Cerca per genere
Attori/registi più presenti

I FRATELLI RICO

All'interno del forum, per questo film:
I fratelli Rico
Titolo originale:The brothers Rico
Dati:Anno: 1957Genere: gangster/noir (bianco e nero)
Regia:Phil Karlson
Cast:Richard Conte, Dianne Foster, Kathryn Grant, Larry Gates, James Darren, Argentina Lamont, Johnson Brunetti, Harry Bellaver, Paul Picerni, Paul Dubov, Rudy Bond, Richard Bakalyan, William Phipps
Note:Tratto dall'omonimo romanzo di Georges Simenon.
Visite:163
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/7/12 DAL BENEMERITO PINHEAD80 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 21/3/19
Dal romanzo omonimo di Georges Simenon un film che come noto si prende ampie libertà nel portare in scena la storia dei tre fratelli Rico. Eddie (Conte) è il protagonista, il più saggio e anziano dei tre, un contabile che negli anni ha saputo affrancarsi dall'influenza nefasta del gangster Sid Kubik (Gates). Ricevuta una lettera dalla madre (Brunetti) che lo avvisa dell'improvvisa fuga da casa dei suoi fratelli Johnny (Darren) e Nick (in originale Gino, interpretato da Picerni), Eddie si trova proprio Nick tra i piedi, il quale lo blocca in auto e lo informa di aver ucciso un uomo durante un colpo al quale ha partecipato, come autista, pure Johnny. Inevitabile che proprio relativamente al colpo si faccia presto sentire lo "zio" Kubik, incaricando Eddie di rintracciare Johnny e di convocarlo da lui per farlo spedire all'estero prima che possa venirgli la tentazione di "cantare". Un po' ingenuamente Eddie si mette così in caccia, accorgendosi che sulla strada incontra decine di persone che lo riconoscono e gli chiedono di Johnny... E' la preparazione a una seconda parte in cui la tensione sale evidenziando come alla base esista una traccia solida da seguire. Il film sposa un linguaggio tradizionale senza brillare particolarmente, ma oltre appunto a una fonte di qualità da cui attingere (Simenon non è certo uno qualunque), può contare su una convincente interpretazione di Richard Conte, che magari non entusiasma riuscendo però a rendere bene l'anima combattuta e grigia di Eddie Rico, costretto a muoversi senza troppo trascurare la moglie (Foster); la donna infatti pretende attenzione: ha avuto il sospirato appuntamento per adottare un figlio e il continuo rimandare del marito la indispone. Al centro della scena per mille motivi, quindi, Eddie Rico prosegue la sua missione in attesa che i nodi vengano al pettine e la storia arrivi al dunque (ci sarà un notevole rendez-vous in campagna). Da rimarcare anche personaggi secondari dall'indubbia forza come la madre di Rico (doppiata peraltro al meglio nella nostra lingua), che dopo aver salvato la vita tempo prima proprio al subdolo Kubik lo vede ora minacciare la vita dei suoi figli: straziante l'incontro della donna con Eddie, che tenta di far ragionare utilizzando del semplice buon senso. Non delude nemmeno lo stesso Larry Gates nei panni del gangster dai modi cortesi e a tratti paternalistici, sufficientemente ambiguo e spietato. Una buona resa complessiva da parte di un cast scelto intelligentemente, un bianco e nero raffinato, nessuna concessione al buonismo e dialoghi scritti mediamente bene per un film che tuttavia nell'ultima parte si fa sempre meno interessante, confluendo in un finale modesto e sbrigativo.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Pinhead80 6/7/12 12:40 - 3303 commenti

Un ex contabile della mafia viene incaricato di cercare il proprio fratello da parte del suo ex capo ai tempi della malavita. Interessante noir che si avvale di una storia ben sviluppata che intriga e appassiona nel suo divenire. Unica pecca forse il finale un po' buttato lì. Karlson dimostra di essere un regista assolutamente da riscoprire.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il vestito che ha addosso Kubik per andare a pesca.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Fauno 19/3/19 19:00 - 1775 commenti

Non aggiunge niente di nuovo a quel che è già arcinoto sulla mafia, ovvero che è impossibile uscirne e dimenticarsene completamente (anche perché in qualsiasi momento chi ti ha creato ti può distruggere se non ricambi i favori) e vedendo questo film si capisce perché nei decenni si sia radicata l'abitudine di combinare i matrimoni in seno a questa organizzazione peggio ancora che nell'aristocrazia più tradizionale. Il protagonista Conte (volto a noi ben noto!) domina la scena, ma è commovente la convinzione del fratello minore nel volersi ribellare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il mafioso nella stanza d'albergo, che non cede a nessun tipo di premio o di lusinga.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Lupoprezzo 6/7/12 16:34 - 635 commenti

Un Karlson più misurato e meno "epidermico" nelle inquadrature confeziona questo solido noir, incalzante nella progressione drammatica e nel tratteggio del protagonista (un ignaro ed ingenuo Richard Conte), dimostrando ancora una volta come sia difficile per l'eroe noir liberarsi dalle catene di un passato pesante e ingombrante. Ottimo l'utilizzo degli interni e della fotografia. Purtroppo il finale poco coraggioso (e francamente un po' frettoloso), strozza il pathos e la tensione accumulata; ma il risultato finale comunque sia resta buono.
I gusti di Lupoprezzo (Horror - Poliziesco - Western)