Cerca per genere
Attori/registi più presenti

THE KOVAK BOX - CONTROLLO MENTALE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/12/12 DAL BENEMERITO KANON

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Mco
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Il ferrini
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Kanon


ORDINA COMMENTI PER:

Mco 28/1/13 11:54 - 2086 commenti

La marchingegnazione di una struttura diabolica da parte di un folle scatena i propri effetti deflagatori sulla vita di uno scrittore in primis e su alcuni sfortunati frequentatori di Maiorca di riflesso. Hutton si ritrova nelle vesti che calzò già con il romeriano La metà oscura e s'impegna a decifrare il codice di morte che lo perseguita dall'arrivo in Spagna. E lo fa inseguendo trame nebulose ma altamente affascinanti, persone con strani segni sul corpo ed elenchi di futuribili soggetti cavie. Perdetevi volentieri in questa scatola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il redde rationem nella grotta infernale (la "Grotta del Drago" a Porto Cristo, Maiorca, nella realtà).
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Il ferrini 21/4/17 1:01 - 1494 commenti

Dopo un incipit vagamente cronenberghiano (un cordone ombelicale collegato a un computer) il film rientra subito nei ranghi del classico thriller psicologico, non deludendo ma ahimé neanche sorprendendo. Il serial killer che "gioca" con lo scrittore non è infatti una primizia (vedi Il seme della follia) tuttavia è registicamente molto valido (bello il lungo piano sequenza che dalla doccia della Jiménez giunge fino al bar in strada) e recitato ottimamente. Discreto.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Kanon 22/12/12 22:43 - 589 commenti

M'è parsa una tribuna politica: tante chiacchiere accademiche e paroloni per non concludere un beneamato. Stendiamo un rullo impietoso sul doppiaggio - spagnoli e americani si intendono alla grande, los hibéricos hablano de vez en cuando en original (con subtitulos) y cuando in italiano con finto accento ispanico - e sul come Monzón riduca un plot da Carpenter o Cronenberg a un tour turistico di Maiorca, con un Hutton mai sgomento e la Jiménez ridondante. Adeguato per i '60s (es. Ai confini della realtà), ma nel 2006 ci vuole di più. ECG dà esito piatto.
I gusti di Kanon (Commedia - Fantascienza - Thriller)