro recupero della versione integrale di tre ore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'entrata in società del Conte; Caderousse morente.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Daniela 7/5/18 20:06 - 8149 commenti

La versione scorciata trasmessa in tv, di cui fa le spese soprattutto la parte ante-evasione ridotta ad una trentina di concitati minuti, rende difficile il giudizio su questa coproduzione italo-francese che, per quanto se ne vede, appare certo dignitosa ma priva di caratteristiche tali da distinguerla dalla massa di trasposizioni del celebre romanzo. Pierre Richard-Willm, di naturale signorilità, ben figura nei panni del conte di Montecristo, mentre il resto del cast appare piuttosto anonimo, a parte il nostro Zucconi (abate Faria) e Herrand (Bertuccio), splendido Lacenaire per Carné.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)