Cerca per genere
Attori/registi più presenti

GODZILLA

All'interno del forum, per questo film:
® Godzilla
Titolo originale:Godzilla
Dati:Anno: 2014Genere: fantastico (colore)
Regia:Gareth Edwards
Cast:Aaron Taylor-Johnson, Ken Watanabe, Bryan Cranston, Juliette Binoche, CJ Adams, Elizabeth Olsen, Carson Bolde, Sally Hawkins, David Strathairn, Richard T. Jones, Victor Rasuk, Patrick Sabongui, Jared Keeso, Luc Roderique, James Pizzinato
Note:Seguito da "Kong: Skull Island" (2017).
Visite:1700
Il film ricorda:Atlantic rim (a Gestarsh99), Cloverfield (a Gestarsh99)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 28
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/5/14 DAL BENEMERITO BELFAGOR POI DAVINOTTATO IL GIORNO 17/5/14
Un gradito ritorno: dopo l'iguana sovradimensionata e tirannosaurizzata di Emmerich riecco il caro vecchio Godzilla alla giapponese, col suo sederone, il passo sgraziato e l'alitata di fuoco (che nel buio della notte ha un effetto sorpendentemente spettacolare)! In aggiunta, sempre in omaggio alla miriade di sequel nipponici, il nostro è pure accompagnato da due mostri alati con cui dovrà scontrarsi tra i grattacieli di Las Vegas. Lo sviluppo della storia è abbastanza tradizionale: esperimenti nucleari, prime scoperte, terremoti, segnali acustici di potenza devastante, risveglio dei due "muti" alati e infine (un po' in ritardo rispetto ai tempi auspicati, a dire il vero) la comparsa; dosatissima naturalmente, in modo da prolungare il più possibile l'irripetibile momento in cui si esibisce per la prima volta lo straordinario gigantismo della bestia: dapprima le inconfondibili pinne che emergono dall'acqua, poi il mare che si alza, quindi la coda, successivamente l'illuminazione progressiva del corpo smisurato attraverso tre razzi di segnalazione sparati nella notte; poi ancora gli enormi piedoni e alla fine il totale, con primo piano sulla testa e il silenzio squarciato dal ruggito in surround. L'efficacia delle scene di lotta e distruzione è straordinaria: grazie a un uso assai intelligente di fumi e nebbie gli scenari si fanno apocalittici e acquistano nelle fasi migliori un senso quasi mistico. Giocando molto sull'effetto dato dalla scarsa visibilità e su una fotografia dai toni grigiastri (che virano al blu nelle scene notturne), le apparizioni di Godzilla e dei suoi due degni compari colpiscono indubbiamente nel segno: che i tre emergano davanti al Golden Gate di San Francisco o devastino le metropoli americane bersagliati dalle solite inutili raffiche di pallottole, dimostrano quanto in mano ai registi giusti certi film sappiano ancora stupire (almeno al cinema davanti a uno schermo ampio). I problemi nascono semmai quando non sono i mostri a dominare la scena, perché allora tocca sorbirsi lunghe disamine tecniche sulla situazione che lasciano il tempo che trovano, o le solite penose rincorse tra mogli e mariti che non riescono più a ritrovarsi nel caos dovuto al panico; o i presagi foschi di un padre che aveva già capito tutto, gli slanci d'eroismo del giovane disinnescatore di bombe, le titubanze dell'esercito (che prepara un contrattacco utilizzando bombe al confronto delle quali "quelle che usammo nel 54 sono petardi") e via dicendo, il tutto senza attori in grado di rendere la cosa facilmente sopportabile. Una sceneggiatura farraginosa, appesantita da una regia decisamente più a suo agio quando deve destreggiarsi nelle scene di battaglia. Un film dalla doppia faccia insomma, che rischierà di lasciare molti insoddisfatti.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 12/7/14 5:50 - 10958 commenti

Forse il buon caro vecchio Godzilla non ha più molto da dire al cinema. Pur affidato ad un regista di valore (e basta vedere il suo film precedente per rendersene conto) il film delude e crea aspettative non mantenute. L'eccessivo utilizzo di scene notturne è un limite che vanifica il senso di attesa che dovrebbe alimentare. Mediocre il design delle creature antagoniste, a cui viene concesso troppo spazio e poco indovinata la scelta di un gruppo di attori inadatti al genere (Cranston è bravo ma si vede troppo poco). Bruttino.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Puppigallo 17/5/14 1:41 - 4341 commenti

Un'occasione persa; ed è un vero peccato, perchè questa Gozzillica versione, somigliante all'originale, meritava un copione assai migliore e, soprattutto, degli avversari meno impediti dei due trampoloni volanti e non, scopiazzati da Starship Troopers (là molto meno ingessati). Se poi aggiungiamo, la solita mogliettina apprensiva con figlioletto e un bel mucchio di nulla dal punto di vista attorico, ecco che quello che poteva essere un ritorno in pompa magna del mitico bestione, si riduce a una pellicola in linea di massima inutile, che ha un suo perchè solo grazie al troppo centellinato Godzilla

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Come nell'originale, le grandi creste si illuminano e Godzilla spara il raggio; Il concetto che, se l'Uomo non fosse intervenuto, sarebbe stato meglio.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Schramm 9/10/14 11:46 - 2343 commenti

Forse il solo vago motivo d'interesse di un reboot altrimenti etichettabile come Sagra del Nientediniente sta nel suo porsi, sebbene a pettorali gonfi, come ideale carrozzone allegorico e risonanza magnetica delle più infere catastrofi naturali e non che storia e natura ci abbiano regalato di recente (Fukushima, 11 settembre, lo tsunami del 2011). Il resto è un gran galà fracassero a tutto CG con mostri che sembrano ispirati a Robot jox e badilate di retorica para-revisionista (le atomiche come cosa buona e giusta), militare, familista. Concesso, la spettacolarità non manca. Tutto il resto sì.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 13/7/14 23:22 - 8145 commenti

Se dovessi stilare un elenco di tutte le mie paure, quella relativa al risveglio di creature ancestrali sarebbe all'ultimo posto. Sarà per questo, o per il soggetto già troppo sfruttato o perché dal regista dell'economico Monsters mi aspettavo maggior fantasia, ma questo ennesimo Godzilla si è rivelato assai deludente, inferiore alla pur modesta emmerichiata. Dopo la morte di Cranston, mi è cominciata a calare la palpebra e ho seguito gli scontri fra Godzilla e i due "cosi" (brutti e fatti male) con la speranza che finissero al più presto. Due palle che non arrivano neppure a due pallini

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: A differenza di quello dei competitors, il look di Godzilla è bellino, con tutte quelle crestine: per lui il punto esclamativo. .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rebis 23/5/14 11:37 - 2075 commenti

Spazza via tutto Godzilla: velivoli, ponti, palazzi. Sceneggiatura e attori, anche. Edwards filma da dentro gli abitacoli delle automobili, da dietro le vetrate dei grattacieli, attraverso lo sguardo di un bambino, lo scatenarsi di forze ancestrali incommensurabili, veri anticorpi endogeni; poi stacca con totali mastodontici e atterrisce la visione-cinema asservendola a thauma, il meraviglioso. Un monster movie estatico, persino contemplativo, che ridimensionando il ruolo dell'umano si fa genuinamente antieroico; etologico, senza mai perdere il contatto con la spettacolarità. 3D accessorio.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Markus 17/5/14 19:03 - 2929 commenti

Sulla carta quest’ennesimo Godzilla sembrava definitivo e grandioso, invece le aspettative vengono deluse con un'ora e un quarto di chiacchiere tra pseudo scienziati pazzi, militi e pargoletti piagnucolosi; finita questa tediosa parte (e mentre il respiro e le palpebre si fanno pesanti) ci si sveglia bruscamente per due cavallette giganti che seminano il terrore in città (intervallate - sempre sul più bello – da conversazioni); infine ecco il nostro drago che per venti minuti fa spettacolo e ci fa in parte dimenticare la noia fin lì imperante.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 13/7/14 11:12 - 3575 commenti

Troppo alta la tassa da pagare (80 minuti di noia) per arrivare alle scene pregnanti, dove gojira assurge a protagonista di scontri epici e sofferti. La sceneggiatura è iperbolica e mielosa, presa pari pari da decine di altri catastrofici (in questo Edwards poteva pretendere di meglio) e non premia lo sforzo produttivo né gli effetti speciali che il regista maneggia da par suo disegnando cornici visuali e cromatiche da ricordare. Anche degli attori non se ne salva uno, ma questo è un classico di questo genere di film.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

124c 19/5/14 17:07 - 2694 commenti

Non so se dispiacermi più per il film di Roland Emmerich o per questo nuova pellicola, che abbandona i toni comici del '98 per quelli miltar-drammatici. Un Godzilla alla Cloverfield, dove il lucertolone non è nemmeno il vero nemico e dove il meglio delle battaglie fra mostri si svolge di notte. Metafora della guerra moderna che si guarda nei notiziari come una fiction, questo Godzilla si poteva pure chiamare in altri modi, visto che compare poco e in versione "Godzilla Spacca". Concludendo, realismo + il Godzilla dei vecchi cartoni = noia.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Fabbiu 31/5/19 19:36 - 1892 commenti

Un valido restyling in chiave di reboot per inaugurare la "nuova" saga di film sui mostri giganti. Vengono conservati gli aspetti classici: i soliti test atomici, l'esercito perfettamente organizzato per cataclismi del genere, la presenza di un mostro comprimario/nemico (in questo caso i due bellissimi parassiti titanici) ma con una variante narrativa (nella prima parte Bryan Cranston in un ruolo in cui è perfettamente a suo agio, segue Aaron Taylor che regge in modo convincente) e una fotografia che regala atmosfere di forte impatto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I soldati che si paracadutano su Godzilla; Lo scontro tra mostri.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Rambo90 21/5/14 1:33 - 5888 commenti

Delusione è la parola giusta. Questo nuovo Godzilla perde il confronto sia con l'originale che con quello di Emmerich (ma anche con capitoli intermedi come il mio cult personale contro King Kong). Tensione zero, "avversari" ridicoli e personaggi umani di nessuno spessore e ancor meno simpatia. A salvarsi sono gli ottimi effetti speciali e un 3D che, seppure riconvertito, non dà fastidio ma anzi aggiunge qualcosina. Il lucertolone è solo una comparsa, molte scene sfiorano il ridicolo e alla fine ci si annoia molto e ci si diverte poco.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Lucius  10/12/14 10:26 - 2752 commenti

L'apporto della computer grafica di altissimo livello è frutto del lavoro del talentuoso Edwards che, pur rispettando la sceneggiatura originale di Honda, reinventa il mito di Godzilla in un'opera catartica, fotografata con grande perizia tecnica. Com'è giusto che sia sono gli effetti speciali ad avere la meglio, riportando in vita una vera forza della natura: il mostro cinematografico per antonomasia. Di notevole impatto visivo, trattasi di una pellicola permeata di adrenalina e azione, curata tecnicamente e con una soundtrack appropriata. Azione!
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Piero68 26/3/18 9:07 - 2663 commenti

Godzilla è decisamente il reboot che non ti aspetti. Superiore senza ombra di dubbio al precedente lavoro di Emmerich, Edwards riesce a miscelare sapientemente la tradizione giapponese con la rivisitazione dei migliori film catastrofistici. Dirige in maniera impeccabile e in più si avvale di una fotografia quasi maniacale nella sua perfezione. Si aggiungano ottimi effetti sonori e lo spettacolo è garantito. Anche perché la sceneggiatura va oltre il semplice scontro uomo-mostro ma affronta anche problematiche di tipo etico sull'uso del nucleare.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Belfagor 16/5/14 9:36 - 2597 commenti

Il mostro in sé è affascinante come sempre; in più in questa versione acquista un che di titanico, assurgendo a monito contro l'umana hybris. Il problema è che il resto del film gli fa da mero contorno: l'inizio non ingrana mai, le scenette con la famiglia del soldato sono il solito piattume sdolcinato, i mega-insetti si limitano a rubare scene al nostro caro lucertolone. Cranston sarebbe stato un protagonista più interessante rispetto a Taylor-Johnson; Watanabe riesce a infondere spessore nelle scene in cui compare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mostro viene chiamato col suo nome originale Gojira.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Myvincent 24/2/17 20:39 - 2317 commenti

Scialbo remake del celebre ruggente mostro anfibio, si deprezza per la sottesa storia emotional-sentimentale, davvero stucchevole e convenzionale. Godzilla fa il buono combattendo orrende creature che si nutrono solo di energia atomica, ma così viene adombrato, col risultato di tradire aspettative che sarebbero potute essere accontentate con poco e con una messa a fuoco differente. Tanto dispiegamento di mezzi per poco o nulla. Al cinema rende di più.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 15/1/15 9:41 - 2126 commenti

Un'opera deludente in perenne bilico fra l'essere bruttarella (anche esteticamente) e inutile, fa rimpiangere senza dubbio l'americanata di Emmerich. La colpa maggiore è quella di dare poco spazio alla bestia, con svariate lungaggini che non aggiungono nemmeno lo spessore psicologico. Un'opera anti-spettacolare che tenta un'altra via con una concezione del tutto personale del "disaster movie". Edwards pare inadatto a gestire il budget a disposizione e indovina pochissime inquadrature. Di riuscito c'è solo la morfologia di Godzilla.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Minitina80 2/4/18 9:07 - 1996 commenti

Palese come il prologo iniziale rimandi ai tragici fatti di Fukushima del 2011 lasciando ben sperare in qualcosa di sostanzioso. Così non è perché il verbo cambia quasi subito direzione puntando a situazioni note anche ai muri, perdendo immediatamente interesse. Gli antagonisti questa volta sono delle creature che sembrano partorite a metà tra H. G. Wells e Lovercraft, anch’esse assetate di radiazioni nucleari. Sono loro i veri protagonisti perché di Godzilla si vede poco e dopo troppo tempo. L’impatto di alcune scene non manca, ma è piuttosto noioso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lancio dei paracadutisti; La coda e il dorso di Godzilla che si illuminano prima di sparare il raggio.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Mickes2 29/5/14 15:08 - 1551 commenti

Diciamo subito che guardando questo viene da alzare il voto a quell’altro. Il nuovo Godzilla porta con sé tutti i vantaggi di una buona esperienza audiovisiva, l’impianto estetico plumbeo e slavato bene s'incastra con le conseguenze di azioni umane gravemente sconsiderate e la seconda parte a suon di botte da titani è appagante quanto basta; mettiamoci anche un’altra manciata di sequenze riuscite; tutto il resto purtroppo è un ibrido che non ottimizza né il monster-movie tout-court né le implicazioni sull’umanità. Uno spettacolo stitico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Sulle rotaie di notte; Il getto infuocato.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Il ferrini 9/5/18 0:33 - 1494 commenti

Rispettoso del Godzilla originale sia nell'aspetto che nello spirito, questo ennesimo capitolo dedicato al re dei mostri ha un gran ritmo e può vantare degli effetti speciali di buona fattura. Ottima la pur breve interpretazione di "Walter White" Cranston e anche della Hawkins, che coi mostri acquatici evidentemente ha un certo feeling. Ben fatti anche i due insettoni, veri cattivi del film. Certo, non c'è da attendersi null'altro che intrattenimento e infatti lo "spiegone" (fortunatamente breve) è il momento più fiacco. Discreto.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Greymouser 23/8/14 13:56 - 1441 commenti

Molto deludente. Si sperava che le nuove tecnologie cinematografiche dessero almeno vita a mirabilie spettacolari, ma l'eccesso di scenografie notturne ed oscure snervano l'immaginazione, e lo sviluppo della trama è così esile e scialbo da far venir meno ogni interesse narrativo. Un film che aveva tutte le credenziali del kolossal fantastico destinato invece a cadere rapidamente nel dimenticatoio. Una grande occasione malamente sprecata.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Taxius 15/5/16 20:49 - 1349 commenti

L'ultimo film sul mega lucertolone è una noia mortale e per un film di questo genere è una pecca colossale. I motivi sono molteplici: innanzitutto dura troppo ed è farcito di scene inutili, poi il protagonista è senza spessore e a tratti patetico, infine Godzilla si vede solo per una decina di minuti complessivamente. Odioso il solito cliché sulla famiglia americana che si riunisce dopo/durante l'apocalisse col papà eroe, la mamma apprensiva e il bimbo insopportabile. Si salvano invece gli effetti speciali, che sono davvero ben realizzati.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Gestarsh99 16/7/14 18:46 - 1218 commenti

Tra sciacallaggio atomico e revisionismo storico. Il disastro nucleare di Fukushima drizza le orecchie letargiche al radiomostro per eccellenza e il contatore Geiger del box office riprende a crepitare sui big money sonanti. Per rendere meno ovvia la trama di questo rimpastino opportunistico, al putiferio catastrofico si accodano persino due pipistrellosauri simil-Cloverfield in vena di effusioni - anche sfruttando la fissa del regista per le copule extralarge - ma l'insulsaggine del concept e la carenza pretensiosa di spettacolo frustrano e innervosiscono oltre ogni immaginazione. Snobzilla.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il tirannosaurico "mega-eroe" che si allontana all'orizzonte come l'Ethan Edwards di Sentieri selvaggi...
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Furetto60 30/3/15 9:43 - 1129 commenti

Il film si avvicina con circospezione al mito del lucertolone giapponese introducendo alcuni elementi innovativi nella tradizione. Nel solco di quest’ultima certamente l’omaggio finale, in cui il predatore alfa (“è Dio”) ribadisce la sua superiorità non solo sul Muto, ma anche sull’essere umano che di fatto è impotente spettatore degli eventi. Pur trovando pretestuosa la critica di lentezza della prima parte, anzi caratterizzata da eventi drammatici, resta l’impressione che si potesse fare di meglio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Non erano esperimenti nucleari.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Jena 25/2/17 12:47 - 1037 commenti

Un po' meglio del Godzilla di Emmerich, più che altro per un maggior rispetto filologico del mostro originale (quello del 1998 sembrava una brutta copia dei dinosauri di Spielberg). Abbastanza divertente nei limiti di un prodotto del genere, sopratutto nelle parti in cui i mostroni giganti se le danno di santa ragione devastando intere città (robe già viste peraltro in Pacific Rim). Cranston è troppo sopra film così e dopo aver fatto un po' il Walter White muore quasi subito. Gli altri fanno numero. Bello comunque il look godzillesco...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La prima apparizione di Godzilla; La discesa dei paracadutisti nelle nebbie sopra il nido dei MUTO.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Von Leppe 22/9/14 13:41 - 942 commenti

Torna Godzilla con il suo aspetto classico (o quasi) e ciò non può che far piacere. Certo l'ambientazione si sposta ben presto dal Giappone agli Usa e questo fa meno piacere. Infatti, dopo un buon inizio, la parte più propriamente militare diventa un po' noiosa, aggravata anche dalle rare apparizioni integrali di Godzilla: va bene far vedere poco il mostro, ma la cosa qui appare un po' forzata, riallacciandosi alla moda dei mockumentary. E poi basta con gli sbaciucchiamenti.
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Nancy 16/5/14 17:09 - 770 commenti

Qualche lungaggine di troppo e un'esagerata complicatezza nella trama di questo Godzilla, più in linea col mostro del '54 che non con quello di Emmerich del '98, ne pregiudicano un po' la godibilità, ma a conti fatti s'intuisce l'inserimento in trama di elementi riflessivi, forse un po' fuori luogo ma decisamente più intelligenti del semplicistico messaggio "Viva l'America" che lanciava il precedente. Tanta retorica anti-modernità, anti-eroismo (combinati tuttavia alla solita azione) fanno risultare il film meno banale di quello che si poteva pensare.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Viccrowley 29/5/14 23:40 - 750 commenti

Davvero un'eresia avere per le mani i migliori effetti speciali che la macchina hollywoodiana possa offrire e ridursi poi a concepire il solito apologo celebrativo dell'esercito Usa. Ossessionati dall'11 settembre, gli americani riescono a trasformare anche Gojira in uno spot per l'eroismo e la retorica americana spicciola con primi piani di marines, pompieri e paramedici che si stagliano eroici su sfondi devastati. Peccato, perché quando in scena entrano i kaiju, lo spettacolo si fa possente ed emozionante. Meraviglioso e nostalgico il look di Gojira.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sagoma di Godzilla emerge dal fumo della battaglia; L'uccisione del secondo Muto.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Blutarsky 7/12/15 15:07 - 350 commenti

Film visivamente spettacolare con una CGI strepitosa, che alterna momenti eccellenti (tutte le scene di lotta e distruzione) a intermezzi decisamente poco interessanti (gran parte del film dedicato all'artificiere e alla sua insulsa famiglia). La storia è altalenante e arranca in alcuni momenti, il cast è un po' sprecato nei nomi di rilievo (con Watanabe costretto a fare smorfie per tutto il film) e purtroppo le apparizioni dei mostri sono dosate con il contagocce, ma quando si manifestano riescono ancora a far gioire il bambino che è in me.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lancio dei paracadutisti; Godzilla/Gajira in azione!
I gusti di Blutarsky (Giallo - Poliziesco - Western)

Rikycroc77 25/5/14 16:47 - 53 commenti

Un reboot con la R maiuscola. Gli effetti speciali sono spettacolari, la fotografia stupenda, la colonna sonora potentissima, la regia ottima e i combattimenti (specie quello finale) da urlo. Godzilla è magnifico e ritorna in piena forma, con un look molto simile a quello dei film giapponesi (ruggito e raggio nucleare compresi), ma anche i suoi due avversari sono davvero bellissimi. Unica pecca: i personaggi non sono caratterizzati granché bene e il cast non brilla (a parte Brian Cranston). Uno dei migliori monster movie degli ultimi anni.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo spettacolare ruggito di Godzilla; Il rettile che spara il suo raggio nucleare blu in bocca al Muto.
I gusti di Rikycroc77 (Animali assassini - Fantascienza - Horror)