Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA BELLA VITA

All'interno del forum, per questo film:
La bella vita
Dati:Anno: 1994Genere: drammatico (colore)
Regia:Paolo Virzý
Cast:Claudio Bigagli, Massimo Ghini, Sabrina Ferilli, Giorgio Algranti, Emanuele Barresi, Paola Tiziana Cruciani, Ugo Bencini, Marco Erpichini
Visite:1036
Filmati:
Approfondimenti:1) CINEMA ITALIANO E LAVORO
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Paolo Virzý esordisce come regista (e co-sceneggia assieme a Francesco Bruni) con una storia di provincia sorprendentemente autentica, genuina, ambientata nell'insolita cornice di Piombino dove la vita a prima vista normale di Bruno (Claudio Bigagli) e Mirella (Sabrina Ferilli) viene sconvolta da una serie di accadimenti pi¨ o meno prevedibili. LA BELLA VITA trae la sua forza maggiore da un ottimo cast (anche Massimo Ghini, nel ruolo del presentatore TV di serie B Jerry Fumo, Ŕ decisamente in parte) diretto da un autore che, indubbiamente, sa il fatto suo. Non ci sono personaggi fuori posto e la vita difficile di un operaio di unĺacciaieria e di una commessa di supermarket risalta in tutta la sua crudezza. Soprattutto nella prima e seconda parte Virzý dimostra di saper costruire con grande semplicitÓ e bravura la sua storia, senza indulgere in inutili virtuosismi e lasciando invece spazio ai suoi attori: Bigagli ha la faccia giusta, la Ferilli (che in un paio di occasioni sfoggia il suo prosperosissimo seno) trova una delle sue interpretazioni migliori in una parte che evidentemente le si attaglia. Un ottimo lavoro d'insieme, dunque, che si perde solo nell'ultima mezz'ora, quando il film finisce per arenarsi in qualche banalitÓ di troppo limitandosi poi a chiudere senza voli di fantasia nella maniera pi¨ ovvia. Buoni anche l'inserimento delle musiche, l'uso della fotografia e le caratterizzazioni di contorno (nelle quali non va compreso Ghini, terzo incomodo e ruolo importante nell'economia della vicenda). Ci˛ che pi¨ piace Ŕ lĺaver saputo raccontare una storia qualunque applicandola con intelligenza al mondo reale, quello di tutti i giorni. Senza fronzoli o finezze fuori luogo, solo con la volontÓ di aprire gli occhi su di un mondo spesso dimenticato dal cinema.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 19/1/08 17:06 - 10957 commenti

Una buona commedia per l'esordio come regista di Paolo Virzý. Il film possiede l'indiscusso merito di un'ambientazione (quella di un'acciaieria e quindi una realtÓ proletaria) non troppo praticato dal cinema recente; la sceneggiatura Ŕ molto valida nel tratteggiare i caratteri dei tre protagonisti, ognuno a suo modo un perdente, e le loro motivazioni. Attori (principali e secondari) molto validi e adatti ai propri ruoli.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 26/3/08 9:08 - 3011 commenti

Improvvisa, piacevole epifania di un bravo regista, che porta dentro il meglio di una storia gloriosa. CapacitÓ di uscire dal tinello pariolino-post sessantottino; gusto quasi strapaesano per l'autenticitÓ dell'ambientazione senza troppi folklorismi; vena sociale senza pedagogismi da Repubblica (il giornale) o comunismo con tartina al caviale; direzione d'attori (che, pur non eccelsi, qui vanno bene). Averne. Ferilli mai pi¨ cosý bona.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Gugly 7/6/08 11:43 - 975 commenti

Commedia che affronta il tema inusuale della cassintegrazione in fabbrica: il protagonista vedrÓ sgretolarsi un mondo che sembrava sicuro. Paolo Virzý dirige bene uno stralunato Bigagli ed una Ferilli dall'accento livornese credibile, mentre Ghini incarna il cialtrone con vaghe eco dello Sceicco Bianco felliniano. Si sorride amaro, si intravedono i primi scricchiolii del sistema Italia che saranno evidenziati compiutamente nel recentissimo Tutta la vita davanti.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Saintgifts 5/8/11 12:58 - 4099 commenti

Virzý racconta bene un'Italia e una provincia tutto sommato non molto dissimili da quelle attuali e si potrebbe dire di sempre (almeno dall'avvento della televisione). La storia non Ŕ originalissima, ma il pregio sta nella sceneggiatura che scorre piuttosto bene e nelle interpretazioni, dove anche Ghini pu˛ mettere a frutto la sua "faccia da schiaffi" (per non parlare della Ferilli che, oltre all'avvenenza fisica, mostra pure di saper recitare). Quello che ne risulta (ed Ŕ forse anche la morale) sono i veri valori da non perdere di vista.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 30/12/10 1:40 - 3323 commenti

Un discreto esordio per il regista livornese che ambienta una vicenda in casa, tra cassaintegrati, cialtroni televisivi e pseudo casalinga devota ma plasmabile. L'ambiente provinciale e tutti i suoi difetti, Virzý ha buona mano ma comunque scade, raramente, nei fatidici luoghi comuni. Interessante.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Stefania 22/12/09 15:27 - 1600 commenti

La disgregazione di una coppia e quella di un tessuto sociale e di tutti i suoi punti fermi: la stabilitÓ del lavoro, l'appoggio della famiglia, la solidarietÓ dei colleghi. E il miraggio, nebuloso ma seducente, della "bella vita". Nella sua Livorno (Piombino), Virzý realizza una commedia dolceamara che fotografa perfettamente la crisi d'identitÓ della classe operaia post-tangentopoli e (ancora) pre-Forza Italia, tra vecchi ideali e nuovi miti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le cassiere che cantano Marco Masini nello spogliatoio.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Il ferrini 27/5/16 23:39 - 1493 commenti

Essendo elbano garantisco che la parlata della Ferilli ha ben poco a che fare con la nostra, ma di certo pu˛ spacciarsi per toscana. La sua Ŕ una prova convincente, come sempre quando Ŕ diretta da Virzý (specialmente in Tutta la vita davanti) e lo stesso si pu˛ dire del marito Bigagli (indimenticabile guardia in Tu mi turbi) e di Ghini, che come in Compagni di scuola fa il borghesotto che "ruba" la donna altrui. Sullo sfondo gli anni pi¨ difficili dell'ILVA di Piombino, realtÓ imprescindibile di Piombino. Ottima opera prima.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Gabrius79 3/2/14 23:00 - 1117 commenti

Interessante spaccato di vita diretto da un buon Paolo Virzý e condito dalla bravura di un ottimo e credibile Claudio Bigagli, da una brava Sabrina Ferilli e una simpatica carogna interpretata da Massimo Ghini. La trama Ŕ attuale dato che si parla anche di crisi nel mondo del lavoro; a tratti diventa un po' prolissa, ma Ŕ comunque piuttosto coinvolgente.
I gusti di Gabrius79 (Comico - Commedia - Drammatico)

Gianleo67 27/6/13 16:48 - 30 commenti

Commedia sociale sullo sfondo di una provincia industriale in dismissione, quella di Virzý Ŕ un'incursione leggera e un po' ingenua nella crisi sentimentale e culturale di una classe operaia che ha smarrito la propria identitÓ sociale e tenta una modesta e infantile rivoluzione attraverso gli slanci di una sprovveduta velleitÓ imprenditoriale o la tenera illusione di una piccola ribalta catodica. Una dimensione familiare del racconto che asseconda gli accenti di un gioviale regionalismo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il collega che riassume con ironico dileggio la intricata trama delle relazioni e dei sentimenti che legano i protagonisti della cerchia di amici.
I gusti di Gianleo67 (Drammatico - Fantascienza - Musicale)