Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CUORI NELLA TORMENTA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 1
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/12/12 DAL DAVINOTTI
Storia d'amore d'altri tempi ambientata sulle Alpi di Corvara, dove la tranquilla vita di paese è sconvolta dall'arrivo di una bellona milanese, precipitata col suo aereo e recuperata da un manipolo di sciatori. La donna, rimasta a Corvara per curarsi dopo l'incidente, seduce il più prestante dei suoi soccorritori, fidanzato con la timida impiegatuccia dell'ufficio postale locale. Una vera tormenta nella vita del buon paesano, stordito dalle avance ardite della milanese e incapace di resisterle, provocando il dramma della povera impiegata. C'è di mezzo il dottore, che tenta di far rinsavire il giovane (rintronato come pochi). Un intreccio amoroso che più classico non si può, diretto da Campogalliani con l'occhio ben puntato ai melodrammi dell'epoca. La recitazione complessiva appare oggi ingessata, con la vamp milanese che lancia occhiate di fuoco al montanaro turbato. Tra gli amici di città, giunti a Corvara per stare vicini all'incidentata, troviamo anche un giovanissimo Alberto Sordi (doppiato!), che compare in scena dopo una quarantina di minuti e si vedrà soprattutto quando dovrà andare ad Ortisei per recuperare un chirurgo: poche pose senza gran risalto... Azzeccata la figura del saggio medico, l'unico che pare avere la testa sulle spalle. Datato.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

Panza   22/12/16 14:15 - 1417 commenti

Tradizionale e anonimo drammone sentimentale, girato a ridosso dell'entrata in guerra dell'Italia, interpretato correttamente ma senza anima da attori principalmente legati a questo genere, in cui risaltano soltanto gli occhi dell'impellicciata Silvia Manto, solita femme fatale che scompiglierà la vita del povero Piero. Prevedibile e parecchio ingessato, in cui solo i bei paesaggi alpini danno un minimo di ossigeno allo stanco svolgimento della pellicola. Piccolissima apparizione per Alberto Sordi purtroppo doppiato.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)