Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SHOOT - VOGLIA DI UCCIDERE

All'interno del forum, per questo film:
Shoot - Voglia di uccidere
Titolo originale:Shoot
Dati:Anno: 1976Genere: drammatico (colore)
Regia:Harvey Hart
Cast:Cliff Robertson, Ernest Borgnine, Henry Silva, James Blendick, Larry Reynolds, Leslie Carlson, Kate Reid, Helen Shaver, Gloria Carlin, Alan McRae, Ed McNamara, Peter Langley, Helena Hart, James Ince, George Markas
Note:Tratto dal romanzo di Douglas Fairbairn. Aka "Caccia mortale".
Visite:286
Il film ricorda:I guerrieri della palude silenziosa (a Buiomega71)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/5/14 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Buiomega71
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Schramm


ORDINA COMMENTI PER:

Schramm 29/8/15 16:06 - 2358 commenti

L’incipitaria situazione boormaniana (ottima per ambientazione, atmosfera, taglio) prelude a una gommosa fase preparatoria che come puntina su vinile non inciso vaga a vuoto su inerti ciance strategiche, calcoli di probabilità e imprevisti, condizionali sulle mosse di un invisibile (ergo intangibile) avversario. Lo zuccherino dello scontro finale è concesso/raccolto nell’acquazzone breve ma intenso degli ultimi 5’. Di mezzo ci si può comodamente appisolare. Per uno sparo di meno Hartin perse la caccia: provvederà Hill a correggere il tiro e fare centro estremizzando un film raffermo e vano.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Buiomega71 4/5/14 11:38 - 2053 commenti

La guerra in casa, l'incubo del Vietnam mai sopito o meglio, la caccia diventa gioco di morte. Anticipando le sopravvivenze paludose hilliane e con strizzate d'occhio ai monti boormaniani, Hart pare realizzare un pamphlet antimilirista (anche con qualche buona idea, come il finale all'ospedale) immerso tra suggestivi boschi innevati. Però il risultato ha sapori acri da tv movie, con noiose parentesi dialogate e il tutto si risolve in lunghe ed estenuanti tattiche militaresche e sparatorie come in un "war movie" degli anni 40. Buono l'intento, mediocre il risultato, pessima la colonna sonora.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le suggestive atmosfere dei boschi nebbiosi e innevati dove si gioca alla guerra.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)