Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ATTENTI A NOI DUE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Markus 1/5/11 12:13 - 2934 commenti

Quasi incredibile pensare che questa porcheria è stata diretta da Mariano Laurenti, ma evidentemente la sceneggiatura (di Ninì Grassia) era alquanto scarsa; la mancanza di soldi ha fatto il resto. Una tremenda accoppiata "comica" composta da Nino D'Angelo e Fabrizio Bracconeri (in fase di decadimento dopo i fasti de I ragazzi della III C), fanno quello che possono per risultare divertenti, ma appare evidente in tutta la sua drammaticità che non vi riescono. Capolavoro del nonsense e misere location. Agghiacciante.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Daidae 23/3/12 23:49 - 2600 commenti

Filmaccio che vede un Nino D'angelo lontano dai fasti del 80 (senza caschetto e tinto) affiancato da un mediocre Bracconieri. Locazioni indicibili, cast femminile evanescente. Film che difficilmente strappa qualche risata e che strappa invece parecchia noia, solo per collezionisti di film strani.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Didda23 1/5/11 14:10 - 2127 commenti

Difficile digerire questa mattonata incredibile. Noioso è dire poco; se aggiungiamo il fatto che non si ride mai (eccezion fatta per lo straordinario giubbotto xxl di D'Angelo) e che la sceneggiatura presenta numerosi buchi che rendono incomprensibile la pellicola, potete immaginare che vaccata possa essere questo "Attenti a noi due". Finire la pellicola è un'impresa ardua persino per un masochista. Giudicarlo con un pallino, vi assicuro, è un regalo. Pessimo.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Panza   24/9/16 21:07 - 1426 commenti

Lenta e squallida commedia che cerca di lanciare con poche speranze una nuova coppia comica formata da un Bracconeri post-Ragazzi della III C e pre-Forum e da Nino D'Angelo che non ha più l'usurato caschetto biondo. Oltre a una regia scadente, non si ride mai a causa di una sceneggiatura orripilante che ricorda i peggiori sketch televisivi della vostra vita iterati per un'ora e mezza. Orrendo il tema musicale, così come il sonoro di alcune scene in presa diretta, quasi peggio di Pierino la peste alla riscossa!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo inseguimento in macchina con Bracconeri, girato con due angolazioni riprese all'interno dell'auto...
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Disorder 16/2/17 15:48 - 1388 commenti

Chissà a chi venne, nel lontano '93, la "bella" idea che Nino D'Angelo e Fabrizio Bracconeri (ai tempi ancora noto ai più semplicemente come Bruno Sacchi de I ragazzi della terza C) potessero essere una coppia vincente. Se il cantante napoletano è discreto ma completamente fuori parte, il caratterista romano (altrove simpatico) dimostra qui purtroppo di non avere né il carisma né tantomeno la preparazione per sostenere un vero ruolo da protagonista. Non aiutano poi la pessima fotografia e la trama sconclusionata. Da dimenticare.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Tomastich 30/12/08 10:34 - 1203 commenti

Forse il peggior film di genere mai girato in Italia. Nino d'Angelo, abbandonando il caschetto, perse tutte le sue caratteristiche che lo resero noto; Fabrizio Bracconeri dimagrito non fa neanche più ridere (almeno Bruno Sacchi era simpatico). Una storia che non sta in piedi, una Rimini invernale che mette angoscia e uggia. Da bocciare (ma naturalmente da vedere, altrimenti come si fa a bocciare?).
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Blutarsky 2/5/11 12:23 - 350 commenti

Terribile film di un Nino D'Angelo post caschetto biondo e in piena fase calante in coppia con Bracconeri. Regnoli e Grassia scrivono una sceneggiatura su un tovagliolo di carta e la danno ad uno spento Laurenti da dirigere con quattro soldi. Quello che ne esce è un film dal ritmo catatonico e dalla trama insensata e nebulosa che aspirerebbe ad essere una commedia d'azione, ma non strappa una sola risata e sembra durare ore tanto è noioso. Agghiaccianti i vestiti usati. Inguardabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'esilarante cappotto di Nino D'angelo; la sparatoria nell'ufficio; l'agenzia investigativa “Acme”; il terribile inseguimento di Bracconeri in auto.
I gusti di Blutarsky (Giallo - Poliziesco - Western)