Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE MENDED LUTE

All'interno del forum, per questo film:
The mended lute
Titolo originale:The mended lute
Dati:Anno: 1909Genere: corto/mediometraggio (bianco e nero)
Regia:D.W. Griffith
Cast:Florence Lawrence, Frank Powell, Owen Moore, James Kirkwood, Arthur V. Johnson, Alfred Paget, Mack Sennett
Visite:31
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/11/13 DAL BENEMERITO GIùAN

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 15/12/13 19:02 - 4484 commenti

Non è certo una novità cinematografica che un padre imponga alla figlia un marito che non è il suo amato, ma l'ambientazione tra i Pellerossa, un montaggio veloce e una sorprendente chiusura con un ritmatissimo inseguimento in canoa rendono questo cortometraggio (circa otto minuti) notevole in assoluto e, nel finale, decisamente spettacolare.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 14/12/13 16:39 - 7365 commenti

Il plot è la classica storia d’amore contrastata, con fuga finale degli innamorati, che però qui è calata in un’ambientazione indiana, con un’ammirevole sensibilità che fa evitare stereotipi e caricature (oltretutto escludendo qualsiasi personaggio non nativo). Narrativamente il corto non è gran che, ma proprio lo sguardo partecipe e corretto del regista sui pellerossa lo rende interessante e godibile (e più moderno di molti western a venire). Da segnalare l’avvincente inseguimento su canoe tra le rapide, nonché la brusca chiusura del filmato.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Giùan 20/11/13 6:54 - 2667 commenti

Promessa in sposa da suo padre a un guerriero più “facoltoso”, la squaw Rising Moon fugge invece col suo moroso Little bear lungo il fiume. Come nel coevo Red man’s view, Griffith tenta di accreditare fin dall’incipit il film come fondato sulla vita e i costumi dei nativi americani, anche se poi il plot pare piuttosto rifarsi ai canoni del melò occidentale: la donna contesa tra potere e sentimento. Dal punto di vista cinematografico rimarchevole l’utilizzo degli esterni “selvaggi” (fotografati dal fido Bitzer) e il tendenziale realismo della narrazione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’inseguimento in canoa lungo il fiume.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)