Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BONJOUR TRISTESSE

All'interno del forum, per questo film:
Bonjour tristesse
Titolo originale:Bonjour tristesse
Dati:Anno: 1958Genere: drammatico (colore)
Regia:Otto Preminger
Cast:Deborah Kerr, David Niven, Jean Seberg, Mylène Demongeot, Geoffrey Horne, Juliette Gréco, Walter Chiari, Martita Hunt, Roland Culver, Jean Kent, David Oxley, Elga Andersen, Jeremy Burnham, Eveline Eyfel
Note:Il film contiene anche sequenza in bianco e nero. Tratto dal romanzo di Françoise Sagan. Aka "Buongiorno tristezza!", anche se non se ne sa con certezza l'origine visto che nei cinema italiani e in dvd è sempre uscito col titolo francese non tradotto.
Visite:297
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/2/14 DAL BENEMERITO MICKES2

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Buiomega71 10/8/19 0:48 - 2022 commenti

Basterebbe il colpo di coda cinico e crudele, vera summa teorica del nichilismo e del pessimismo premingeriano per spedirlo nell'empireo dei cult movie. Location esoticheggianti in contesti da pre-giallo lenziano (il piano diabolico ordito dalla silfide oziosa e viziata, Seberg), sottaciute passioni incestuose, balli scatenati in piazza e l'estetica della perfezione tra colore (nella soleggiata Costa Azzurra) e bianco e nero (la tristezza e l'apatia della vita vacua parigina). Comincia in modo sbarazzino e finisce in tragedia. Peccati di gioventù ne pare il remake pruriginoso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Seberg fa le linguacce allo specchio, poi, rabbiosa buca la sua bambola con degli spilli; Juliette Gréco che canta la canzone del titolo.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Mickes2 10/2/14 0:14 - 1551 commenti

I ricordi come sensi di colpa taciuti, diradati nel tempo, annebbiati nel cuore; trattati con freddo distacco come unico appiglio per non consumarsi. Film particolare nell'opera di Preminger, parte come una commedia ambigua e luciferina per poi mutare in quella beffarda e un po’ cinica (il suo punto debole) riportando poi la leggerezza del racconto dentro un presente che irrompe, ingrigito e triste, che a ogni momento, ogni “buongiorno” caratterizzerà e influenzerà la vita di chi, per vizio o cinismo, ha schiacciato quella degli altri. Sottile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I titoli di testa; Jean Seberg.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Anthonyvm 8/9/19 15:25 - 966 commenti

Buon dramma di Preminger penalizzato forse da una durata eccessivamente breve che limita la caratterizzazione di certi personaggi. Una cornice in bianco e nero racchiude un lungo flashback a colori. La vicenda è semplice, il canovaccio piuttosto elementare (e il fatto che il film sia narrato in prima persona dalla Seberg semplifica certi passaggi che potevano essere trattati con maggior intensità), ma abiti, location e luci sono perfetti. La splendida Kerr offre un'interpretazione memorabile e tragica; molto bravi anche Niven e la Seberg.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Fulminante! "; Il bacio fra Niven e la Seberg, innocente quanto scabrosetto; Il finale decisamente nero.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)