Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MISTER HULA HOOP

All'interno del forum, per questo film:
Mister Hula Hoop
Titolo originale:The hudsucker proxy
Dati:Anno: 1994Genere: commedia (colore)
Regia:Joel Coen, Ethan Coen (n.c.)
Cast:Tim Robbins, Paul Newman, Jennifer Jason Leigh, Charles Durning, John Mahoney, Bruce Campbell, Jim True, Steve Buscemi, Peter Gallagher, Jon Polito
Note:Aka "Mr. Hula Hoop" o "Mr Hula Hoop".
Visite:929
Il film ricorda:E' arrivata la felicità (a Renato)
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 17/2/08 8:24 - 10961 commenti

Gradevole ma sopravvalutata commedia dei fratelli Coen che compiono un'operazione filologica: ricostruire stile e temi narrativi della grande commedia americana degli anni '30. L'operazione appare stilisticamente riuscita: il film è piuttosto divertente (anche se non tutte le gag sono altrettanto riuscite) e formalmente impeccabile, anche grazie alla presenza di un valido cast (specie Newman). Permane però una certa "freddezza" di fondo che fa pensare ad un'operazione troppo costruita a tavolino.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Il Gobbo 25/6/08 15:07 - 3011 commenti

Uno dei migliori Coen in assoluto, che mescola con perfetto dosaggio il cinema di Frank capra e la sua corrosiva critica dall'interno, il grottesco/fantastico col commentario sociale (auto)ironico. Caricato ed esagerato, con consapevolezza che autorizza, senza però convalidarlo, il sospetto di intellettualismo. Interpretazioni in tono, il sigaro di Paul Newman raggiunge lunghezze inedite, oscurando quelli del vecchio Barrymore. Anche anticipatore, con ben altra finezza, di un Forrest Gump
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 8/3/10 10:46 - 7338 commenti

Ingenuo messo ai vertici dell'azienda inventa l'hula hoop. Una favola alla Frank Capra passata al setaccio dell'iperbolica e apologante fantasia dei Coen, per raccontare causticamente la fallacia del sogno americano e del successo: è sulla menzogna e sull'inganno che i magnati costruiscono il loro potere, ed è sul caso e sul soprannaturale che uno qualunque può "arrivare", non certo sulle sue capacità. E' in questa beffa che divampa il sarcasmo dei Coen: l'America è un bluff e che qualcuno sincero possa aver successo solo una favola.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Renato 8/11/07 11:25 - 1495 commenti

Un film riuscito solo parzialmente, ma comunque da vedere. I momenti divertenti non mancano, anche se forse certe scene sono un po' troppo "fumettistiche", eccessive in un film che dovrebbe essere un grosso omaggio alle screwball comedies degli anni ruggenti di Hollywood e finiscono con lo spostare il baricentro del film verso il demenziale... Alcune sequenze sono comunque geniali, se isolate dal contesto. Ottimo Tim Robbins, attore spesso sottovalutato ma qui capace di una prova notevole in un ruolo probabilmente non pensato per lui.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 10/3/11 23:54 - 7048 commenti

Omaggio dei Coen al cinema di Frank Capra ma anche più in generale alla commedia americana degli anni ’30-’40. Il risultato è altalenante: fatto sicuramente bene e con una confezione di lusso ed estremamente professionale, non riesce a convincere del tutto a causa del livello di coinvolgimento e di divertimento che non è al massimo. Naturalmente è un buon film, ma dai due fratelli è lecito pretendere un po’ di più.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 13/2/17 9:04 - 8156 commenti

Nuovo direttore di una grande azienda decide di finanziare l'invenzione di un ingenuo fattorino, convinto che l'insuccesso causerà il tracollo delle azioni consentendogli una grossa speculazione... Scoppiettante commedia, una delle più divertenti dei fratelli Coen, piena zeppa di citazioni al cinema degli anni d'oro, da Capra e Hawks, e di personaggi tratteggiati con ironia pungente. Favola lieve sull'improbabile vittoria di un imbecille di buon cuore ai danni di un capitalista lupo cattivo, con un finale celestiale che fa quadrare il cerchio del buonumore nonostante il sottofondo sia amaro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I due commentatori che funzionano da coro greco; Il ragazzino che inizia a far girare il cerchio per la strada; La pubblicità del nuovo prodotto .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 13/9/07 15:35 - 2474 commenti

Questa volta i fratelli Coen riportano sullo schermo la commedia hollywoodiana anni '30. La trama prevede che il presidente di una grossa azienda si suicidi gettandosi dalla finestra. Il suo vice fa installare alla presidenza un "ingenuo" dipendente allo scopo di far crollare le azioni ed impadronirsi della ditta. I suoi progetti falliranno a causa dell' hula hoop. Sembra quasi di rivedere un film di Frank Capra con alcune trovate tipiche dei Coen, ma il risultato è riuscito solo parzialmente. Discreto.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 10/11/14 13:18 - 3112 commenti

Interessante, riuscito calderone postmoderno in bilico tra Frank Capra e Terry Gilliam impostato sul classico schema ascesa-discesa-redenzione, abilissimo nel rendere credibile una storia che di credibile ha ben poco. Tra un Robbins un po' troppo sopra e righe e un Newman megadirettoregalattico senza l'aura angelico-mefistofelica di un Paolo Paoloni, colei che esce vincente dal triello è Jennifer Jason Leigh, abile nel tratteggiare con ironia il personaggio più interessante e ambivalente del film. Tra i lavori migliori dei Coen.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Gugly 6/3/09 17:15 - 976 commenti

Screwball comedy di ritorno, che si distingue soprattutto per l'esplicito omaggio a Capra e per la musica, veramente singolare e che rimane in testa. Per il resto si tratta di una chicca un po' particolare e non per tutti, anche se la storia è divertente, soprattutto nella descrizione dei caratteri, con un Paul Newman ghignante molto simpatico. Vien quasi da credere che l'hula hoop sia stato inventato così.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La mania dell'hula hoop che dilaga.
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Enzus79 13/5/11 16:09 - 1579 commenti

Più che buona questa commedia grottesca firmata dai fratelli Coen (solo Joel alla regia) più Sam Raimi. La favola ha i suoi migliori risvolti nel finale, con un Tim Robbins, a mio avviso, veramente in forma. Delude un po' Newman nei panni di un poco credibile cattivo.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Saintgifts 16/4/16 10:03 - 4099 commenti

Inizia con l'impronta del bicchiere che cerchia l'annuncio di lavoro che cambierà la vita di Norville, il neo diplomato che ha un suo progetto, simboleggiato da un cerchio disegnato su un pezzetto di carta; aggiunge, davanti alle espressioni dubbiose, che è solo per ragazzi. Meglio il titolo originale, il nostro è troppo esplicito e un po' rovina la sorpresa. I Coen sono una sicurezza, i loro film speciali, coerenti con il loro marchio di fabbrica e anche questo non fa eccezione. Fine anni '50 un'America dove i diagrammi salgono e scendono vorticosamente

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'hula hoop che si ferma davanti al bambino.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 5/5/16 18:29 - 3489 commenti

Gli impasti di tanto cinema americano che fu e di tanta letteratura ci sono tutti e chi se non meglio di Joel Coen può miscelare le dosi di questi due elementi per creare qualcosa di buono. Il tratto tipico grottesco del modo di fare cinema del regista si fonde a una riflessione amara sull'inconsistenza del sogno americano basato sull'idea che ci sia una possibilità per tutti (ingenui compresi). Rimane pur sempre una favola, è vero, ma la realtà è lì che sgomita per far sentire a tutti la sua presenza.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Paulaster 13/1/17 11:10 - 2348 commenti

La storiella dell'approfittarsi del teorico stupido ma poi brillante non è così originale. In più lo svolgimento risulta risibile, con risvolti telefonati. Di certo la confezione è di gran classe: la parte iniziale e l'esplosione dell'hula hoop sono godibili e vivaci. La chiusura è debole e forzatamente improbabile. Robbins non ha gran fascino e almeno Newman ha qualche buona espressione malefica.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La sberla della Jason Leigh.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Ryo 28/10/12 12:55 - 1908 commenti

Un film simpaticissimo e grottesco ambientato negli anni 40, con la recitazione che talvolta ricalca quella di quegli anni. Cast perfetto e carismatico, con una simpatica particina anche per l'attore cult Bruce Campbell. Stupenda la sceneggiatura che porta nel mondo del capitalismo in maniera surreale e molto fantasiosa. Piacevole visione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'indottrinamento del lavoro; L'angelo con l'ukulele.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Il ferrini 28/9/17 19:34 - 1496 commenti

Un film dal sapore antico, che pur essendo ambientato alla fine degli anni '50 ha l'atmosfera delle commedie hollywoodiane non ancora contaminate dal neorealismo. Anche la regia è morbida e non di rado sfarzosa: dolly, carrelli, inquadrature dall'alto, pochi i primi piani... I Coen stavolta prediligono il corpo, soprattutto quello plastico e dinoccolato di un Robbins imbranato e sgraziato. Jennifer Jason Leigh e Paul Newman danno il loro onesto contributo e c'è spazio anche per un breve cameo di Buscemi. Non tutto va a segno ma ci si diverte.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Rocchiola 18/6/18 15:40 - 654 commenti

Dopo l’onirico ed enigmatico Barton Fink i Coen abbandonano il cinema indipendente degli esordi e si concedono per la prima volta al mainstream hollywoodiano con questo divertito quanto divertente omaggio a Frank Capra (angeli e suicidi in stile La vita è meravigliosa) e Howard Hawks (la giornalista ricalcata sul modello della Signora del venerdì). Le scenografie classico-futuristiche vagamente reminiscenti di Brazil sono uno spasso e Robbins se la cava anche se a tratti nelle movenze ricorda Fantozzi. Spocchiosamente cinefilo ma divertente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il suicidio di Hudsucker; La scoperta dell'hula-hoop abbandonato sul marciapiede; La dentiera ferma-tempo; L'inno di Muncie; "Contando il mezzalino".
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Lupoprezzo 29/1/11 20:19 - 635 commenti

Con questa operazione i fratelli Coen (aiutati nella sceneggiatura da Sam Raimi) tentano di rinverdire i fasti del cinema di Frank Capra, con risultati solo qua e là efficaci e pungenti; e dopo una buona partenza il film si trascina stancamente verso il finale. La confezione tuttavia è di lusso (scenografie, musica, fotografia) e gli attori offrono discrete interpretazioni (anche se un Paul Newman così non si può vedere).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mezzanino!
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)

Rullo 5/7/11 19:41 - 388 commenti

Non tra i migliori dei Coen, molto classico nell'impostazione, quasi una favola. Riesce ad avere una prima parte molto interessante, ma un calo più ci si avvicina alla fine non si può non notare. La sceneggiatura inizia a far vedere i suoi punti deboli e perde di mordente, nonostante sia supportata da una (tutto sommato) buona prestazione di attori (sempre bello vedere Newman) e regia.
I gusti di Rullo (Avventura - Commedia - Drammatico)