Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BODY PUZZLE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Ed ecco Lamberto Bava tornare al tema prediletto della doppia personalità. BODY PUZZLE si stacca fin da subito dai soliti thriller all'italiana dove tutto è concepito per ingannare lo spettatore fino al drammatico finale in cui si verrà a scoprire l'identità dell'assassino (quasi sempre il meno sospetto dell'intero cast!), perché l'assassino qui lo vediamo bene fin dalle primissime sequenze e quando uccide lo fa in pieno sole, senza mai nascondersi nel buio come la gran parte dei suoi “colleghi”. Sì, il soggetto era finalmente qualcosa di nuovo e stimolante, ma Bava junior cade ancora una volta sulla sceneggiatura, più ricca di incongruenze del solito, con particolari lasciati in sospeso e una disdicevole mancanza di chiarezza. Bava (aiutato anche da Domenico Paolella) la sua bella storia in testa ce l'ha, ma farla comprendere allo spettatore non munito di videoregistratore risulta arduo assai. Con il suo bel colpo di scena a tre quarti di pellicola, BODY PUZZLE cambia improvvisamente le carte in tavola mandandoci d'improvviso in stato confusionale. Far combaciare tutto tra una scena e l'altra è quasi impossibile, anche perché molti particolari non erano stati affatto spiegati. Comunque se non altro ci si diverte sghignazzando: detective approssimativi clamorosamente fallaci (Tomas Arana, con lo sguardo da James Wood dopo una pera), aiutanti inetti alle prime armi, borse dal contenuto misterioso che spariscono senza mostrarci cosa contengano, commissari capo standardizzati sul modello americano (Gianni Garko), mutilazioni. L'idea di far partire un brano di musica classica all’apparire del killer ci fa ricordare L’ETRUSCO UCCIDE ANCORA.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 7/5/07 19:49 - 3875 commenti

Fuori tempo massimo, il tentativo di rivitalizzare il giallo italiano soffre dell'ipocrisia mediatica che lo condanna, da subito, a tagli feroci. Tagli di censura, ben più efficaci dei tagli (fittizi) eseguiti dal killer. Così il perverso (Body) puzzle viene frettolosamente rinominato Mysteria prima di essere dato in pasto ad una distribuzione fallimentare. Peccato, perché se il genere (ormai saturo) impone di spingere sul pedale del disgusto (ferocissimi alcuni delitti, tipo quello di eye-violence), Bava nel campo è dotato di grande talento...
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 20/12/10 11:43 - 5737 commenti

Bava jr si congeda dal giallo mettendosi in abito di gala – splatter mai eccessivo, inquadrature ricercate, lussuosa fotografia "depalmiana" di Kuveiller, orchestrazioni di Cordio in stile Donaggio – e rivoluziona le regole del whodunit per aprire le porte ai contorti conflitti di personalità di Argento e pervenire ad un finale balbettante, ma preceduto dall’obbligatorio coup de théâtre. Arana ristretto nelle vesti di ispettore, adeguatamente schizoide Montagut, algida la Pacula, fugaci Garko e la Blank. Scritto dal regista Paolella e dall’attore Teodoro Agrimi, più noto come Teodoro Corrà.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio del venditore di caramelle; l'uccisione della maestra davanti agli alunni non vedenti; l'apertura della ghiacciaia.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 25/10/08 22:37 - 7038 commenti

Piccolo thriller italiano che cerca di coniugare le coloriture gialle con quelle rosse dello splatter. Il risultato è piuttosto altalenante, ma non pessimo, a causa di una sceneggiatura che non convince e che spesso risulta prevedibile scegliendo sempre la strada più semplice. Bava non è al massimo ma sicuramente dà vita ad un film migliore degli ignobili obbrobri per la televisione che hanno preceduto questo prodotto. Per chi si accontenta.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 21/6/07 12:25 - 3112 commenti

Nulla di eccezionale. Diretto e interpretato abbastanza bene, pecca soprattutto nella sceneggiatura, spesso troppo dispersiva. Inoltre, forse a causa della fotografia, si respira un'atmosfera da film per la tv. Comunque alcuni omicidi sono niente male. Occhio alla versione tagliata.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 23/12/10 0:53 - 4436 commenti

All'inizio dei '90, nonostante il panorama del giallo/horror all'italiana fosse ormai in completo declino e privo di un adeguato supporto economico, Bava Jr riesce comunque a dirigere un film dal buon cast internazionale, ben fotografato e realizzato con una certa cura. Purtroppo non basta, infatti la sceneggiatura fa acqua da tutte le parti, il film manca di mordente e lo splatter è a bassi livelli. Se perlomeno ci fosse stata la violenza gratuita di La casa con la scala nel buio ci si sarebbe divertiti; così invece si rimane un po' distratti.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Daidae 28/11/17 18:28 - 2598 commenti

Discreto thriller di Lamberto Bava. Cast buono, in particolare la bella Pacula e il sempre ottimo Arana, trama interessante, qualche scena "efferata", una valida colonna sonora. Tra i film girati negli Anni 90 del thriller italiano uno dei pochi salvabili; da lì a poco (diciamo dal '95) il genere, ormai morente, prenderà una brutta piega. Sicuramente un film da riscoprire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il recupero degli occhi.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Ghostship 17/5/08 13:20 - 394 commenti

Da Lamberto mi aspettavo di peggio. Il film regge bene, ha una storia intrigante, è girato con cura e le interpretazioni sono dignitose. Ciò che colpisce (perché sembra fatto apposta per far sì che gli spettatori non apprezziono fino in fondo la pellicola) è l'assurda assenza di sangue, anche quando si assiste ad omicidi cruenti (scelta registica? e chi sei Lambè? Kurosawa?!?) e la delirante velocizzazione della sequenza finale. Passabile, comunque.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Lucius  13/6/12 10:04 - 2752 commenti

Se si escludono le carenze recitative il film si fa apprezzare, principalmente per l'idea di base della sceneggiatura, anche se la stessa appare non sviluppata sufficientemente. Un assassino uccide per realizzare il suo scopo, come il creatore di un moderno Frankenstein. Tra omicidi efferati e asportazioni di parti anatomiche, si dipana questo thriller mai scontato e capace di coinvolgere nella visione, nonostante appunto i suoi limiti. Molteplici i pezzi di questo puzzle insanguinato. Inizi tu a giocare?
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Buiomega71 26/2/11 14:38 - 2035 commenti

Ottimo thriller, che praticamente è la summa di tutto il cinema thrilling del figlio del grande Mario. Ci sono rimandi all'intero cinema di Bava jr (non basterebbe una pagina per elencarli tutti). Molto curato nelle immagini. Bava jr adotta una regia quasi "americana" intervallandola con feroci delitti (l'omicidio della donna nei bagni, con tanto di mano amputata che finisce nel water, il crudele omicidio della maestrina dei bimbi ciechi), nonchè una buona tensione. Un po' di incongruenze nella trama, ma il coinvolgimento è assicurato.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio della maestrina, con tanto di sangue che schizza sul viso dei bambini non vedenti.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 21/5/16 3:21 - 1996 commenti

Che Lamberto Bava sappia maneggiare la cinepresa è fuori discussione, ma come successe per il padre sembra che anche lui non abbia una predisposizione nel realizzare una sceneggiatura rifinita e sempre credibile. Ci sono dei vuoti non indifferenti che un occhio minimamente attento non può trascurare; a risentirne è la credibilità dei fatti. Peccato, perché l’idea di fondo del soggetto è intrigante e il colpetto di scena affatto male. A tratti sembra più un poliziesco destinato alla televisione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il presunto assassino che salta fuori dal congelatore!
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Tomastich 1/7/09 14:33 - 1203 commenti

Il paradosso: è stato sempre criticato Bava Jr. per la sua pochezza a livello di cast e di storie. Una volta che riesce a mettere su un film con un cast internazionale fa un bel buco nell'acqua. Se nei thriller precedenti, infatti, era riuscito a dare una dimensione "italica" e "stra-paesana" al giallo (vedi Morirai a mezzanotte o Per sempre), qui la spinta costituita dagli elementi esterni al plot si rileva un grosso freno. Da questo punto di vista molto meglio Per sempre.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Anthonyvm 31/5/18 23:46 - 1028 commenti

Atipico thriller all'italiana che se da una parte non riesce a scrollarsi di dosso quell'aria fredda da film televisivo, dall'altra ha il pregio di non tirarsi indietro per quanto riguarda le sequenze violente, con omicidi piuttosto brutali, anche perché le vittime prescelte suscitano spesso e volentieri una certa simpatia. Ciò non basterebbe a salvare un giallo in cui il viso dell'assassino si vede sin da subito, ma le certezze dello spettatore sono ribaltate da un colpo di scena imprevedibile e riuscito. Un Bava in discesa ma ancora valido.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio della maestra di scuola per bambini non vedenti, con il sangue che schizza sul viso degli ignari pargoli.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Ira72 20/5/19 14:17 - 780 commenti

E' inutile: il tocco italiano nel thriller non ha rivali. E così, nonostante alcune forzature e una recitazione non esattamente da Oscar, il film scorre che è un piacere, anche con qualche rimando piacevole per gli appassionati e nostalgici dei bei thriller sfornati negli anni 70. Perché la mano di Bava Jr permea l'intera pellicola ed è un godimento. Un po' splatter, un po' giallo, il giusto che non guasta. Ingenuità qua e là che si perdonano volentieri e che, anzi, conferiscono quel candore nostrano, quasi introvabile negli anni 90 che fa sorvolare sull'evidente confezione televisiva.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Fromell 2/2/19 12:04 - 26 commenti

Grazie a un'idea di fondo macabra e originale (un assassino asporta gli organi alle sue vittime per ricomporre il corpo d'un caro amico) e a un cast internazionale di buon livello (tanto che il film è girato a Roma ma sembra di essere negli States), Bava dirige un thriller che negli anni è invecchiato benissimo e rivisto oggi continua a incantare anche se il colpo di scena a 20' dalla fine, più che spiazzare, crea confusione. Peccato perché è l'unica pecca in una storia dai delitti ottimamente realizzati. In Italia è uscito col titolo Misteria.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il delitto della maestra di fronte ai bambini ciechi.
I gusti di Fromell (Drammatico - Horror - Thriller)