Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CAPITAL

All'interno del forum, per questo film:
Capital
Titolo originale:Le capital
Dati:Anno: 2012Genere: drammatico (colore)
Regia:Costa-Gavras
Cast:Gad Elmaleh, Gabriel Byrne, Natacha Régnier, Céline Sallette, Liya Kebede, Hippolyte Girardot, Daniel Mesguich, Olga Grumberg
Visite:100
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/9/14 DAL BENEMERITO CAPANNELLE

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Daniela
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Capannelle


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 23/9/14 8:13 - 7222 commenti

Fulminea ascesa di un Signor Nessuno ai vertici di una delle maggiori banche francesi: gli sponsor pensano di poterlo manovrare facilmente e sbarazzarsene alla prima occasione, ma... Dopo il bel Cacciatore di feroce humor nero, Costa-Gavras propone un altro apologo (im)morale sui guasti del capitalismo moderno, magari troppo didascalico (a tratti sembra un Margin Call for dummies), con qualche incongruenza nel disegno dei caratteri e troppo spazio a quella cosa che si dice tiri più di un carro di buoi, ma gustoso ed efficace. Azzeccata la scelta di Elmaleh in un ruolo per lui non abituale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Cosa è disposto a fare?" "Tutto, purché resti nell'ambito della legalità" "E d'illegale?" "Tutto, cambia solo il prezzo".
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 22/9/14 16:10 - 3415 commenti

La guida di una banca tra giochi di potere nel management, equilibri politici e interferenze del fondo speculativo americano (e da lì il confronto europa-america). Con qualche pennellata di sesso interplanetario e di contestazione sociale. Scivola via senza colpo ferire; il protagonista, Elmaleh, è bravo ma regia e sceneggiatura appaiono senza nerbo, quasi da film tv per la prevedibilità di certi passaggi o personaggi (vedi Byrne).
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)