Cerca per genere
Attori/registi più presenti

PERDONAMI!

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/1/13 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Homesick 30/1/13 8:11 - 5737 commenti

Melodramma popolare “matarazziano” assai ovvio nell’intreccio lui-lei-l’altra e nel ricorso agli archetipi cinematografici della donna bionda e virtuosa (Lualdi) e di quella mora e torbida (Lees). Scampoli di neorealismo si rintracciano nella descrizione degli ex partigiani allo sbando datisi al crimine e le speranze e nostalgie degli immigrati meridionali al Nord, di cui il partenopeo Maggio rappresenta l’elemento più folkloristico. La fotografia è di Mario Bava.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Lees che rinchiude i figlioletti della Lualdi; il tentato suicidio della Lualdi.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rufus68 15/3/19 22:54 - 2618 commenti

All'inizio, quando si presagisce il dramma, è molto gradevole: l'Italia rattoppata del dopoguerra, la miscela di regionalismi, il reduce che non trova requie recano un quadro sociale non banale. Poi le tipizzazioni del genere prendono la mano al regista: passi per Vallone calabrese caliente e vendicativo (è in odor di corna!), ma certi sdilinquimenti (i bimbetti, la Lees strega-maliarda, la Lualdi Medea) sono davvero eccessivi. Finalone melodrammalpinistico.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)