Cerca per genere
Attori/registi più presenti

VIENI VIA CON ME

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/3/13 DAL BENEMERITO KANON

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    Kanon


Kanon 23/3/13 12:54 - 581 commenti

Che lo si guardi da seduti, in piedi, sdraiati o capovolti, il film è e resta imbarazzante; e me ne importa poco dei cenni autobiografici o se la Fox abbia preteso lo scavezzacollo immigrato. Ventura vorrebbe far leva sugli stereotipi italioti per sollevare il film, ma ne resta rovinosamente schiacciato (anzi, ne aggiunge anche sulle donne dell'est Europa). La Melato si barcamena spaesata tra "torna a Surriento", paisà, un gangster tanto grasso quanto ridicolo e una penosa foto parlante dell'ex marito Lucci (!). Impresentabile. Cinejunk.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Un canestro impossibile (nel senso che proprio la scena è girata male); Il ritratto parlante di Lucci, simil iPad.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)