Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SOLO DIO MI FERMERà

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/1/13 DAL BENEMERITO B. LEGNANI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!) a detta di:
    Fauno
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Marcolino1
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    B. Legnani, Pigro


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 2/1/13 21:49 - 4453 commenti

Ispirato alla vicenda reale di Don Salvatore D'Angelo, ne traccia l'impegno per i ragazzi abbandonati ed emarginati nel Dopoguerra, nei pressi di Maddaloni (Caserta). Landry è credibile e, con l'aiuto di Memmo Carotenuto, porta a compimento il film che Polselli (anche sceneggiatore) dirige cadendo qua e là nel melodrammatico solo nell'ultimo quarto d'ora. Sarebbe impossibile attribuirlo, se non ci fossero i crediti, allo stesso autore di Delirio caldo. Guardabilissimo.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 25/5/13 10:37 - 7316 commenti

Nascita romanzata del Villaggio del Fanciullo a Maddaloni, dove nel dopoguerra don Salvatore d’Angelo iniziò a raccogliere bambini emarginati. La cosa più interessante, al di là della puntuale rievocazione dell’impegno del sacerdote, sta nella descrizione degli scontri con la città, divisa tra beghine e anticlericali. Ma l’odore di incenso e di agiografia si irradiano inevitabilmente con stucchevolezza. Freschi e vivaci i ragazzini: il neorealismo edificante che piaceva ad Andreotti, amico fraterno e protettore del prete biografato. Guardabile.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Fauno 25/2/13 15:50 - 1815 commenti

Il sacerdote è un eroe come pochi e Renato ci aggiunge anche il suo, di prodigio, con la sua solita maestria. Infatti non infarcisce il film di icone o simbolismi a sè stanti come fanno in molti, non utilizza neanche il loro perfezionismo tecnico sonnacchioso. Con lui niente è lasciato al caso, tutto viaggia in stretta concatenazione, non solo spirito e corpo. L'antropologia è a 360°. Come l'Arca di Noè, indistruttibile a qualsiasi tempesta, passerà dal sacro al profano utilizzando gli stessi mezzi. Polselli è un fuoriclasse inarrivabile.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Marcolino1 17/1/17 19:12 - 396 commenti

Il rovesciamento innovativo della "paideia" (maestro e alunno apprendono mutualmente abbattendo le gerarchie) è inserito qui nel contesto dell'orphanage. Anche Cristo era anarchico sin dall'infanzia come i bambini senza famiglia del film, rifiutati crudelmente dallo Stato a cui appartengono e sfruttati dai falsi cattolici per i quali la miseria diviene un profiquo strumento di prevaricazione; ma Gesù è anche controcorrente, come il sacerdote dagli ideali di uguaglianza universale, laica e multirazziale, in quest'opera lungimirante e profetica.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I bambini che fanno i sindaci a turno; Il furto della pasta e fagioli; Il Cristo e l'albero sotto la pioggia, di notte e il bimbo che coglie i frutti.
I gusti di Marcolino1 (Documentario - Fantascienza - Musicale)