Cerca per genere
Attori/registi più presenti

JASON VA ALL'INFERNO

All'interno del forum, per questo film:
Jason va all'inferno
Titolo originale:Jason goes to hell - The final Friday
Dati:Anno: 1993Genere: horror (colore)
Regia:Adam Marcus
Cast:John D. LeMay, Kari Keegan, Allison Smith, Steven Culp, Billy Green Bush, Kane Hodder, Steven Williams, Rusty Schwimmer, Richard Gant, Leslie Jordan, Kipp Marcus, Andrew Bloch, Adam Cranner, Julie Michaels
Note:Sequel di "Venerdì 13".
Visite:1077
Il film ricorda: Il ritorno dell'alieno (a Daidae), L'alieno (a Daidae, Lucius, Ryo), Sotto shock (a Buiomega71)
Filmati:
Approfondimenti:1) ANALISI DELL'INTERA SAGA DI VENERDI' 13
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Perso ormai il conto dei VENERDI’ 13, il produttore Sean S. Cunningham fa con la sua creatura quello che anche Wes Craven farà a breve con Freddy Krueger e cioè firma il suo ritorno (anche se solo in sede di produzione) con THE FINAL FRIDAY - JASON GOES TO HELL, optando per la soppressione del classico numero romano assegnato al capitolo, arrivato a una cifra imbarazzante. Il film inizia bene, con l'esplosione del maniaco con la maschera da hockey: i suoi pezzi vengono raccolti dai medici e portati all'obitorio, ma il cuore di Jason batte ancora. Non potendo ricomporsi (si precipiterebbe nel ridicolo, vista la quantità di pezzi in cui il cadavere è diviso) il mostro si limita a trasferirsi nel corpo del coroner seguendo un principio tipico della fantascienza di contagio (vedere i primi film di Cronenberg, ad esempio, IL DEMONE SOTTO LA PELLE o RABID - SETE DI SANGUE), già utilizzato in ambito fantahorror (vedi L’ALIENO, DEMONIACA e mille altri). Quindi la figura del colossale Jason con l'inseparabile maschera da hockey è qui sostituita da persone quasi normali da lui “possedute” e l'effetto ne risente. Se aggiungiamo poi che lo splatter degli esordi è ormai solo un ricordo possiamo tranquillamente concludere che JASON VA ALL’INFERNO è da considerare tra i peggiori capitoli della serie, inutile come pochi. Recitato anche discretamente dai protagonisti, non può far altro che riproporre le solite meccaniche scene di sesso tra giovani (a Crystal Lake, of course!) e il conseguente macellamento a opera di Jason (o chi per lui). Nell’ultima scena la maschera sepolta di Jason viene artigliata dalla mano di Krueger!
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 23/4/07 0:36 - 3875 commenti

Pescando da La Cosa e dal Terrore dalla Sesta Luna (dell'anno precedente) si tenta di dare un nuovo look al personaggio: che trasmuta di corpo in corpo (anzi: di cuore in cuore). In questo caso l'elemento di novità (da un lato) c'è, ma è come assistere ad un film che by-passa Jason in favore di contenuti fantascientifici ed estranei al ciclo. Lo splatter è comunque curato e il film riesce a tenere desta l'attenzione. Il cross-over Freddy Vs Jason è (purtroppo) alle porte, come (pre)annuncia il finale del film.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Cotola 2/5/08 1:19 - 6827 commenti

Jason viene fatto è pezzi. Morto? Ovviamente no, perché il "ragazzaccio", o meglio il suo spirito, si incarna nel corpo di un patologo. Un cacciatore di taglie si mette sulle sue tracce. Dopo un inizio assolutamente delirante e ridicolo, il film prosegue lungo la stessa linea, accumulando una serie di situazioni ai limiti dell'assurdo, che si alternano ad altre che sono la fiera del già visto (c'è anche la solita coppia uccisa mentre copula). Il finale, ovviamente, lascia aperta la porta ad un ennesimo capitolo.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 17/7/09 11:29 - 2072 commenti

Ritorno a casa Cunningham del figliol prodigo Jason e conseguente restyling imposto dal padre putativo: più dalle parti del citazionismo demenziale operato da Mancini su Chucky che sul versante della rettifica plumbea operata da Craven per Krueger. Cassato numero seriale e corpo fisico del mostro, quello che resta è una sarabanda horror che pesca a destra e a manca senza troppo criterio inseguendo l'idea (unica) della viralità del Male. Terminator, La Casa, John Woo, l'Alieno e La Cosa si susseguono fino alla chiusura eclatante e gratuitissima. Il divertimento però resta appannaggio degli afetionados.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 2/6/08 12:26 - 4690 commenti

Ritorno in grande stile di Jason che per questo nuovo capitolo cerca nuovi interessanti approcci (alieni). Il sangue non manca (ma occhio alle versioni televisive), gli attori non recitan, ma la storia ha un certo brio e si vede con piacere. Da segnalare la casa di famiglia di Jason, la lotta finale, la lotta tra la cameriera e Jason trasformato (la cui vera immagine però si vede nello specchio), il prologo e la scena nell'obitorio. Piacerà sicuramente agli appasionati.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 20/6/07 13:33 - 3061 commenti

Nulla di eccezionale ma neanche da buttar via. Gli attori non sono un granchè, le musiche sono più o meno quelle degli altri capitoli della saga. Però la regia è abbastanza veloce e il sangue, pur non essendo eccessivo, è sicuramente presente. Divertentissima la scena iniziale con Jason riempito di proiettili come in un film di John Woo. Comunque l'atmosfera del primo capitolo (ma anche dei primi 3) è lontanissima.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 22/2/14 3:01 - 4048 commenti

Ormai a corto di idee, ci si inventa di trasformare Jason in un'entità malefica che passa da un corpo all'altro (ricorda L'alieno) e si cerca di inserire elementi nuovi e soprannaturali alla saga della famiglia Vorhees. Ma a convincere è solo quando c'è in scena Jason, cioè nello spassosissimo incipit e nel finale; in mezzo ci sono azione, alcuni eccellenti SPFX, omicidi e sangue, un cast discreto; ma nonostante il film riesca a mantenere l'attenzione fino alla fine, la sensazione che non se ne sentisse il bisogno è forte. Guardabile e nulla più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit con la distruzione di Jason.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Brainiac 4/8/09 19:58 - 1081 commenti

Scriveva Nick Hornby che a dodici anni si usano le giostre in una maniera ironica. Cioè l'attrattiva che hanno su un'adolescente non è più quella dello svago fine a se stesso, ma è sempre quello il luogo di ritrovo (magari per fumare di nascosto). Questo "Jason goes to hell" applica la medesima filosofia alla saga di Vohrees: si fa un giro l'ottovolante dello Slasher ma lo fa con sarcasmo. Fina dalla prima scena, lo (sventato) massacro illuminato dai fari dei militari come un set, è chiaro l'intento di disattendere l'aspettativa dei codici horror. Moderno.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Daidae 9/1/16 20:19 - 2500 commenti

Bieca operazione commerciale che si salva almeno in parte per gli ottimi effetti speciali. Evidentissima la scopiazzatura de L'alieno, riciclate altre scene dal film precedente (a loro volta copiate da un noto film di Mario Bava). Chi ha prodotto e diretto questo film ha poca familiarità con i concetti di nuovo e originale e ne ha invece troppa con quelli di copia e riproposizione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le dita spezzate (a che pro non ci è dato saperlo, forse per attirare l'attenzione ed evadere? Non bastava fingere?).
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Hackett 23/1/17 8:00 - 1572 commenti

Davvero pessimo questo ennesimo capitolo, che relega l'ormai iper-utilizzato Jason a fenomeno fantascientifico, con l'ennesima storia di entità maligna che trasmigra di corpo in corpo. Non è rimasto proprio nulla del fascino di un personaggio che da bordo lago, agli inizi degli anni 'i80, sapeva fare la differenza. Polpettone insopportabile, con personaggi anonimi e una trama imbarazzante.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 17/10/12 16:54 - 5444 commenti

La saga di Venerdì 13 cerca di darsi un finale, come già quella di Nightmare (in vista del crossover) e lo fa con un'ottima idea di partenza, assolutamente nuova per i canoni della serie. Jason si vede poco, ma in compenso gli omicidi ci sono e sono anche un tripudio di effetti splatter ben realizzati (la ragazza squartata nella tenda in particolare). Lo scontro finale è bello e non mancano sorprese di vario genere (il libro dei morti, il guanto di Freddy...). Notevole, soprattutto per i fan.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Lucius  15/7/15 17:54 - 2669 commenti

L'anello più debole dell'intera saga di Venerdì 13 porta la firma di Adam Marcus, un regista che nel tentativo d'innovare la saga dalla sua ripetitiva ma naturale ambientazione, si limita a trasporre la sceneggiatura de L'alieno stravolgendo l'essenza e la stessa genesi del format. L'originalità non sempre è apprezzabile, non in casi come questo. Un film privo di personalità, fotocopia del lavoro altrui e del tutto fuori luogo. Povero Jason...
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Buiomega71 11/1/16 15:39 - 1880 commenti

Jason muta la sua essenza in uno schifosissimo parassita cronenberghiano e la saga viene così rivoltata colme un calzino, producendo il miglior sequel subito dopo il quarto. Massacri nei distretti di polizia che nemmeno Terminator e Maniac cop, il peckinpahniano macello al dinner, necronomicon rubati a Raimi, possessioni craveniane, mutazioni carpenteriane e gran finale visionario apocalittico, tra pugnali magici, luci divine, incubi barkeriani, echi poltergeistiani e spacevampiresiani. Un must saporito e squisitamente citazionistico per veri horrorfans.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio all'obitorio con i pezzi sparpagliati di Jason sul tavolo autoptico; Il dinner dedicato a Jason; Il vermone esce dal collo stile La cosa.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Ryo 13/2/12 17:30 - 1778 commenti

Jason cambia studios e cambia anche struttura. Non più quindi gruppi di ragazzi che muoiono andando a campeggiare a Crystal Lake. Eppure non ci siamo. Pur con una ventata forte di novità il film risulta ridicolo. Calando un velo pietoso sulla scopiazzatura di L'alieno, c'è troppo splatter forzato, un infantile tentativo di dare un senso a tutta la saga di Jason che non convince per nulla e varie trovate prive di senso e credibilità generale (vedi le informazioni in cambio delle dita rotte: perché?). Omaggi e citazioni ad altre pellicole...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Jason sbatte le teste di due poliziotti l'una contro l'altra: guardate la scena in slow motion e ditemi se non è esagerato lo splatter!
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Pumpkh75 1/2/13 10:38 - 1127 commenti

L’idea dell’essenza Jasoniana saltellante da un corpo all’altro fa storcere il naso, odora di già visto lontano un miglio e fa mangiare le mani quando si scopre che le parti migliori del film sono l’inizio e la fine, guarda caso quando compare il nostro. Ci hanno provato, almeno: entrano in scena parenti vari, cacciatori di taglie e boogeymen di altre saghe e, a livello di splatter, il film è ricco e gustosissimo. Qualche riserva c’è, ma in fin dei conti è divertente.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Jena 27/11/16 12:41 - 927 commenti

Si cerca di innestare qualche novità nella ormai esausta saga jasoniana e si trasforma Jason in una sorta di entità che trasmigra di corpo in corpo. Il risultato è che Jason si vede all'inizio e alla fine il film sembra una copia malfatta de L'alieno. Il tutto poteva reggere se non fosse servito da una regia assolutamente pedestre, non in grado di creare pathos, oltre che da attori scadenti. Brutte musiche ed effetti speciali così così. Si salvano solo il ghignante bounty killer di Steven Williams e le citazioni metafilmiche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il solito infilzamento di una tipa che copula in tenda (un classico della casa).
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Plauto 6/1/08 23:53 - 119 commenti

Visto in TV, viene quasi sempre mortificato dalle interruzioni pubblicitarie; visto tutto d'un fiato al cinema o in dvd diventa più potabile. Non il peggiore della serie, anche se i critici dicono il contrario. Assistiamo a un Jason crivellato di colpi, fatto a pezzi, eppure non domo. Fa quasi rabbia. L'idea della sua "anima" che passa di corpo in corpo ricorda L'alieno. Il finale lascia presagire uno scontro con Freddy Krueger; sembra quasi una banfata e invece...
I gusti di Plauto (Animali assassini - Animazione - Comico)

Caveman 1/12/18 11:58 - 99 commenti

Il ciclo si è definitivamente chiuso con il film precedente e non a caso la mano passa alla New Line, che decide di fare il suo Venerdì 13. Si disinteressa del passato (Jason vivo e vegeto rispetto alla pellicola precedente) e questa nuova scelta piace; poi diciamo che Jason è una copia de L’alieno, però ci sono personaggi divertenti e situazioni che restano (il coroner attratto/affamato, il cacciatore di taglie). Una nuova versione che diverte molto! Hodder sempre sul pezzo!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale da libidine!
I gusti di Caveman (Commedia - Giallo - Horror)

Jason19 8/1/14 16:51 - 22 commenti

Il peggior film della saga di Venerdì 13: vengono stravolte troppe cose e il personaggio di Jason si vede molto poco. Comunque qualcosa da salvare c'è: l'idea della trasformazione di Jason da zombi a vero e proprio demone non è male ad esempio, ma la pessima regia di Marcus non è capace di sfruttarla a dovere. Mi meraviglio che il produttore Sean S. Cunningham, anche creatore del film originale, abbia accettato di produrre questo filmaccio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il momento finale, con la mano di Freddy Krueger che afferra la maschera di Jason.
I gusti di Jason19 (Gangster - Horror - Western)