Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CONQUISTA DEL WEST

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/3/13 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Daniela 16/6/17 22:35 - 8157 commenti

La grandiosità di De Mille e l'epopea western narrata attraverso alcune delle sue figure più caratteristiche, fra storia e leggenda: sembrerebbe l'incontro ideale, ma il risultato è inferiore alle aspettative, i personaggi sembrano usciti da un album di figurine, i toni da commedia leggera dei battibecchi fra Wild Bill Hickok e Calamity Jane non si amalgamano bene con i passaggi drammatici, la retorica della frontiera è troppo marcata. Da gustare senza riserve Gary Cooper, bellissimo e meravigliosamente sempre a suo agio, sia nei boschi vestito da trapper che elegante al tavolo da poker.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Saintgifts 27/3/13 11:00 - 4099 commenti

Cecil B. DeMille prende i personaggi più celebri dell'epopea del West e li unisce per un'operazione poco rispettosa della storia ma molto efficace dal punto di vista cinematografico, in una vicenda che parte addirittura dal governo degli Stati Uniti alla fine della guerra di secessione. I cattivi non sono solo i pellerossa, ma più onestamente vengono i governanti senza scrupoli e chi lavora per loro. Così Calamity Jane è innamorata di Wild Bill Hickok, amico di Bill Cody, amico a sua volta del generale Custer. Quinn è un Cheyenne.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Calamity Jane (una fascinosa Jean Arthur) tenta di rabbonire gli indiani di Mano Gialla regalando loro cappellini da donna.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)