Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ISOLE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/4/13 DAL BENEMERITO FABBIU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Fabbiu, Lucius
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Paulaster


ORDINA COMMENTI PER:

Fabbiu 26/4/13 9:57 - 1895 commenti

Le isole sono le Tremiti (bellissima location), isolate anche le vite di questi (pochi) personaggi. Non il racconto dell'anno, vista la pochezza del tutto, ma ben condito e sentito. Le atmosfere sono suggestive, il tutto si lascia seguire con una discreta fluidità, anche se alla fine non rimane dentro un granché. Asia Argento brava e "inedita" in un ruolo interpretato meglio di tanti altri (forse anche dovuto al fatto che non parla).
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Lucius  26/10/16 0:30 - 2754 commenti

Con Compagna di viaggio e Trauma, una delle migliori interpretazioni di Asia Argento, ahimé qui sprecata, quasi al pari di Madonna in Occhi di serpente. Il perché è racchiuso in una sceneggiatura nobile ma "dozzinale" che desta ben poco interesse al giorno d'oggi. Qualche inquadratura suggestiva alle Tremiti (ma anche qui si poteva sfruttare meglio la paradisiaca location), il resto è noia. Talune tematiche non incontrano più l'interesse del pubblico odierno. Delicato ma inopportuno. Sorprendente Asia...
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Paulaster 21/11/13 10:30 - 2369 commenti

Storia ai margini geografici tra allegorie caratteriali e psicologiche. La trama ha un che di assurdo e stenta pure ad avere un’andatura di crociera, causa qualche pausa noiosa. Colangeli è bravo nelle movenze malconce, Franek riveste i panni del disgraziato come “Brucio nel vento” ma con meno efficacia, la Argento non lascia né suono né traccia. A lei tocca anche il finale e chiude mestamente l’interpretazione. Regia sui particolari o per simbolismi acquatici, senza incidere.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)