Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OVUNQUE NEL TEMPO

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/10/13 DAL BENEMERITO TOMASTICH

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Saintgifts 3/11/16 18:22 - 4099 commenti

Come al solito quando ci sono delle escursioni avanti e indietro nel tempo, non tutto è così comprensibile come potrebbe apparire; se ci si comincia a ragionare su, allora nascono le perplessità. Non fa eccezione questo film dall'aspetto molto pulito, dalla luminosa fotografia, che basa tutto su un breve amore che gira su se stesso, prima di concludersi... nel tempo. Ci sono punti di riferimento che aiutano, come Arthur, che passa la sua vita nello stesso posto ed è un testimone, oppure l'orologio, oggetto appropriato per viaggiare nel tempo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Arthur (anziano) a Richard Collier (Christopher Reeve): "Mi sembra di averla già conosciuta".
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Minitina80 19/7/19 14:49 - 2020 commenti

Pellicola elegante e raffinata che nasce dall’abile penna di Richard Matheson. Sorprende la delicatezza con cui si sviluppa che gli consente di raggiungere picchi notevoli di romanticismo. La componente fantascientifica del viaggio nel tempo è soltanto un corollario e saggiamente è utilizzata quel tanto che basta per dare quel tocco di immortalità all’amore dei protagonisti, molto ben interpretati da Reeve e Seymour. Molto si deve anche alla colonna sonora, in grado di enfatizzare i momenti topici con le giuste melodie.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Tomastich 9/10/13 12:18 - 1209 commenti

Uno dei più toccanti e originali "fanta-melò" prodotti negli anni '80. In aiuto alla riuscita del film c'è sicuramente il solido soggetto del mai troppo compianto scrittore Richard Matheson (uno che di fantascienza... se ne intendeva!) e un'eleganza, raffinatezza e sobrietà che lo rendono speciale (guardatevi il finale, totalmente bianco... da togliere il fiato). Reeve interpreta il giovane commediografo in modo perfetto e anche la bellissima Seymour non è da meno.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)