Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GRATTA E VINCI

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Instant-movie che più instant non si può. Confezionato in quattro minuti giusto per sfruttare la nuova mania degli italiani per le lotterie istantanee (appunto ribattezzate “gratta e vinci”), il film di Ferruccio Castronuovo è l'ennesima riproposizione dei due spiantati che vincono inaspettatamente una discreta somma (30 milioni) e se ne vanno in Sardegna (Costa Smeralda of course) a fingersi top manager per portarsi a letto le due aspiranti attrici di turno (una delle due è la tramortente Manuela Arcuri, un fisico davvero mozzafiato). I protagonisti sono Sergio Vastano (provenienza il "Drive-in" di Antonio Ricci) e Stefano Masciarelli (nato nel parco della TV delle ragazze poi trasformatasi in “Avanzi”). Entrambi su piccolo schermo se la cavano discretamente ma al cinema non hanno mai brillato. A fare invece la parte del leone ci sono due caratteristi di rango: Angelo Bernabucci (il romanaccio rozzo e volgare di COMPAGNI DI SCUOLA) e soprattutto l'intramontabile Guido Nicheli, il cumenda per eccellenza, presenza fissa del filone giovanilistico alla SAPORE DI MARE. Il suo atteggiamento super-snob, le sue frasi storiche (“Ue’ animale, vieni giù dalla pianta!”), la sua parlata milanese doc sono un marchio di fabbrica e anche se qui la sceneggiatura non lo aiuta, qualche risata ce la fa fare. Coreografica la presenza dell’iperpopputa Wendy Windham (prodotto di “Striscia la notizia”). Prima parte da dimenticare, seconda da sopportare con meno sforzo: qualche battuta funziona.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Tarabas 10/2/09 12:19 - 1608 commenti

Terrificante sottoprodotto figlio della scomparsa del monoscopio e della necessità di riempire le ore notturne. Masciarelli e Vastano già non si sopportano nei 5 minuti di uno sketch tv, figurarsi per 90 minuti di pellicola. Classici morti di fame colpiti da improvvisa ricchezza da gratta-e-vinci (fenomeno mediatico in voga nei 10 minuti utilizzati per scrivere questa perla di instant-movie) si danno alla bella vita con contorno di bellocce. Comparsata alimentare del Dogui.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Panza   27/6/13 22:35 - 1402 commenti

Ormai non ci si stupisce più nel constatare come molti comici televisivi siano pesci fuor d'acqua al cinema, per di più se di modesta caratura come Vastano e Masciarelli. Per giunta il copione, che parte da uno spunto non proprio stuzzicante, si limita a riproporre il già visto e sentito, una minestra riscaldata dove si ride poco e, quando questo accade accade, solo per merito di Nicheli e Bernabucci - che appaiono per un quarto d'ora scarso - che vanno a ripescare senza fatica il loro repertorio.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Disorder 21/4/16 11:28 - 1382 commenti

Tipico instant-movie di televisiva fattura, messo in piedi solo per sfruttare il fenomento del momento, ovvero le lotterie gratta e vinci. Protagonisti due comici già allora piuttosto bolliti come Vastano e Masciarelli, affiancati da un anonimo "toscano simpatico" (De Candia); il resto del cast è un interessante campionario di "matricole e meteore" anni 90, fra cui ricordiamo la Arcuri, Calissano (poi star della soap Vivere) e Wendy Windham. La trama è risibile, le battute non fanno mai ridere e il film risulta di una noia mortale. Pessimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le fugaci comparsate di Nicheli e Barnabucci.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)