Cerca per genere
Attori/registi più presenti

I FIGLI DELLO SPAZIO

All'interno del forum, per questo film:
I figli dello spazio
Titolo originale:The space children
Dati:Anno: 1958Genere: fantascienza (bianco e nero)
Regia:Jack Arnold
Cast:Michael Ray, Peggy Webber, Adam Williams, Jackie Coogan, Johnny Washbrook, Johnny Crawford, Sandy Descher, Richard Shannon, Vera Marshe, Russell Johnson, Raymond Bailey, Peter Baldwin, Alan Roberts, Jean Engstrom
Visite:445
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 7
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Puppigallo 14/11/10 10:16 - 4329 commenti

Fantascienza che non punta certo sugli effetti (ci˛ che arriva dallo spazio sembra pi¨ una luminosa funzione corporale espletata da un alieno che non l'alieno stesso), ma che basa quasi tutto sul messaggio, sull'altolÓ alla diffusione di bombe, missili, satelliti per ritorsioni e cosý via. E bisogna dire che gli attori se la cavano, compresi i bambini, credibili nel loro ruolo di innocenti che vengono scelti per la missione, mentre i grandi, come al solito, pieni di problemi, non vedono al di lÓ del proprio naso. Pur non succedendo chissÓ che, nel complesso non Ŕ male.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Scena comico involontaria nella quale militari e scienziati parlano di tecnologie ultra avanzate e, all'improvviso, rimangono al buio, senza corrente.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 23/7/17 0:49 - 7006 commenti

Il film appartiene al filone fantascientifico in cui i protagonisti sono i bambini che qui agiscono in modi "oscuri" che solo alla fine si chiariranno. La storia Ŕ semplice, cosý come i suoi risvolti e non Ŕ certo impossibile capire quale sarÓ il colpo di scena finale e l'epilogo. Ciononostante i risultati sono accettabili e non ci si annoia anche grazie ad una durata di appena settanta minuti. Fantascienza d'antan che pur non memorabile, non manca di quel certo fascino che avevano le pellicole d'altri tempi.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 25/2/17 0:51 - 8076 commenti

Un'entitÓ aliena, dopo essersi stabilita in una caverna nei pressi di una base militare dalla quale sta per partire un missile con testate nucleari, entra in contatto telepatico con un gruppo di bambini, figli dei dipendenti della base stessa... Considerata opera minore nella filmografia di A., lo Ŕ certamente per quanto riguarda la dimensione produttiva per gli evidenti limiti di budget e la pochezza degli effetti speciali, ma non per i temi affrontati e la sinceritÓ del messaggio pacifista. Fantascienza magari ingenua, ma paradossalmente, vista l'etÓ dei protagonisti, adulta e matura.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Rufus68 4/6/17 23:22 - 2626 commenti

Lodevole apologo pacifista sul tema "Il mondo salvato dai ragazzini". La materia Ŕ nobile; i materiali approntati da Arnold sono, per˛, come di consueto, grezzi e l'analisi psicologica risulta di grana spessa. Apprezzabile, almeno all'inizio, un certo tono ambiguo e sospeso che, purtroppo, viene liquidato nel finale sbrigativo e semplicistico. Un reperto d'antiquariato, simpatico e nulla pi¨.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Faggi 1/2/16 20:27 - 1399 commenti

Tra l'oceano e il deserto un gruppo di bambini (magistralmente diretti) alle prese con una specie di cervello luminescente venuto dallo spazio che cresce di ora in ora. Scopo dell'alieno Ŕ il sabotaggio militare con l'aiuto dei frugoletti. Antimilitarismo affidato alle giovani generazioni in una pellicola non eccelsa ma con il nobile tocco alla Arnold e bella musica elettronica d'antan. Un cartiglio evangelico precede i titoli di coda (per chiarire del tutto le idee sul messaggio).
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

R.f.e. 10/6/09 18:39 - 819 commenti

So d'andare controcorrente, ma ho sempre apprezzato questo film "minore" di Jack Arnold (non fateci caso, a me piace anche Ricerche diaboliche!), che considero un poetico apologo sullo sguardo "altro" dei bambini - come sosteneva Wim Wenders - "la loro capacitÓ d'osservare le cose senza necessariamente averne un'opionione immediata o trarne delle conclusioni" e di superare i pregiudizi degli adulti. Forse gli effetti speciali (il cervellone alieno) risultano un po' ridicoli, ma il resto andrebbe riconsiderato con pi¨ attenzione.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Jdelarge 12/12/17 16:02 - 714 commenti

Bello e intrigante per il messaggio, nei confronti del quale la storia Ŕ semplicemente un espediente simbolico privo di una sua dimensione. I simboli sono i bambini, che rappresentano la pace, la genuinitÓ e la saggezza persa dagli adulti, impegnati nella costruzione di armi di distruzione. Il film si tinge anche di note spirituali e filosofiche, come Arnold ama sovente fare. Nel complesso eccessivamente sintetico, ma offre spunti interessanti.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)