Cerca per genere
Attori/registi più presenti

JACK RYAN - L'INIZIAZIONE

All'interno del forum, per questo film:
Jack Ryan - L'iniziazione
Titolo originale:Jack Ryan: Shadow Recruit
Dati:Anno: 2014Genere: action (colore)
Regia:Kenneth Branagh
Cast:Chris Pine, Keira Knightley, Kevin Costner, Kenneth Branagh, Lenn Kudrjawizki, Alec Utgoff, Peter Andersson, Elena Velikanova, Nonso Anozie, Seth Ayott, Colm Feore, Gemma Chan, Mikhail Baryshnikov (n.c.)
Note:Quinto film dedicato al personaggio creato da Tom Clancy dopo "Caccia a ottobre rosso", "Giochi di potere", "Sotto il segno del pericolo" e "Al vertice della tensione".
Visite:489
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/5/14 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 14/5/14 18:04 - 10957 commenti

Il giovane analista Jack Ryan tenta di sventare un complotto contro gli Stati Uniti. Interpretato in passato da vari attori, il personaggio di Jack Ryan torna con Chris Pine in un film godibile, in cui il valore aggiunto è costituito dalla efficace regia di Kenneth Branagh (anche coprotagonista). A metà tra action e thriller spionistico, il film si segnala per scene d'azione efficaci e un buon uso della tensione. Buona la prova del cast nel quale si segnalano il redivivo Kevin Kostner e Keira Knightley
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Homesick 4/1/15 8:54 - 5737 commenti

La tortuosità delle spesso farraginose sceneggiature spionistiche abdica saggiamente in favore di una trama lineare e svelta - e anche più concreta e realistica: qui la minaccia non proviene da armi ipertecnlogiche ma da un possibile crash finanziario - con un senso dello spettacolo molto vicino a quello degli action contemporanei. Pine dona la propria faccia da uomo comune ad un esperto marine in missione segreta; la Knightley lo affianca premurosa e Costner lo istruisce, ma il migliore del gruppo è un Branagh gelido, subdolo e implacabile come i sovietici dei classici film di spionaggio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'aggressione in hotel; la copiatura dell'hard disc con le istruzioni di Costner all'auricolare.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Capannelle 12/2/15 23:51 - 3575 commenti

Era difficile inanellare una tale sequela di implausibilità ricamate attorno a un eroe che inizia con la colonna vertebrale rotta e poi diventa un analista-picchiatore-tuttofare della CIA che da solo scardina il software nemico, da solo recupera la sua ragazza, da solo analizza le chiamate del sospetto, da solo insegue l'attentatore. A James Bond lo consenti, a una spy story derivata da Clancy no. Non manca il ritmo ma gli aspetti favolistici e patriottici pregiudicano ogni qualità tecnica. Mezza palla per l'assistente nel furgone.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Pine che guida per le strade di Mosca come se ci abitasse da anni e si lancia in salto verso la jeep liberando la ragazza dai russi cattivi.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Redeyes 22/6/15 8:53 - 2045 commenti

Pine ha un bel visetto ed è un buon boy scout, non cerca il colpo a effetto e, ligio al dovere, serve il suo paese e tutto questo con una discreta sceneggiatura. Ryan non buca lo schermo, qui; Branagh, pur bravo, ancora, dirige con la capacità del veterano e dosa bene l'action, eppure tutto questo pseudo-perfettismo rende la pellicola quasi scevra di appeal. Film da homevideo che ha molti fratelli da cinema ben peggiori, ma che si attesta sulla piena mediocrità.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 23/5/14 1:54 - 5885 commenti

Buono questo ritorno del personaggio di Ryan, ben modernizzato e al passo con l'action odierno (soprattutto nel montaggio frenetico). Pine se la cava, ben aiutato dal cast di supporto tra il sempreverde Costner e il cattivissimo Branagh, che dirige anche dimostrando di essere a suo agio con il genere (più che in Thor). La trama è semplice, senza veri colpi di scena, ma il ritmo veloce fa dimenticare gli stereotipi e le banalità.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 14/11/16 12:37 - 4099 commenti

Che nel genere action ci siano cose fuori dalla realtà (nel senso che si enfatizzano a favore dello spettacolo le scene d'azione) è cosa ormai accettata e prevedibile; qui però si esagera un tantino, smorzando ogni tensione, facendo troppo prevedere che tutto andrà per il meglio all'eroe di turno. Oltre questo aspetto c'è anche quello che non si può far diventare uomini scaltri e duri all'inverosimile, improvvisamente sciocchi, evidentemente perché quella tal cosa deve riuscire. Certo la confezione c'è, gli attori pure, ma non sono sufficienti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo show fasullo che Jack Ryan improvvisa a cena e a cui Branagh crede.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Piero68 26/1/15 9:32 - 2663 commenti

Se vogliamo pensare al film come alla presentazione di un novello 007 allora può andare bene; ma se dobbiamo considerarlo come una sorta di prequel ai film in cui Ryan era interpretato da Baldwin e da Ford allora è un vero disastro. Fino a ora ci era stato presentato come un'analista e non come un agente operativo stile Mission Impossible. Così, caduti i parametri caratterizzanti, non rimane altro che una classica spy-story dove, ancora una volta, il cattivo di turno è russo. Branagh è bravo e gira con mestiere ma il Ryan di Clancy è un'altra cosa.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Furetto60 7/4/15 10:16 - 1129 commenti

Prequel che spiega la nascita del personaggio di Jack Ryan, il patriottico, fedelissimo agente CIA con la faccia e i modi da boy-scout. Ci troviamo di fronte a un action movie che nulla aggiunge e nulla sottrae ad altri dello stesso genere. Alcune ingenuità la sceneggiatura poteva risparmiarsele (con l’incidente avuto come ha potuto conservare da doti di pentatleta – il Presidente lo riceve e gli chiede il nome), ma nel complesso, mantiene le promesse.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il furto dei file a Mosca durante la cena.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Ugopiazza 30/6/15 3:02 - 118 commenti

Puro intrattenimento made in Usa, ma misurato e ben gestito dal bravo Kenneth Branagh, qui anche valido antagonista. La giovane spia dei romanzi di Clancy trova nel volto del sempre più bravo Chris Pine l'interprete ideale e la trama mantiene ritmo e mordente fino alla fine, con una sceneggiatura non così scontata e ottime scene d'azione; gustoso il ritorno del mitico Costner libero dallo spettro Rio Mare. Non mancano i cliché (russi cattivoni, americani eroi) ma nel complesso si tratta di un prodotto d'intrattenimento sopra la media.
I gusti di Ugopiazza (Commedia - Horror - Thriller)