Cerca per genere
Attori/registi più presenti

• LA PRESENZA PERFETTA

All'interno del forum, per questo film:
• La presenza perfetta
Dati:Anno: 1981Genere: horror (colore)
Regia:Piero Nelli
Cast:William Berger, Rada Rassimov, Emanuela Barattolo, Giancarlo Zanetti, Franco Ressel
Note:Terzo episodio del ciclo “I giochi del diavolo. Storie fantastiche dell’Ottocento” trasmesso dalla Rai. Tratto dal racconto “Il fantasma di Edmund Orme” di Henry James.
Visite:394
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/5/14 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Homesick
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Rufus68
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Fabbiu


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 4/5/14 16:05 - 5737 commenti

Costituivo dell’intero ciclo, l’elemento fantastico subentra a metà film, quando la “presenza perfetta” di Franco Ressel, accompagnata dai lugubri rintocchi di Piero Piccioni, giunge a spezzare la staticità del narrato, pur senza introdurvi particolare tensione. L’elegante fotografia degli interni della villa e del giardino ricrea gli ambienti letterari di Henry James, in cui il quintetto di attori offre una prova disinvolta.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il concerto per organo con la prima apparizione del fantasma di Sir Edmund Orme.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Fabbiu 31/7/18 22:47 - 1895 commenti

Piuttosto sottotono, sebbene condivida con gli altri film del ciclo quel raffinato gusto nella ricostruzione del clima ottocentesco. E' proprio il senso del mistero che non sembra sviluppato a dovere, c'è solo un fantasma (ma in pratica un attore che ogni tanto sbuca dal nulla e sta fermo, piazzato immobile) accompagnato da un suono che sembra più appropriato per un B-movie di sci-fi che non per una novella gotica e davvero molto poco altro; si salva giusto l'ultimissima scena, che riesce a dare un senso al tutto.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Rufus68 5/9/16 0:12 - 2693 commenti

Il taglio televisivo ben si attaglia al fantastico sommesso di Henry James che aborre cigolii, vergini di Norimberga e sussulti. Gli ultimi minuti, poi, offrono una profonda riflessione sul doppio: lo scrittore protagonista (il bravo William Berger) che odia la vita (ed è quindi come un morto) è lo specchio del "fantasma", un uomo che si uccise per troppo amore (e troppa vita). L'ultima inquadratura riassume tale morale. Buone musiche di Piccioni.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)