Cerca per genere
Attori/registi più presenti

BRANDED

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/1/13 DAL BENEMERITO GREYMOUSER

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Greymouser 24/1/13 0:30 - 1441 commenti

Un film bizzarro, delirante e affascinante, che disegna una distopia di grande effetto, in un mondo dominato dalle "marche", popolato di gente condizionata dalla pubblicitÓ in tutti gli aspetti della vita. Fra criptici simbolismi, varie imperfezioni e straordinari squarci psichedelici, l'interesse non viene mai a mancare: merito di uno script in parte discutibile, ma assolutamente originale, fatta salva qualche stimolante reminiscenza orwelliana e carpenteriana. Mi si potrÓ dare del matto, ma "Branded" mi ha ipnoticamente ammaliato.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Gestarsh99 25/6/14 17:11 - 1217 commenti

Stranissima questa produzione russo-statunitense diretta a quattro mani in quel di Mosca e Sofia, che propone un'equazione fanta-cospirazionistica balzana, temeraria ma non lontanissima dalla plausibilitÓ: dopo la caduta del regime sovietico, il virus della propaganda mut˛ cromosomicamente continuando a proliferare attraverso la dittatura del marketing e la pop-simbologia consumistica. Al nocciolo, una ribellione sciamanica e "fightclubiana" al cancro divorante dei brand commerciali e al metodo con cui le strategie pubblicitarie manipolano le aspirazioni del popolo-acquirente. Mitridatizzante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'olocausto "anagogico" della vacca rossa.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)