Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RIFF-RAFF (MEGLIO PERDERLI CHE TROVARLI)

All'interno del forum, per questo film:
Riff-raff (meglio perderli che trovarli)
Titolo originale:Riff-raff
Dati:Anno: 1991Genere: drammatico (colore)
Regia:Ken Loach
Cast:Robert Carlyle, Emer McCourt, Jimmy Coleman, George Moss, Ricky Tomlinson, David Finch
Note:aka "Riff Raff" ma non "Riffraff"
Visite:441
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 11/8/09 16:39 - 10961 commenti

Ken Loach, uno dei pochi grandi registi europei genuinamente interessato alle condizioni degli operai, ci offre con questo film un efficace ritratto della classe operaia inglese all'epoca della signora Thatcher. Un film dalle cadenze cronachistiche realizzato con la passione artigianale del giornalismo d'inchiesta, ma anche con gli echi del romanzo popolare che assolve la funzione di informare e contemporaneamente intrattenere. Ottimi cast e colonna sonora di Stewart Copeland.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Cotola 3/5/11 0:11 - 7048 commenti

Il primo film "proletario" di Loach è una pellicola in bilico tra commedia e tragedia, contenente già tutti gli stilemi tipici della filmografia del regista inglese. C'è già una notevole capacità nel descrivere con acume il mondo del lavoro operaio dell'Inghilterra tatcheriana contro il quale l'opera è un attacco di discreta efficacia e potenza, come dimostrato dal "bruciante" finale.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Enzus79 29/10/10 16:09 - 1579 commenti

Ken Loach sa come affrontare i problemi del proletario inglese. Nel dramma ci fa anche divertire molto, specie quando si sentono i dialoghi fra gli operai e il loro datore di lavoro. La storia non cade mai nel piagnisteo. Belle le musiche di Copeland.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Pinhead80 12/7/15 13:22 - 3488 commenti

Nessuno meglio di Ken Loach riesce a mostrare la condizione umana e sociale dell'operaio sfruttato dai padroni. Riff Raff è film asciutto che regala emozioni e sorrisi nonostante la cupezza di fondo e la durezza del periodo raccontato (siamo in pieno governo Thatcher). C'è poco spazio anche per l'amore vissuto con la testa tra le nuvole. La sfiducia nel prossimo è equiparata soltanto alla precarietà del posto di lavoro. Una gemma.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'operaio che si fa un bagno durante l'orario di lavoro e viene scoperto nudo da alcune donne con il velo.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Giùan 19/11/11 12:45 - 2651 commenti

Il film che segna, sia dal punto di vista cronologico che iconografico, l'inizio dell'epopea proletaria di Loach. Una regia che sta continuamente addosso ai personaggi, facendocene sentire il fiato e gli umori, così come la condizione di privazione che sono costretti a vivere sul lavoro, nella quotidianità, nel sociale disastrato dal Thatcherismo. Un cinema di denuncia, che però parte dai bisogni degli individui. Un film "bruciante". Bravo Carlyle.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Stefania 10/1/10 17:10 - 1600 commenti

Nella tradizione del realismo sociale anglosassone, un film sul quotidiano di un gruppo di amici, operai edili al tempo del liberismo thacheriano. Vediamo il grigiore della loro vita, ma anche quei piccoli fuochi che accendono per illuminarla: l'amicizia, l'amore, la solidarietà, l'orgoglio, l'allegria. Poi, quando quei brevi falò si sono spenti, quell'incendio insensato, implacabile, distruttivo come la loro rabbia impotente.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Cloack 77 3/7/12 17:50 - 547 commenti

Tutto ruota, si ripercuote, è influenzato dal lavoro e dalle condizioni alle quali i lavoratori sono sottoposti. Così all'assunzione (in nero) dopo un periodo di crisi personale corrispondono una casa e un amore; alle condizioni terribili in cantiere corrisponde lo strappo del finale. In mezzo a tale ricchezza, altre perle come la storia tristissima della fidanzata del protagonista, o come quella perfida del tentativo di costituire un sindacato. Film necessario e doveroso.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)