Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL SILENZIO DEL MARE

All'interno del forum, per questo film:
Il silenzio del mare
Titolo originale:Le silence de la mer
Dati:Anno: 1949Genere: drammatico (bianco e nero)
Regia:Jean-Pierre Melville
Cast:Howard Vernon, Nicole Stéphane, Jean-Marie Robain, Ami Aaröe, Georges Patrix, Denis Sadier, Rudelle, Max Fromm, Claude Vernier, Max Hermann, Fritz Schmiedel
Note:Adattamento dell'omonimo libro di Vercors.
Visite:235
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/7/14 DAL BENEMERITO BELFAGOR

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Belfagor
  • Davvero notevole! a detta di:
    Daniela
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 12/11/14 20:13 - 7382 commenti

La schermaglia tra l’ufficiale tedesco gentile e innamorato della cultura francese e i suoi ospiti forzati, che oppongono un tenace silenzio alla sua facondia, è occasione per un appassionato atto d’accusa alla guerra e amore nazionale, ed anche per la realizzazione di un film dall’andamento quasi musicale nella costruzione delle scene e pure nelle inquadrature. Peccato per l’insistente voce fuori campo (omaggio petulante all’originario racconto di Vercors), per sprazzi di melensaggine e per qualche scena appiccicata (il tour di Parigi).
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Daniela 30/5/16 23:41 - 8332 commenti

In un piccolo paese della Francia occupata, un anziano signore e la giovane nipote, obbligati ad ospitare nella loro casa un ufficiale tedesco, reagiscono chiudendosi in un rigoroso silenzio di fronte ai tentativi di instaurare un rapporto da parte dell'altro, intellettuale umanista amante della cultura francese. L'esordio di M. è un bell'adattamento dal celebre romanzo di Versors, rigoroso e con interpreti adeguati ai rispettivi ruoli, notevole ed anche coinvolgente per la tematica pacifista nonostante lo scrupolo di fedeltà al testo si traduca in una voce narrante talvolta troppo insistente.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Belfagor 12/7/14 11:03 - 2602 commenti

Nella Francia occupata, un ufficiale tedesco viene mandato ad alloggiare presso una casa abitata da una giovane donna e dallo zio, entrambi antinazisti. Dramma insolito, dalla natura chiaramente teatrale in quanto costituito principalmente dai monologhi del protagonista e ambientato per la maggior parte del tempo nella stessa stanza. Melville evita il senso di claustrofobia e la ripetitività, conferendo naturalezza a discussioni profonde e con vari riferimenti intellettuali. Eccellente la prova di Vernon.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)