Cerca per genere
Attori/registi più presenti

MOLTO FORTE, INCREDIBILMENTE VICINO

All'interno del forum, per questo film:
Molto forte, incredibilmente vicino
Titolo originale:Extremely Loud & Incredibly Close
Dati:Anno: 2011Genere: drammatico (colore)
Regia:Stephen Daldry
Cast:Tom Hanks, Thomas Horn, Sandra Bullock, Zoe Caldwell, Dennis Hearn, Paul Klementowicz, Julian Tepper, Caleb Reynolds, John Goodman, Max von Sydow, Stephen Henderson, Viola Davis, Jeffrey Wright
Note:Tratto da un romanzo di Jonathan Safran Foer. Sceneggiato da Eric Roth.
Visite:780
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/5/12 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 23/5/12 18:51 - 10882 commenti

Dopo la morte del padre, il giovane Oskar cerca le tracce del genitore, riposte in una misteriosa chiave. Stephen Daldry dirige un film basato sull'elaborazione del dolore e su una famiglia disgregata dalla tragedia dell'11 Settembre. Il protagonista (l'eccellente Thomas Horn) compie una ricerca che rappresenta il filo conduttore del film e che è contemporaneamente un viaggio nella profondità della sua sofferenza. La sceneggiatura cerca di evitare per quanto possibile la retorica del dolore, e riesce nell'intento mostrando mirabile equilibrio.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Capannelle 13/10/16 23:09 - 3552 commenti

Come soggetto sembra un buon intreccio legato alla rimozione del dolore e con un cast interessante. Nella pratica due scelte lo fanno affondare: la sovraesposizione del bambino protagonista, quasi sempre in scena e a cui vengono messe in bocca frasi e ragionamenti troppo adulti. E la sensazione crescente che molto pathos sia costruito a tavolino e con tendenza al fiabesco. Gli ultimi 20 minuti servono a spiegarne il senso e riscattano solo in parte un esempio di professionalità sprecate.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Hackett 13/3/18 18:23 - 1594 commenti

Film intenso, commovente e ben recitato da un cast davvero prestigioso. La storia, toccante, entra sotto la pelle dello spettatore e lo coinvolge nella disperata ricerca del giovane attore. Personaggi ben delineati, credibili anche se dotati (alcuni) di un tocco di follia. Buono l'uso non eccessivo della voce narrante che stempera l'impatto di una vicenda forte e drammatica. Invenzioni narrative convincenti e, nonostante una lunghezza forse leggermente eccessiva, buona scorrevolezza del tutto. Una storia che rimane.
I gusti di Hackett (Giallo - Horror - Thriller)

Rambo90 24/12/16 1:34 - 5735 commenti

Storia commovente e tenera, assolutamente drammatica ma non pesante, anzi raccontata con vivacità e ritmo. Una parabola sull'elaborazione del lutto, con un bimbo protagonista molto naturale ed efficace nella sua performance, affiancato da un cast di lusso (su tutti un grande Von Sydow). La sceneggiatura è buona, pur con qualche banalità e la regia svelta e attenta a dare la giusta importanza a ogni passaggio. Buona la colonna sonora.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 20/10/13 9:56 - 4099 commenti

Il coraggio disperato di buttarsi nel vuoto in cerca di un'improbabile salvezza, il piccolo-grande coraggio di volare su di un'altalena. Bisogna sforzarsi di ricordare i nostri pensieri, le nostre gioie, le nostre paure di quando eravamo bambini come Oskar. Ma non basta, bisogna tentare di capire il trauma di Oskar e filtrarlo attraverso la sua non comune intelligenza. Black, il non colore che trattiene tutti i colori, il colore della morte, ma anche la vita di tanti personaggi diversi e tutti pronti a commuoversi, a capire. Grande von Sydow.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le battute tra Oskar (Thomas Horn) e il portiere (John Goodman).
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 31/8/13 19:33 - 3290 commenti

Con lo sfondo della tragedia dell'11 settembre si snoda una storia toccante provvista di buone argomentazioni sull'accettazione di una disgrazia familiare. Le corde della commozione sono lievemente accarezzate da un intenso Von Sydow, ben supportato dal giovane Horn. Appropriati Hanks e la Bullock.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Paulaster 9/10/12 9:37 - 2254 commenti

Un’eccessiva enfasi narrativa stanca la visione, anche perché il livello di tensione viene forzatamente tenuto alto e le relazioni tra i personaggi perdono di spontaneità (specie la relazione madre/figlio). La regia attenta al dettaglio si districa in una trama ricca di episodi ma discontinua mantenendo la resa degli attentati periferica, ma un dramma di tale portata non è affiancabile alla storiella della ricerca (perlomeno per un intervallo temporale così ampio).
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Pumpkh75 7/11/13 16:17 - 1174 commenti

Poggiato sull’indubbia bravura del giovane Horn e su uno straordinario Von Sydow, Il film mostra gran sensibilità e amara delicatezza, alternando squarci e metafore di dolore ad altre di speranza e rifuggendo facili retoriche racconta una bellissima storia di vita evitando di narrarcene una di morte. Un fragile groppo alla gola non si nega, ma è più efficace che mille lacrime. Da leggere anche il libro dal quale è tratto. Molto bello.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Furetto60 9/6/13 20:09 - 1129 commenti

L'11 settembre è una ferita ancora aperta per il popolo americano e newyorkese in particolare; il film affronta il tema visto con gli occhi di un ragazzino che perde il padre. Lo spunto è interessante e coinvolgente, i nodi sospesi vengono felicemente sciolti nel finale. Forse troppo calcate alcune situazioni che potrebbero trasformare il film in un facile lacrima-movie, ma a salvare il tutto c'è l'eccezionale interpretazione del giovane Horn che, per intensità interpretativa, ricorda Billy Elliot.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Papà diceva che i racconti devono essere condivisi. La chiave non è... la chiave di tutto.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Cloack 77 31/5/12 18:40 - 547 commenti

Tutta la potenza della storia si mangia il film. Difficile innamorarsi di altro che non sia la ragione del ritrovamento della chiave; forse Max Von Sydow riesce, col suo personaggio, a ricollegarci col cinema "degli attori", ma è un momento; quando esce di scena ci si ritrova nuovamente "dentro" la storia. Per quanto Daldry non abbia uno stile riconoscibilissimo, la sua regia "al servizio" sembra quasi una necessità: pochi personalismi, molto "inseguimento", totale devozione al racconto.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Mutaforme 28/6/13 23:26 - 383 commenti

Il rimorso di un bambino che si trova improvvisamente a perdere il padre senza essersene reso conto nel momento cruciale e la ricerca di un tardivo rimedio, un contatto che non può più esserci, sono al centro di questo film drammatico e toccante. L'11 settembre rimane sempre sullo sfondo, in modo che il plot non prosegua sui soliti binari inflazionati della tragedia americana. Molto positiva la prova di Max Von Sydow. Buono.
I gusti di Mutaforme (Avventura - Fantascienza - Fantastico)

Ilcassiere 29/10/12 13:18 - 282 commenti

Ho iniziato a vederlo che ero molto scettico e dubbioso e invece ne sono uscito piacevolmente sorpreso. Il film è molto forte ed è anche incredibilmente vicino al libro il che, in questo caso, mi sembra sia un pregio. Il regista ha optato per seguire quasi passo passo il romanzo di Safran Foer e, grazie anche all'ottima interpretazione del giovane protagonista, direi che ci è riuscito. Quello che va detto con forza, infatti, è che il libro di Johnatan Safran Foer è davvero meraviglioso, uno dei più belli pubblicati negli ultimi anni.
I gusti di Ilcassiere (Commedia - Giallo - Thriller)

Delpiero89 1/7/13 21:15 - 263 commenti

Storia di un bambino, storia di un'America ferita dall'11 Settembre. Interessante e commovente. Grandissimi attori (dal giovane Horn, passando da Hanks alla Bullock fino a un gigantesco Max Von Sydow) e buona regia (solida e a tratti virtuosa). Film che non può non piacere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Horn e Von Sydow in giro per la città; Le telefonate di Tom Hanks; Il "diario" del piccolo Horn.
I gusti di Delpiero89 (Giallo - Poliziesco - Western)

Monzaparco 8/10/12 16:18 - 41 commenti

L'elaborazione del dolore di un figlio per la perdita del padre durante l'11 settembre assume connotati poetici e reali con pochissimi sconti alla faciloneria strappalacrime di un certo cinema americano. Il film aleggia sempre tra la sofferenza senza cura e la speranza più ostinata regalando momenti di profonda introspezione nello spettatore che voglia avventurarsi in certi sentieri. Unico (piccolo) neo la fine forse "troppo" emozionante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Ci sei... ci sei... ci sei..." (ancora adesso mi commuovo).
I gusti di Monzaparco (Fantascienza - Guerra - Western)