Cerca per genere
Attori/registi più presenti

AMMUTINAMENTO NELLO SPAZIO

All'interno del forum, per questo film:
Ammutinamento nello spazio
Titolo originale:Mutiny in Outer Space
Dati:Anno: 1965Genere: fantascienza (bianco e nero)
Regia:Hugo Grimaldi, Arthur C. Pierce (n.c.)
Cast:William Leslie, Dolores Faith, Pamela Curran, Richard Garland, Harold Lloyd Jr., Ron Stokes, Boyd Holister, Francine York
Note:Aka "Gli ammutinati dello spazio".
Visite:140
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/5/14 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 18/3/16
L'arrivo alla stazione spaziale orbitante di un astronave che porta due uomini di ritorno da una missione lunare è vissuto con grande euforia. Anche dalle donne dell'equipaggio, delle quali una può rivedere l'amore della sua vita. Tutto sembrerebbe promettere per il meglio ma, appena entrato nella stazione, uno dei due uomini (non il casanova) crolla a terra con le mani sulla pancia. Parrebbe una semplice influenza intestinale, ma si scopre che invece il poveretto è stato infettato, mentre esplorava le “cave di ghiaccio” sulla Luna, da un temibile fungo che dalla gamba si espande fino a ucciderlo. Non solo, il fungo si diffonde pure nel laboratorio minacciando di avvolgere coi suoi filamenti l'intera stazione! Il nuovo arrivato (Leslie) cerca subito di far capire la drammaticità del momento al comandante (Garland), ma questi gli dà in poche parole del visionario. Possibile? Sì, perché è preda di un “raptus spaziale”! L'unica possibilità per difendersi dalla follia del comandante è l'ammutinamento; ma naturalmente non è cosa facile, dal momento che l'equipaggio è fedele al proprio capo. Una fantascienza meno monolitica del previsto. Benché penalizzata da effetti speciali terribili (la stazione orbitante pare un oggetto da ferramenta, il razzo praticamente appiccicato sulla pellicola che si sposta a scatti è pure peggio) sa offrire una varietà di situazioni insolita: si parte da un organismo lunare che prende lentamente possesso degli ambienti (la minaccia portata nell'astronave dall'esterno attraverso un corpo umano, come in ALIEN) per far poi crescere la tensione anche per mezzo del conflitto interno tra il maggiore e il comandante; con l'aggiunta della base terrestre che riceve preoccupanti messaggi la cui corretta interpretazione non risulta facile (prima il decesso, poi una minaccia a mano armata, quindi il sospetto della follia nel capitano). Molta carne al fuoco, insomma, che la sceneggiatura gestisce come può attraverso dialoghi assai mediocri ma funzionali, con personaggi stereotipati e amori spaziali un po' fuori luogo. La regia è di servizio e purtroppo contribuisce ad appiattire la narrazione, quindi a fare il film è quasi esclusivamente la storia, articolata e a suo modo piacevole. Colpisce vedere i filamenti del fungo che finiscono con l'avvolgere l'intera ruota spaziale. Attori nella norma (sul loro razzo se ne stanno vestiti come a casa), finale che volge al prevedibile con soluzione sbrigativa e pure piuttosto ridicola. Oltremodo datato, ma con suo certo qual fascino.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Ciavazzaro 14/5/14 22:50 - 4687 commenti

B-movie fantascientifico che nella sua semplicità risulta molto interessante. Ambientato in un futuro dove l'uomo ha ormai conquistato lo spazio attraverso stazioni, una di esse viene attaccata da un micidiale fungo lunare! Il cast offre buone interpretazioni, con una non trascurabile descrizione psicologica dei personaggi. La sceneggiatura, oltre al classico "mostro", offre anche un'interessante sub-plot sulla follia del comandante. Per tutti questi motivi risulta meritevole della visione. Serie B, ma fatta veramente bene.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il fungo che urla!
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Myvincent 16/10/16 7:34 - 2149 commenti

Ci mancavano all'appello queste specie di muffe (più simili a muschio) che invadono una navicella spaziale di ritorno da una spedizione sulla luna. Gli effetti speciali sembrano degli anni '20, mentre le capigliature datate 1993 (!) sono rigorosamente sixties. Tutto molto cheap, della serie pochi soldi e poche idee. Cosa desiderare di più?
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)