Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OCCHI DI SERPENTE

All'interno del forum, per questo film:
Occhi di serpente
Titolo originale:Snake Eyes
Dati:Anno: 1993Genere: drammatico (colore)
Regia:Abel Ferrara
Cast:Harvey Keitel, Madonna, James Russo, Nancy Ferrara, Reilly Murphy, Victor Argo, Leonard L. Thomas, Christina Fulton, Heather Bracken, Glenn Plummer, Niki Munroe, Lori Eastside, John Snyder
Note:Aka "Dangerous game".
Visite:635
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 25/1/09 8:05 - 10858 commenti

Ennesimo e pochissimo riuscito esempio di cinema nel cinema, Occhi di serpente di Abel Ferrara mostra una crisi di coppia durante la realizzazione di un film.Benchè discretamente assecondato dai suoi attori, il regista imprime al film uno stile isterico e nervoso che nei suoi (frequenti) eccessi annoia profondamente.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 20/10/08 10:02 - 7221 commenti

Regista fa un film su un crisi di coppia che manda in crisi tutti coloro che vi partecipano. L'ambizione di Ferrara è alta: dire qualcosa di nuovo e in modo nuovo sulla solita storia di cinema nel cinema, sul rapporto tra verità e finzione, e pure sui rapporti d'amore come relazioni di potere. Si sente che è materia per lui scottante, a tal punto che non riesce a manovrarla o a controllare l'esagerata sperimentazione narrativa che vuol mettere in campo. Materia per lui rovente che arriva gelida e noiosa al pubblico. Mah...
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Cotola 10/4/12 19:59 - 6888 commenti

Le ambizioni sono altissime, i risultati mediocri e deludenti: il regista americano vuole costruire un importante film sul cinema e sul cinema nel cinema, ma alla fine si perde nelle mescolanze tra realtà e finzione. Realtà che imita l'arte o viceversa? Poche idee ma ciò che è più grave è che il tutto tedia lo spettatore con troppi dialoghi e situazioni verbose e poco coinvolgenti. Buona la direzioni degli attori, ma Ferrara si conferma regista molto discontinuo: a tratti geniale, a tratti noioso e pretenzioso.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Patrick78 22/1/09 12:03 - 357 commenti

Incomprensibile e tedioso pasticciaccio di Ferrara che ci inganna con un film nel film che poi non è un film ma è la realtà di un film che ridiventa realtà del film nella realtà!!! Ora, lasciando da parte la razionalità della pellicola, ci soffermiamo sugli attori coinvolti in tale nefandezza: Keitel come al solito è un grande ma è dura fare bene in questo contesto, Russo è uno stoccafisso e si conferma alquanto scarso, Madonna è un insulto alla categoria e dovrebbe smetterla di affliggerci con le sue recitazioni. Ferrara è da carcere psichiatrico!
I gusti di Patrick78 (Animali assassini - Azione - Horror)

Lucius  17/8/09 20:10 - 2715 commenti

Il film è il prodotto di una regia ambiziosa ma fallimentare: si fa fatica a seguirlo, soprattutto per la noia e la ripetitività di molte scene. Non di meno rappresenta un'occasione mancata per Madonna che qui eccelle nella recitazione, dando prova di essere attrice di talento. Un progetto filmico rivoluzionario sulla carta rivelatosi, nella pratica (nonostante l'eccellente direzione degli attori e la fotografia), un'opera attorcigliata su se stessa. Un'esperienza limite di cui è meglio ricordare solo gli occhi di Madonna. Dannato.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Pessoa 25/1/17 11:53 - 1003 commenti

Atipico anche per lo stesso Ferrara (che certo non si può definire un regista mainstream), questo film insegue trame che vanno oltre il plot filmico tradizionale. La vicenda è capitata davvero un milione di volte, per questo Ferrara si sente libero di smembrarla e analizzarla dall'esterno, con la precisione di uno scienziato. L'esperimento riesce grazie alle grandi prove di Keitel e Madonna (nomination all'Oscar) mentre James Russo fornisce una delle sue poche convincenti. Per me rimane un piccolo cult. Merita una visione attenta!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Keitel e Madonna che ballano; Il monologo di James Russo; "Gli uomini sono necessari perché i vibratori non falciano il prato..." (Madonna).
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)