Cerca per genere
Attori/registi più presenti

STRANGER THAN PARADISE - PIł STRANO DEL PARADISO

All'interno del forum, per questo film:
Stranger than paradise - Pił strano del paradiso
Titolo originale:Stranger than paradise
Dati:Anno: 1984Genere: commedia (bianco e nero)
Regia:Jim Jarmusch
Cast:John Lurie, Eszter Balint, Richard Edson, Cecillia Stark, Danny Rosen, Rammellzee, Tom DiCillo, Richard Boes, Rockets Redglare, Harvey Perr, Brian J. Burchill, Sara Driver
Visite:226
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 3
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/5/12 DAL BENEMERITO GIłAN

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Deepred89 5/6/14 22:29 - 3116 commenti

Semplice, piacevole, accattivante commedia indipendente forte di un trio di personaggi azzeccati e ben interpretati, di una regia che sfrutta sapientemente la mancanza di mezzi (conferendo al b/n un fascino tipicamente indie) e di un gusto insolito per le ambientazioni, il tutto condito con gustosissimi spiragli di ironia. Sempre le solite "permanent vacations" potremmo dire, ma stavolta si raggiunge (narrativamente) la meta e si lascia la sala soddisfatti. Forse il film pił puro di Jarmusch e tutto sommato anche tra i meglio riusciti.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Giłan 25/5/12 9:33 - 2667 commenti

Narrata in 3 atti, la storia del triangolo tra due falliti newyorkesi abituati a viver di espedienti e la cugina ungherese di uno dei due. Primo film di Jarmush a conoscere successo di critica, presenta gią in nuce (senza l'affettazione che in talora lo minerą) tutti i caratteri del suo cinema: la frammentazione episodica, il viaggio legato a frustrati tentativi di evasione dalla propria meschina condizione, il suo affidarsi a una fenomenologia minimalista. Sia l'icona Lurie che la bravissima magiara Balint son dei musicisti. Il vivido B/n č di Tom Di Cillo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La discussione tra Willie e la cugina Eva sulla partita di football americano.
I gusti di Giłan (Commedia - Horror - Thriller)

Paulaster 30/9/12 16:18 - 2379 commenti

Il merito č l'aver perfezionato il suo stile personale: frammentazione visiva, inquadrature persistenti, bianco e nero fascinoso, fotografia asciutta. La storia č minimale ma importa poco: sono le scene le vere protagoniste e la scelta di volti newyorkesi come Lurie dą quel tocco di randagio vissuto adatto alle scenografie quasi inesistenti. Alla fine bastano un cappello sul capo o la voce di Screamin’ Jay a riempire il vuoto.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)