Cerca per genere
Attori/registi più presenti

UN GIORNO DA RICORDARE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 2
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/12/12 DAL BENEMERITO PIGRO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Pigro
  • Non male, dopotutto a detta di:
    Saintgifts


ORDINA COMMENTI PER:

Pigro 11/12/12 9:50 - 7331 commenti

Un’intera giornata passata da un 12enne alla ricerca di 25 cent per entrare al cinema, mentre il nonno muore, sullo sfondo della Grande Depressione. Anche se un po’ troppo laccato, il film non manca di esprimere una propria poesia che attraversa momenti buffi e tragici (la fame, la pedofilia, il suicidio) con la leggerezza del ricordo, che avvolge la visione in una fotografia dorata. Al centro di questa sorta di piccolo romanzo di formazione sono il desiderio come motore della vita e il rapporto ambiguo e complesso con gli adulti. Grazioso.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Saintgifts 18/1/15 15:42 - 4099 commenti

Una giornata che il dodicenne Gennaro di certo non scorderà. Una giornata dove il mondo degli adulti si svela piuttosto drammaticamente con eventi che, non necessariamente, un bambino deve vivere. Credo sia questo il limite del film. Si è usato (ed abusato) del giovane protagonista per raccontare la vita di un quartiere popolare di Filadelfia durante la grande depressione. Il filo che lega gli avvenimenti sono i soldi, i cinquanta centesimi che Gennaro deve racimolare per l'ingresso al cinema Paloma, che diventa metafora del paradiso.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)