Cerca per genere
Attori/registi più presenti

WISH I WAS HERE

All'interno del forum, per questo film:
Wish I was here
Titolo originale:Wish I Was Here
Dati:Anno: 2014Genere: commedia (colore)
Regia:Zach Braff
Cast:Zach Braff, Mandy Patinkin, Kate Hudson, Joey King, Pierce Gagnon, Josh Gad, Jim Parsons, Allan Rich, Mark Thudium, Ashley Greene
Visite:146
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/10/14 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 29/10/14 11:12 - 7847 commenti

Attore di scarso successo continua ad "inseguire il suo sogno", anche se le cose non vanno tanto bene: la moglie è stanca di tirare la carretta, il padre malato non può più pagare la scuola privata dei nipoti, il fratello è grullo... Braff, dopo il bell'esordio nel lungometraggio di una decina d'anni fa, qui vorrebbe ugualmente divertire e commuovere, ma il suo personaggio risulta irritante: difficile provare empatia per un bambinone egoista ed insensibile e questa auto-indulgenza finisce per compromettere il resto, compresi qualche buon momento e l'interpretazione del bravo Patinkon.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il venerando rabbino in segway lungo un corridoio dell'ospedale.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Hackett 6/5/17 10:12 - 1593 commenti

Discreta prova per il ritorno dietro la macchina da presa dell'ex leader della celebre serie Scrubs. Braff tesse una tela che parte dalla commedia, passa per il recupero di rapporti familiari e arriva al dramma di una grave perdita. I personaggi sono ben scritti ma la sceneggiatura, in bilico tra leggerezza e dramma, a volte stenta e rende la narrazione un po' zoppicante. Eccessivamente emotivo in alcuni punti, il film finisce per risultare un po' pesante. Poca originalità ma sufficiente mestiere.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Almicione 29/1/17 2:27 - 765 commenti

Un altro film che vuole raffigurare la crisi sociale contemporanea, che si rispecchia poi in crisi esistenziale con domande sulla morte, sulla vita e sul perché le cose non ci quadrano. Braff ha fatto tutto da solo e, per essere nato attore, non se l'è cavata male. Qualche battuta è buona e piuttosto è l'umorismo di fondo che mostra il suo valore. Per il resto, niente di eccezionale; qualche scena da tagliare, come quelle relative ai costumi del fratello (personaggio eliminabile), ma niente di imperdonabile. Se ne va senza infamia e senza lode.
I gusti di Almicione (Drammatico - Gangster - Thriller)